venerdì 19 gennaio 2018

SAHASRARA IL SETTIMO CHAKRA....



Sahasrara è il settimo chakra, che ci collega con l’energia universale: attraverso di esso è possibile arrivare alla Luce di conoscenza e di consapevolezza del proprio essere, di serenità e di percezione dell’Unità nel Tutto.




Sahasrara: colore e forma del chakra

Il colore associato a Sahasrara è il bianco, che racchiude in sé tutti i colori. Il chakra è situato al vertice della testa e non è legato a nessun senso fisico.




L'organo corrispondente è la ghiandola pineale o epifisi.



Dieta disintossicante: quali cibi prediligere

Significato del chakra

Sahasrara in sanscrito significa "dai mille petali": è infatti rappresentato come uno splendente fiore di loto con mille petali, sui quali sono scritte tutte le lettere dell'alfabeto sanscrito ripetute venti volte.


Le funzioni principali del settimo chakra sono la comprensione, la transcendenza, il pensiero e la volontà spirituale.


La parola chiave associata è IO SO.


Sahasrara rappresenta il punto di arrivo del viaggio intrapreso a partire da Muladhara, che mette in connessione l'essere umano dalla Madre Terra al divino. Secondo il principio dell'ermetismo "Ciò che è in basso è come ciò che è in alto", allo stesso modo i sei chakra inferiori si riflettono tutti nel settimo, anche detto "chakra della corona".


Il settimo chakra è in relazione alla fonte dell’energia pura e universale e corrisponde alla comprensione dei misteri della nascita e della morte: in esso si trova il canale dell'Illuminazione, della Verità e della Realizzazione, una limpida corrente che pulisce in profondità e fa emergere saggezza, compassione e forza vitale


Con l'energia di Sahasrara siamo così in grado di partire da una conoscenza oggettuale e arrivare a una conoscenza trascendentale: mentre aumenta la profondità di comprensione, diminuisce la necessità di rappresentazione, da osservatori diventiamo l'osservazione stessa e ci trasformiamo in pensiero puro.




Quando il settimo chakra è equilibrato, raggiungiamo il livello più alto della coscienza, siamo capaci di trascendere il dualismo e la separazione tra interno ed esterno, microcosmo e macrocosmo e di lasciare che le cose accadano attraverso di noi.



Disequilibrio del chakra Sahasrara

Il funzionamento disarmonico di Sahasrara può portare a mal di testa, confusione mentale, fobie e psicosi di vario genere, ma non ci sono patologie specifiche legate a questo centro energetico, che può essere più o meno sviluppato in relazione al cammino spirituale dell'individuo. L'energia che elabora è intensa e potente e ha effetti su tutti i tessuti e le funzioni dell'organismo.




In caso di chiusura o funzionamento insufficiente, dal punto di vista psicologico si può riscontrare attaccamento alle cose terrene, rigidità, insoddisfazione e superficialità. L'individuo è scollegato dalla percezione dell'esistenza eterna e dal potere della vita e temerà la morte come il nulla e la fine. Soprattutto sentirà di non aver il diritto di conoscere, imparare ed evolvere, restando separato dal Tutto e dall'Unità.



Come riequilibrare Sahasrara

Per sviluppare e riequilibrare il settimo chakra non ci sono soluzioni semplici, ma si parte da una scelta profonda: si può iniziare a prendere un primo contatto con la propria spiritualità in molti modi, ad esempio con una meditazione potenziata da cristalli di rocca (la pietra per eccellenza per questo chakra), che si possono tenere in mano o disporre in cerchio intorno al corpo, con le punte rivolte verso il centro. Scaricare e risciacquare le pietre sotto l’acqua fredda dopo l'uso.




Le pietre correlate al settimo chakra sono: ametista, calcite trasparente, cristallo di rocca, diamante, fluorite, labradorite, moldavite, pietra di luna.




Esistono anche suoni abbinati ai chakra che possono anche essere usati come accompagnamento per la meditazione e/o per eseguire un massaggio delicatissimo e circolare in senso orario (sulla testa) con 20 ml di olio di sesamo e poche gocce di olii essenziali specifici per il settimo chakra.




Gli oli essenziali correlati al settimo chakra sono:


olio essenziale di incenso,

olio essenziale di mirra,

olio essenziale di vetiver.

Sono ottimi anche la cromoterapia, il massaggio ayurvedico (in particolare il pranico keraliano) e alcune tecniche yoga o di tai chi chuan.




Esistono infine esercizi specifici per riportare in equilibrio i chakra; si tratta di movimenti codificati in tempi antichi conosciuti come i 5 tibetani, intrinsecamente collegati alla dottrina dei chakra.

CONDIVISO DAhttp://www.cure-naturali.it/chakra/978/settimo-chakra-sahasrara/902/a




INTELLIGENZA Questo è il quarto aspetto principale di DIO..CONNY MENDEZ



 Dio non è solo intelligente, EGLI E’ L’INTELLIGENZA. Dio è dovunque ed è l’intelligenza, quindi tutto possiede l’intelligenza. Medita questo e giungerai ad una conclusione stupefacente e cioè che non sono intelligenti solo gli animali o le piante, ma anche gli oggetti inanimati! Essi sono composti atomi. Tutto è fatto da atomi e l’atomo è intelligente. Il nucleo dell’atomo è Luce e la Luce è Intelligenza, è Dio, è Energia. Si muove, circola, sente, aderisce a ciò che le si confà e respinge ciò che non le serve. Obbedisce alla Legge dell’Attrazione che, in termini animaci-religiosi è l’Amore. L’atomo quindi è composto dalle due principali facoltà o condizioni universali: L’Intelligenza e l’Amore. Il Padre e la Madre, il Positivo e il Negativo. Più avanti tornerai ad incontrare questo aspetto della Legge di Generazione. La sostanza di tutto ciò che esiste è Intelligenza. E’ Energia Atomica che è Dio. Noi non vediamo l’Intelligenza perché essa è invisibile, ma vediamo i suoi effetti, come per tutti gli aspetti di Dio.

 Quando nella tua vita ci sono delle cose che non vanno bene, fai loro un trattamento, ricordando loro che esse sono Intelligenza e vedrai che tutto andrà a posto. Non importa di che cosa si tratti. Se del tuo corpo, dei tuoi organi, dei tuoi apparecchi elettrici, delle tue piante, dei tuoi animali o perfino dei tuoi vestiti. Parla all’oggetto e ricordagli che ha un’Intelligenza Divina e che non può opporsi ad essa. Ricordagli che è stato creato per portare armonia nella tua vita e che non può essere che crei in
armonia. Vedrai dei miracoli. Se è rotto, risponderà istantaneamente a qualunque trattamento gli si faccia. Se noi attribuiamo a Dio tutte le qualità di un Dio infinitamente Intelligente, Amorevole,Tenero, Giusto, Infinito e Onnipotente, Egli ci si manifesterà. La Bibbia dice che Dio ci comunica che:”Ciò che tu pensi che io sia, questa sarà la tua realtà”. 
Dobbiamo fare dei trattamenti per diventare più intelligenti almeno tre volte alla settimana. Se i bambini hanno cattivi voti a scuola occorre parlare al loro Io Superiore e ricordagli che Egli è l’Intelligenza Divina. Risponderanno immediatamente al trattamento, i bambini rispondono sempre.
 Quando si tratta di una persona, gli effetti del trattamento non si cancellano mai e la persona, anche dopo cinquanta anni o più, sarà migliore e più intelligente grazie al trattamento ricevuto da bambino. 

Benedici l’intelligenza nei tuoi impiegati o nei tuoi colleghi di lavoro, nei tuoi famigliari, in tutti coloro che danno segni di stupidità etc….Ogni organo e ogni cellula è intelligente. Quando qualcuno manifesta mancanza di vista, di udito, di salute, si i suoi capelli cadono, se è troppo grasso, bisogna fargli sapere che non sarebbe una cosa intelligente avere plasmato un corpo che ha bisogno di tutto ciò per esistere su questi pianeta e che abbia delle parti che si guastano quando più se ne ha bisogno. Bisogna parlare agli organi e alle cellule e dirglielo. Se adesso che lo sai non lo fai, il male che farai loro ti si ritorcerà contro e accrescerà il difetto. 

Quando la razza umana avrà capito che Dio è Intelligenza e che sta dappertutto, sarà eliminata l’idea della vecchiaia e anche della morte. La malattia e la bruttezza saranno sparite. Questi aspetti di Dio, ci permettono di pensare a Lui in modo intelligente e questo significa pregare. Ogni volta che pensi ad uno questi aspetti lo stai potenziando in te. Ogni volta che li affermi in te, essi crescono. Quando ti si presenterà un problema, ricorda l’Aspetto con il quale esso è in relazione. Decretalo, Affermalo, mettilo in rapporto con la tua realtà e tutto andrà a posto.



giovedì 18 gennaio 2018

mercoledì 17 gennaio 2018

CANDELA BIANCA ARCANGELO GABRIELE




La candela bianca, come usarla nella preghiera


Le candele bianche simboleggiano la purezza e la virtù in senso assoluto, sono in grado di attirare le energie positive e di disperdere le negatività, purificando l'ambiente.



Gabriele, l'arcangelo della rivelazione.


Giorno per accenderla mercoledì.


Energia che attrae :



Purezza, che significa purificare l'anima aiutandoti a crescere e ad avvicinarti a Dio


Preghiera su cui focalizzarsi:

Accendi la tua candela bianca in un posto tranquillo dove si possa pregare senza distrazioni. Poi, appena la candela brucia, inizia a recitare le preghiere possibilmente a voce alta o scriverle su un pezzo di carta che metterai vicino alla candela. Oltre a fare richieste, puoi anche esprimere la tua gratitudine a Dio e gli angeli per come accendono la tua vita con amore e ispirazione
ARCANGELO SAN GABRIELE O glorioso arcangelo san Gabriele, per quel­l'insolito gaudio che ti inondò nel preconizzare Maria come la piena di Grazia e l'unica eletta tra tutte le donne a divenire Madre del Verbo, ottie­nimi, ti prego, che amando ad imitazione della Santissima Vergine il ritiro e la preghiera, meriti di ricevere particolari benedizioni divine. Amen.

ARCANGELO GABRIELE MEDITAZIONE QUOTIDIANA




L'AMATO GABRIEL, Arcangelo della Resurrezione dice così:


"La Religione non è solo un insieme di cerimonie, è invece parte della vita quotidiana e di ogni ora che viviamo; fa parte delle COSE COMUNI, semplici e ordinarie. E' una questione di disciplina, di dominio di se stessi e contemplazione. E' anche lo sviluppo di un atteggiamento d'amore e di gratitudine per la Vita Tutta e per il Dio che ti ha dato questa Vita ed ha sostenuto la tua Presenza nell'Universo per milioni di anni, aspettando di compiere attraverso di te un destino che non può essere compiuto da nessun altro; un tessera del Grande Mosaico Cosmico che solo tu puoi riempire".


AMATO GABRIEL, Ti amo, Ti benedico e Ti ringrazio per tutto quello che significhi per me e per tutta l'umanità. Ti prego carica questi miei decreti con la tua Energia Cosmica di Amore. "IO SONO" la Resurrezione e la Vita di tutto il Bene presente in ciò che concerne la mia vita. "IO SONO" la Resurrezione e la Vita della mia Eterna Gioventù e Bellezza, perfetta vista e udito, forza illimitata, energia e salute. "IO SONO" la Resurrezione e la Vita della mia provvigione illimitata di denaro e di ogni cosa buona e perfetta. "IO SONO" la Resurrezione e la Vita di ogni perfezione nel mio mondo e nel Piano Divino che in me si sta compiendo qui e ora. GRAZIE PADRE.


MEDITAZIONI QUOTIDIANE DETTATE DAI MAESTRI A
Thomas Printz https://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__meditazioni-quotidiane-printz.php


martedì 16 gennaio 2018

LA BENEDIZIONE





BENEDIZIONE significa: "BENE DIRE", ovvero dire bene, parlare in positivo, niente di più.


Quando si benedice qualcosa, quella aumenta, tutto obbedisce ad una Benedizione.



Benedici ogni giorno tutto quello che hai, tutte le cose belle che hai, benedici le persone, il loro Cristo interno e questa Benedizione tornerà a te!



Quando una persona ti fa un torto, non lasciarti sopraffare dalla rabbia, ma benedici il suo Cristo interno (che è uguale al tuo) e perdonalo. Vedrai che la situazione cambierà, qualcosa di positivo succederà sicuramente!


Benedici anche il "poco" che hai, perché lo vedrai prosperare! CONNY MENDEZ


LASCIA ANDARE CON AMORE........

Lascia andare con amore.

Se i tuoi desideri non si stanno avverando alla velocità che
vorresti, domanda a te stesso:

• Mi sto sforzando troppo di far accadere le cose?

• Dentro di me ho paura che i miei sogni non diventino realtà?

• Ho idee preconcette su come dovrebbero avverarsi i miei
sogni?

• Sto biasimando qualcuno per la situazione in cui mi trovo
(compreso me stesso)?

Ogni risposta positiva indica il bisogno di lasciar andare e di
affidare i tuoi desideri a Dio.

Più dai valore a un desiderio, più è importante affidarlo all’universo;
altrimenti, la tua preoccupazione potrebbe innescare
un’onda di ansia, che soffocherebbe la forza vitale del tuo sogno.

Oggi vogliamo aiutarti a lasciar andare con amore, certi del
fatto che la Mente Infinita ti sta già fornendo ciò di cui hai bisogno
(anche se non te ne rendi ancora conto).


Preghiera del giorno
Dio e angeli, vi affido il mio sogno, che è ________
_________________________________________
[riempi lo spazio]. Sapete che tengo molto a questo
desiderio e mi auguro che si manifesti nella mia vita
al più presto. Grazie per guidarmi con chiarezza e per
aiutarmi a realizzare il mio sogno adesso.

TRATTO DAL LIBRO LA GUIDA DEGLI ANGELI DI DOREEN VIRTUE  ://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__la-guida-degli-angeli-virtue.php?pn=5922

SAHASRARA IL SETTIMO CHAKRA....

Sahasrara è il settimo chakra, che ci collega con l’energia universale: attraverso di esso è possibile arrivare alla Luce di conoscenza e di...