mercoledì 30 aprile 2014

21 MODI IN CUI GLI ANGELI POSSONO AIUTARVI A TROVARE L'AMORE

21 Modi in cui gli Angeli possono aiutarvi a trovare l’Amore Così spesso pensiamo che abbiamo bisogno di una relazione per sentirci completi e dimentichiamo che due metà messe insieme non fanno un uno quando si tratta dell’amore. Se entriamo in una relazione sentendoci bisognosi, spesso troviamo una relazione che non soddisfa i nostri bisogni. Trovare l’amore non significa necessariamente trovare una relazione, ma essere innamorati di se stessi, il che significa che qualsiasi relazione che trovate sarà veramente piena d’amore e sostegno. Mi hanno spesso detto che è più facile trovare un lavoro quando se ne ha già uno, quindi trovare l’amore quando siete già innamorati di voi stessi sarà molto più facile. Permettete agli angeli di aiutarvi a trovare l’amore della vostra vita. Leggete e scoprite come! 1. Aprite il vostro cuore e guarite le ferite del passato Molti di noi passiamo anni nella stessa relazione, anche se con diverse persone. Fino a quando non rilasciamo il passato e permettiamo a tutte le vecchie ferite di guarire, è impossibile creare una relazione che sia veramente piena d’amore e sostegno. Continuiamo invece a ricreare le stesse situazioni. Chiedete aiuto, chiedete la buona volontà per lasciare andare il passato e guarire tutte quelle vecchie ferite. Permettete agli angeli di infondere in voi l’energia del perdono, dell’accettazione e della gioia. 2. Andate verso l’amore incondizionato Quando le persone aprono il loro cuore e la loro mente ai regni angelici, spesso poi cominciano a vedere segni. Alcune persone trovano delle monete per terra, altri piume, mentre altri vedono gli angeli nelle nuvole. Aprite il vostro cuore e la vostra mente e permettete agli angeli di guidarvi giorno dopo giorno, momento dopo momento, pensiero dopo pensiero, verso il vero amore incondizionato. 3. Praticate il discernimento Gli Angeli possono aiutarci a vedere quello che è veramente rispetto a quello che crediamo che sia. Tutti noi abbiamo una conoscenza interiore, l’abilità di vedere oltre le limitazioni della vita. Chiedete aiuto per connettervi con la vostra intuizione e per avere il coraggio di agire su di essa. Resterete sorpresi dai doni che seguire la vostra guida interiore porterà nella vostra vita. 4. Ricordatevi di prenderla alla leggera Si dice che gli angeli siano in grado di volare perché sanno prendersi alla leggera. Mentre la vostra connessione con il reame angelico diventa più profonda, la vostra abilità di ridere e fare esperienza di tutte le gioie della vita si espanderà. L’amore segue il sorriso. 5. Trovate il lato positivo della vita Ci sono due modi di vivere la vita. Uno è vederne tutte le infinite possibilità e permettere loro di fluire facilmente e senza sforzo nella nostra vita. Guardare al bicchiere mezzo pieno. Oppure, possiamo vedere il bicchiere mezzo vuoto e vivere una vita di preoccupazione e rimpianto. Permettete agli angeli di mostrarvi come vedere sempre il lato positivo della vita non importa quello che vi sta accadendo intorno. 6. Fate che la Gioia sia la vostra guida. Possiamo allontanarci dal dolore e poi creare dolore da cui allontanarci, oppure, possiamo fare della gioia la nostra guida e sperimentare la gioia per la maggior parte del tempo. Consentite agli angeli di ricordarvi la vostra natura gioiosa. Amore e Gioia camminano mano nella mano. 7. Risplendete da dentro Quando amate voi stessi voi risplendete da dentro. Sono sicura che avete incontrato persone che vi sono piaciute immediatamente, che sono molto alla mano e circondati da amici. Permettete agli angeli di mostrarvi come aprire il vostro cuore e lasciare che la vostra luce risplenda. L’amore vi troverà invece di essere voi a dover trovare lui! 8. Ridete e siate felici Ridere allevia l’anima e conforta il cuore. Cominciate a vedere la vita con gli occhi degli angeli e ascoltate il loro ridere di vera gioia. 9. Ricordatevi della vostra perfezione Quando guardate voi stessi per quello che siete veramente, piuttosto che per quello che siete arrivati a credere di essere, vedete la perfezione che Dio ha creato, VOI. Se li lasciate fare, gli angeli vi aiuteranno a vedere la vostra perfezione e la perfezione di quelli intorno a voi. Che vita gloriosa è questa da vivere! 10. Trovate la magia in tutto e tutti La vita è veramente magica. Ci sono miracoli tutto intorno a noi se siamo disposti a vederli e a cominciare a cercarli. Più riconosciamo la magia e più frequentemente ne faremo esperienza. Quando siamo disposti a vedere la magia nelle persone, queste sembrano agire molto più amorevolmente nei nostri confronti. Gli consente di essere più di quello che potrebbero essere altrimenti. Ancora una volta chiedete aiuto nel vedere il mondo attraverso gli occhi degli angeli. 11. Ridete di più Lasciate che il vostro angelo interiore venga fuori e ridete di più. Ci vogliono meno muscoli per ridere che per avere il broncio, per cui praticate il sorriso fino a quando non diventa naturale. 12. Insegnate la compassione Gli Angeli non giudicano mai niente, vivono incondizionatamente e conoscono solo compassione e amore. Chiedete loro di insegnarvi la compassione. Chiedete loro di mostrarvi come rilasciare ogni giudizio e vedere tutta la vita sotto gli occhi della compassione. Soprattutto, praticate l’essere compassionevoli, gentili e premurosi con voi stessi. 13. Accettate chi o cosa eravate e siete Spesso ci sentiamo tristi perché non riusciamo ad accettare quello che è successo o quello che sta succedendo nella nostra vita. Gli angeli si muovono da un momento perfetto ad un altro. Giudicare quello che sta succedendo è come dire che Dio sta commettendo degli errori. Permettete agli angeli di aiutarvi a vedere la perfezione in ogni cosa. 14. Illuminate i vostri doni Siete nati con incredibili doni e talenti. Dio non ha mai creato nulla che non sia perfetto e senza voi l’universo sarebbe incompleto. Se avete qualunque dubbio su quanto meravigliosi siete, chiedete agli angeli di aiutarvi a vedere i vostri doni e talenti. 15. Pronunciate parole d’amore Le nostre parole possono essere piene d’amore, di rabbia o di paura. Delle volte la nostra voce può essere incoraggiante e amorevole oppure dura e critica. Permettete agli angeli di aiutarvi a trovare la vostra voce e a pronunciare parole con amore. 16. Smussate gli angoli La vita è un viaggio. Alcune volte la marea è alta e altre volte è bassa. Gli angeli sono meravigliosi nel confortarci e incoraggiarci a vedere il meglio in noi stessi e negli altri. Permettete loro di smussare tutti gli angoli per voi e spianarvi la strada al successo. 17. Sappiate che siete amati, siete amabili e che nuotate in un mare di amore Io spesso concludo le mie meditazioni guidate con l’affermazione: “Voi siete amati e siete amabili”. Come ho detto molte volte voi siete circondati da angeli e nuotate in un mare d’amore. Aprite il vostro cuore e la vostra mente ai gentili bisbigli degli angeli così che potete cominciare a conoscere con tutto il vostro cuore e la vostra anima. 18. Lasciate che la vostra vera essenza brilli Voi siete la stella della vostra vita. Permettete la presenza di chi e cosa siete veramente di brillare e sarete meravigliati da quello che accadrà. Di nuovo, permettete agli angeli di aiutarvi a vedere la vostra essenza e permettetele di brillare in tutte le aree della vostra vita. 19. Lasciatevi guidare verso una gioia, un amore e una felicità più grandi Gli angeli conoscono tutte le scorciatoie per la gioia, la felicità e l’amore. Lasciate che vi mostrino la via e siate disposti a seguire la loro guida. Negli anni ho fatto alcune cose alquanto strane nella mia vita ma che hanno avuto sorprendenti risultati, come fare del volontariato in un centro accoglienza per senza tetto o fare dei seminari sull’autostima in un carcere. Ogni volta che ho preso un rischio e ho seguito la guida interiore, la mia vita è migliorata esponenzialmente. 20. Amare con un cuore aperto Se lasciate andare una matita poggiata sul palmo della vostra mano con il palmo rivolto verso l’alto, la matita resterà nella vostra mano. Se lasciate andare la matita girando il palmo verso il basso la matita cadrà via. Se amate con un cuore aperto, senza paura di essere feriti, attrarrete persone completamente diverse nella vostra vita rispetto a quelle che avete attratto quando amavate con quella paura che parlava sempre nella vostra testa. Permettete all’amore degli angeli di aiutarvi a lasciare andare la paura. 21. Vedere “l’amato” in ognuno Ho letto molti scritti di grandi maestri spirituali e santi. In molte occasioni ho sentito persone riferirsi a Dio o Gesù o a Buddha come come “Amato”. Io credo che l’energia del divino risieda in ognuno di noi. Quando faccio questa pratica di vedere l’amato in tutti, il mondo è davvero un luogo diverso. Lasciate che gli angeli vi aiutino a vedere l’amato in tutte le persone, specialmente voi stessi. Se mettete in pratica questi 21 passi, la vostra vita sarà piena non solo di amore, ma anche di tutti i doni che la vita ha da offrire. Articolo di Susan Gregg ~ Traduzione: Mariù http://angeliradianti.com/

martedì 29 aprile 2014

ANGELI E CRISTALLOTERAPIA

La straordinaria regolarità delle forme che i minerali e i cristalli presentano dal momento della loro formazione ha suscitato in ogni epoca l'interesse dell'uomo, che in tempi lontani ravvisava in tale affascinante perfezione la prova inconfutabile di un intervento diretto degli dei. Nel 1669 il naturalista danese Stensen denominato Steno pubblicò i primissimi studi sulla regolarità dei cristalli. Da quel momento divenne evidente che la morfologia di un minerale non era determinata dal luogo di origine ma da qualcosa d'istinto nel minerale stesso. I cristalli nascono dal ventre della Madre Terra che conferisce loro una singolare aura di mistero e magia. I cristalli non perdono mai colore, brillantezza, bellezza o valore, e in molte civiltà antiche questo li allineava con il mondo degli spiriti. I primi documenti scritti sulla cristalloterapia risalgono agli antichi egizi che tramandono ricette su come usare le pietre preziose per uso terapeutico. La Bibbia menziona spesso i cristalli e negli ambienti metafisici si ritiene che alcuni di essi siano in connessione con il regno Angelico. Questa connessione è dovuta al loro colore al loro aspetto o al loro nome come nel caso della celestite. Come sappiamo la cristalloterapia è una tecnica che apporta benessere sul piano psicologico, mentale, emotivo, fisico. PIETRE e ANGELI CELESTITE - GUARDIANI CELESTI DIAMANTE Arcangelo METATRON IOLITE Arcangelo RAZIEL AMETISTA Arcangelo ZADKIEL TOPAZIO AZZURRO Arcangelo ANAEL QUARZO ROSA Arcangelo CAMAELE SMERALDO Arcangelo RAFFAELE QUARZO CITRINO Arcangelo JOPHIEL LAPISLAZZULO Arcangelo MICHELE QUARZO IALINO Arcangelo GABRIELE RUBINO-GRANATO Arcangelo URIEL PIETRA DI LUNA Arcangelo AURIEL ANGELITE - REGNI ANGELICIhttp://www.sottolealidegliangeli.it/web/index.php?option=com_content&view=article&id=50&Itemid=70

PERCHE' INDACO

Il colore indaco fa parte della luce visibile, del cosidetto spettro solare. il primo ad indicare il 6 colore con questo nome è stato Newton, lo scopritore dello spettro elettromagnetico. (http://it.wikipedia.org/wiki/Spettro_visibile) ll colore Indaco elettrico è quindi uno dei colori dello spettro che l'uomo riesce a vedere. È quello associato alla frequenza più alta ed alla lunghezza d'onda più corta compresa nell'intervallo tra i 420 e i 450 nanometri. E' un colore che fa parte della nostra vita, ma che notiamo e usiamo meno di altri. L'indaco è il colore che vediamo la sera, prima che il cielo diventi buio, e la mattina, quando il sole sa per sorgere. Il nome indaco, deriva dalla pianta Indigofera Tinctoria originaria dell'India nota come colorante, da più di 4.000, è il più potente colorante per il blu, la sua polvere quando è pura è di un blu scurissimo quasi nero e da qui il nome del colore. L’indaco ebbe un ruolo rilevante nell’economia dell’India, migliaia di persone lavoravano nella coltivazione e nell’estrazione dell’indaco, questa fondamentale materia tintoria, essendo della migliore qualità, per centinaia di anni venne esportata in tutto il mondo. indaco colore Con l’indaco si entra nel mondo che va al di là dei nostri cinque sensi. Dal blu la luce si affievolisce fino a quasi scomparire portando il blu verso il nero, ma il nero, l’assoluta assenza di luce, in realtà non esiste e il blu, sfiorando il nero, diventa indaco. Infatti l’indaco, a differenza degli altri colori che sono primari o secondari, è un’accentuazione di un blu profondissimo che fa i conti con la luce che si allontana. E’ la notte, il colore del cielo di notte, è il sole nero-indaco, il sole della notte che prepara nell’oscurità la sua prossima esistenza. E’ il colore più misterioso, il colore degli Dei, in India è chiamato Krishnena da Krisna (notoriamente raffigurato di colore indaco). Nei giorni della settimana è il sesto, il venerdì, il pianeta Venere. L’indaco corrisponde al centro di energia del terzo occhio, Ajna chakra, che è situato tra le sopracciglia. L'intuito, il sensto senso, la visione... Nella medicina Ayurvedica la polvere indaco è usata come antidoto al morso del serpente cobra. Gli uomini blu del Sahara, i Tuareg, tuttora usano l’indaco per il suo potente effetto raffreddante ed isolante dal caldo. Un tessuto tinto con indaco ha proprietà termoisolanti pertanto molto utile in tutti i tipi di clima, ad esempio un maglione tinto con indaco naturale è cinque volte più isolante di un altro tinto diversamente. I tintori giapponesi hanno uno stretto rapporto di amicizia con l’Indaco tanto che nel linguaggio parlato ”ai” significa sia indaco che amore; all’inizio di ogni anno i tintori venerano con speciali cerimonie il dio della tintura per assicurarsi buona fortuna prima di iniziare il loro straordinario lavoro. Tutto ciò non appare affatto strano quando si conosce il complesso procedimento dell’estrazione del colore dall’Indigofera, che in se racchiude tutto il significato simbolico del blu. Si tratta infatti di rendere solubile l’estratto di indaco, che è un potente antibatterico, attraverso un lungo processo di fermentazione naturale per mezzo del quale prende vita un nuovo pigmento solubile in acqua. arcobaleno 2 Essendo il colore più freddo è utile per la meditazione e la riflessione, per oltrepassare l’essere fisico e psichico, è fortemente rilassante, cura le ossessioni, le paure, l’irritabilità. Come il blu è un colore freddo pertanto ha un effetto rinfrescante e calmante tanto che usato propriamente un bagno di indaco può addirittura lenire il dolore. Per citare solo alcuni esempi, in Marocco si ritiene che il delicato processo di tintura con l’Indigofera vada a male se nelle vicinanze qualcuno mente, in Thailandia invece si ritiene che ciò accada se nel villaggio qualcuno è morto. Una particolare attenzione viene data alle vasche per la fermentazione (vat), nell’isola di Rodi infatti vi vengono posti sopra degli amuleti, in Himalaya ad uno straniero non è permesso avvicinarvisi e, per l’eterno conflitto maschio-femmina, se il tintore è un uomo nessuna donna si deve avvicinare e viceversa. A differenza di tutte le altre materie coloranti, con l’Indigofera Tinctoria non si ottiene il colore direttamente ma attraverso una trasformazione alchemica molto affascinante da vedere poiché quando togliamo un filato, dopo averlo immerso nella vasca con l’indaco, dapprima assume il colore giallo poi attraverso l’ossigenazione diventa verde e quindi blu. La realtà moderna è come un campo di energia dinamica, in movimento e in evoluzione. Appartenendo a questo ecosistema, anche l’umanità è in continuo aumento e sviluppo. Quando cambiano i bisogni cambiano anche le strutture. Lo stesso accade per l’aura. L’indaco, infatti, rappresenta il nuovo colore emerso in questa realtà. Ha capacità, talento e caratteristiche completamente diverse dagli altri colori. Personalmente penso che questi nuovi bambini saranno il cambiamento del pianeta, possiedono caratteristiche uniche e ancora sconosciute. I genitori dei bambini indaco hanno un compito molto importante, quello cioè di crescere e curare un bambino speciale aiutandolo a far parte della società contemporanea. Alcuni di questi genitori aiuteranno e stimoleranno le capacità particolari del figlio, altri al contrario non riusciranno a fare altrettanto. L’aspetto più significativo dei bambini indaco è quello di possedere un potere personale completamente diverso da tutti gli altri colori. Essi, infatti capiscono l’importanza di essere legati alla attualità, senza che nessuno abbia potuto insegnare loro questo concetto. La difficoltà maggiore degli indaco e di non essere pazienti e tolleranti. Poiché loro stessi sono autentici e spontanei, e non tollerano che gli altri non lo siano. Non sono privi di compassione, tuttavia, la loro manifestazione di indulgenza significa permettere agli altri tempo e spazio a sufficienza per poter giungere alle risposte e alle risoluzioni che loro hanno già trovato. (fonte:http://www.progettoindaco.com)

TERZO RAGGIO DI LUCE ROSA ARCANGELO CHAMUEL

MARTEDÌ - TERZO RAGGIO La Fiamma Rosa Dell'AMORE DIVINO E dell'ADORAZIONE Direttore: Lady Roweena Attività: Coesione Colore: Rosato 1. MIO AMATO ESSERE CRISTICO "IO SONO" IN ME, Ti amo e Ti adoro! Oh, Grande e Poderosa Fiamma dentro il mio cuore, Ti invio il mio continuo amore e adorazione, e così pure lo invio al Grande Dio dell'Universo ed ai suoi Messaggeri. Invio il mio amore alla vita in ogni luogo. Io intendo benedire tutti coloro che contatterò in questo giorno; benedirli con pensieri, sentimenti, parole ed azioni. Oggi non voglio esprimere critiche, e così pure non voglio giudicare e tantomeno condannare. Farò in modo che con le mie parole e sentimenti non escano da me espressione in cui non sia presente la benedizione di Dio. Desidero che "L'IO SONO" IN ME sia una Presenza Confortatrice per tutti gli esseri viventi, qui e in ogni luogo. 2. L'AMATO PABLO IL VENEZIANO, precedente Direttore del Terzo Raggio, e oggi MAHA CHONAN (Grande Direttore), dice così: "Vieni con me oggi, lontano da tutte le sventure dell'essere materiale. Entra con me nella nicchia dentro il tuo cuore che è "LA DIMORA SEGRETA DELL'ALTISSIMO", e rimanendo lì, contempla la TRIPLICE FIAMMA che è il bel manto del tuo Essere Cristico. Rilassati nell'Amore della Presenza di Dio. Mentre la tua adorazione fluisce verso questa Presenza, ricorda sempre che il tuo corpo è un Tempio in cui risiede la Fiamma Immortale della Vita Eterna, l'ESSERE Cristico, fatto ad immagine e somiglianza dell'Eterno Dio, che attende il tuo amore, la tua adorazione e la tua devozione. A quei pochi che raramente Gli chiedono assistenza Egli dice: "Tutto ciò che tu mi chiedi Amato, io posso offrirtelo e molto di più". Quando la tua adorazione diventa una costante attività nel profondo del tuo essere, questo Essere Cristico crescerà e si espanderà. Non servirà che tu lo proclami con le parole. La Luce che irradierà dalla Sua Presenza, sempre crescente, al fine di meglio rispondere alla tua vita spesa per Lui, si renderà visibile come un'aura che si irradierà brillando attorno a te e tutti la vedranno." 3. AMATO PABLO IL VENEZIANO, Ti amo, Ti adoro e Ti ringrazio per tutto quello che hai fatto per me e per tutta l'umanità. Insegnami ad essere una persona gentile, capace di usare i tuoi doni di Tolleranza, Diplomazia, Comprensione e Abilità, affinché io possa comunicare con i miei simili nel modo migliore. 4. L'AMATA MAESTRA LADY ROWEENA, Direttrice del Terzo Raggio, dice così: "Il concentrarsi sulla TRIPLICE FIAMMA IMMORTALE all'interno del propio cuore, assicura a un individuo la libertà da tutto quello che non raggiunge la Perfezione Cristica. Pertanto è molto importante che i discepoli che stanno sotto la Nostra Direzione pratichino giornalmente questo esercizio, in quanto più lo utilizzeranno e tanto più diventeranno efficienti. Il raggiungimento della statura spirituale del Cristo in Azione e in ogni momento, è, e deve essere, la meta di tutti coloro che stanno sotto la Supervisione Personale degli Esseri Cosmici e dei Maestri di Saggezza. Solo in questo modo permetteranno a questo GLORIOSO ESSERE di dirigere intelligentemente tutte le loro azioni. E' della massima importanza che ogni individuo sia ricettivo alle benedizioni ed alle radiazioni provenienti dal Terzo Raggio. Questa ricettività sarà realizzabile mediante la contemplazione dell'attività propria di questo Raggio, dell'Amore Divino e dell'Equilibrio in esso contenuto. Arrivare a convertirsi in un "Cristo vivo ed attivo nel mondo delle forme", significa prestare un aiuto intelligente che, agendo in cooperazione con i Consiglieri Spirituali, e seguendo le direttive del Santo Essere Cristico, potrà portare illuminazione al proprio essere ed al mondo intero, consentendo di diventare centri d'irradiazione del PURO AMORE DIVINO ed aiutare così l'evoluzione del nostro pianeta. Oh, Amati, io vi assicuro che una volta che abbiate sperimentato realmente come vivere in CRISTO e per il CRISTO, tutto il resto diventerà insignificante e voi diventerete "UNO CON NOI, CHE SIAMO UNA COSA UNICA CON LA VITA e tutte le sue manifestazioni. Dovete ricordare che essere in accordo con l'UNITA' DEL TUTTO significa identificarsi con la PERFEZIONE che esiste in ogni manifestazione. In ogni cosa, dal minerale all'uomo, è infatti presente il Principio Attivo di DIO-PADRE-MADRE". 5. AMATA MAESTRA LADY ROWEENA, Ti amo e Ti benedico. Ti sono riconoscente per tutto quello che significhi per me e per tutta l'umanità, qui e in ogni luogo! Aiutami a mantenere la mia attenzione centrata sull'Essere Cristico che si trova ancorato all'interno del mio cuore, affinché io possa manifestare la Sua Grande Perfezione in tutto ciò che faccio, penso o sento, in ogni mia attività personale o sociale. 6. L'AMATO ARCANGELO CHAMUEL DELL'ADORAZIONE, dice così: "La Fiamma dell'Adorazione è una delle attività più consigliabili a coloro che sono impacciati perché generandosi all'interno del cuore, coinvolge l'anima e lo spirito, e rappresenta un ottimo trattamento per la mente. I buoni sentimenti sono infatti una vera terapia per la parte materiale in ognuno di voi. La vera adorazione a Dio non contiene nessuna ricerca personale, E' un assoluto rilassamento; è un riposo solare nella bontà Divina; è un amore diretto alla stessa Divinità o a qualcuno degli Esseri divini addetti a qualche compito speciale nei riguardi dell'umanità. Io propongo a qualsiasi individuo che si sente depresso, a chiunque è addolorato, a chi si sente limitato in qualche modo, di utilizzare la Fiamma dell'Adorazione (insita nella natura del suo Essere) e qualora nell'usarla non sentisse o non ottenesse la liberazione, allora anche il Sole ed suoi i pianeti TERMINERANNO IL LORO PEREGRINARE NEI LORO RISPETTIVI CAMMINI". 7. AMATO CHAMUEL, Ti amo, Ti benedico e Ti ringrazio per la tua benedetta assistenza offerta a me ed a tutta l'umanità. Accendi e mantieni la tua Fiamma Rosata dell'Adorazione in tutte le cellule del mio corpo e fa che la sua perfezione si espanda fintanto che ne sia ripieno tutto il mio essere ed il mondo in cui vivo. Accendi la tua Fiamma dell'Adorazione nei miei più profondi sentimenti affinché espanda in me l'AMORE DIVINO e si espanda intorno a me per illuminare tutti coloro che avrò modo di contattare. Mantienimi avvolto in un manto di luce Rosa fiammante; un manto di Adorazione, Conforto e Perfezione. 8. IL GRANDE ELOHIM ORIO, dice così: "Io ti porto la pienezza e la Fiamma Rosata. Te li porto come un'alchimia spirituale in grado di dissolvere ed allontanare tutti quei risentimenti che giacciono profondamente sepolti nella tua memoria eterica e crea dei ristagni d'energia nel tuo mondo sensoriale. Questi ristagni sono causati dalle molte esperienze infelici che hai vissuto nel passato e che hanno formato ferite e cicatrici nel tuo corpo eterico. Queste cicatrici si possono riaprire alla più piccola provocazione, riportando in superficie il veleno dovuto a passate inimicizie, litigi e malcomprensioni. L'uomo non sa ciò che si porta appresso, profondamente sepolto dentro di sé in quell'area che la Scienza chiama il subcosciente. In questo luogo, restano atrofizzate le memorie di tutte le esperienze vissute in questa vita ed in quelle passate, dal primo giorno in cui hai cominciato ad esistere sino al momento presente. Ricordati che il Piano Divino, vita dopo vita, riunisce determinate persone, presentando sempre nuove opportunità affinché sistemino per bene i loro rapporti. Se in questo stesso momento, c'è qualcuno nel mondo con cui non sei in accordo completo, immagina questa persona nella tua mente ed io ti aiuterò ad inviarle un sentimento d'amore grande e incondizionato. Se lo farai, ti ritroverai libero dalle energie negative che scaturiscono da questi errori del passato". 9. NEL NOME DELLA PRESENZA DI DIO "IO SONO" IN ME, Vi invoco Amati Pablo, Lady Rowena, Chamuel, Orion e tutti Voi, grandi Esseri di Luce e Potere al servizio del Terzo Raggio, insieme alla Fiamma Rosa dell'Amore Divino, affinché accendiate la Fiamma d'Amore e Adorazione, risplendente come mille soli, in ogni parte del mio essere, del mio mondo, dei miei cari, ed in ogni persona, luogo e condizione; nel regno elementale, m
inerale, vegetale, animale ed in ogni essere vivente sulla nostra Terra, qui e ora. Mantenete accesa la Fiamma Rosa dell'Amore di Dio fin quando tutta la vita imprigionata si sarà liberata. Noi tutti Vi ringraziamo.http://www.viveremeglio.org/metafisica/volumi/mediquot.htm

lunedì 28 aprile 2014

I CAMBIAMENTI CHE AVVENGONO IN NOI CON IL PROCESSO DEL RISVEGLIO

Come risultato di processo di risveglio, gli intensi cambiamenti in atto manifestano una sintomatologia tipica a tutti i livelli dei corpi multidimensionali. Questi cambiamenti e sintomi di carattere fisico, emotivo, mentale e spirituale sono chiamati Sintomi del Risveglio. In questi casi, se si fa ricorso a medici, ospedali o psicologi, di solito quello che ci si sente dire è che non c’è nulla che non vada, che non c’è niente di sbagliato o di anormale. Molti di questi sintomi sono solo temporanei, sono semplicemente indicatori di cambiamenti psicologici che stanno avvenendo a causa del l’imminente Cambio d’Era e del processo di Ascensione. Vediamone alcuni. 1. Dare un significato alla nostra vita. Sentiamo nascere in noi il desiderio di dare uno scopo alla nostra vita, di ri-trovare la nostra connessione spirituale e di avere maggiori rivelazioni. Il mondo materiale non è più in grado di soddisfare questi nuovi desideri, e inizia quindi la nostra ricerca di conoscenza spirituale e di saggezza. 2. Dolori muscolari, in particolare nelle aree del collo, delle spalle e della schiena. Questo è il risultato di alcuni cambiamenti energetici molto intensi che si stanno verificando nel nostro DNA. 3. Sentimenti di profonda tristezza interiore senza un motivo apparente. Significa che stiamo rilasciando il nostro passato (relativo a questa vita e a quelle precedenti) e questo ci causa una sensazione di tristezza. È una sensazione simile a quella che si prova quando si deve traslocare da una casa dove si è vissuto per molti anni. Per quanto desideriate spostarvi nella nuova casa, provate comunque tristezza nel lasciarvi alle spalle i ricordi, l’energia e le esperienze vissute nella vecchia casa. 4. Attività alla sommità della testa. Potremmo provare sensazioni di formicolio, prurito o strisciamento lungo il cuoio capelluto. Sentiamo un’energia che vibra nella parte superiore della testa e/o che si riversa dentro di noi. Si tratta del chakra della corona che si sta aprendo. 5. Rilascio di ondate di emozioni. Piangere senza un motivo apparente. È buono e salutare lasciare sgorgare liberamente le lacrime, senza cercare di sopprimerle. Questo aiuta a rilasciare la vecchia energia bloccata al vostro interno. Si tratta di un completo rilascio delle vecchie zavorre. 6. Improvvisi cambiamenti nel lavoro o nella carriera. Questo è un sintomo molto comune. Nel momento in cui cambiamo, anche le cose intorno a noi cambiano. Nasce al nostro interno una specie di profondo desiderio di aiutare e di servire gli altri. Nasce la sensazione che, d’ora in poi, il nostro lavoro o la nostra carriera “perfetta” possa avere a che fare con un qualche tipo di servizio spirituale. Molti cominciano a lavorare nel campo della guarigione o cominciano a cercare un lavoro con uno scopo elevato. 7. Allontanamento dalle relazioni familiari. Siamo connessi alla nostra famiglia biologica per mezzo del vecchio karma. Quando portiamo questo karma all’esaurimento e ci emancipiamo dal ciclo karmico, i legami con le vecchie relazioni vengono sciolti. Ci sembrerà come se ci stessimo allontanando dalla nostra famiglia e dai nostri amici. Potrà succederci inoltre di sviluppare nuove relazioni e amicizie sulla base della nuova energia che stiamo irradiando. 8. Cicli o ritmi di sonno insoliti o mutati. Il gran lavoro interiore che avviene dentro di noi è spesso causa di inquieti risvegli notturni e di irregolarità nel ciclo del sonno. Non preoccupatevi, se non riuscite a riaddormentarvi, alzatevi e fate qualcosa, meditate, leggete o scrivete. Adattatatevi al nuovo ritmo. 9. Sogni vividi o inusuali. Potrebbero includere sogni di guerre e di battaglie, sogni di inseguimenti o di vecchi mostri. Stiamo letteralmente liberando la nostra vecchia energia, e spesso le energie del passato sono simbolizzate da guerre, fughe da mostri o da ombre. 10. Disturbi fisici insoliti. Potremmo a volte sentirci con la testa fra le nuvole e poco radicati a terra. Possono comparire insoliti mal di testa che non passeranno con i normali antidolorifici, strani mal di schiena, dolori al collo, sintomi influenzali, problemi digestivi senza motivo, crampi e spasmi muscolari, riduzioni della libido sessuale e una maggiore consapevolezza del battito cardiaco. 11. Cambiamenti di peso. Aumento o perdita di peso insoliti. Spesso acquistiamo peso perché stiamo sopprimendo le nostre paure, e queste vengono in superficie per essere rilasciate. Possiamo anche perdere peso perchè rilasciamo molti dei nostri vecchi problemi emotivi e iniziamo a vibrare ad una frequenza più alta. 12. Cambiare abitudini alimentari. Strane voglie e scelte alimentari. Alcune persone possono mangiare di più e altre di meno. 13. Intolleranze alimentari. Possiamo diventare allergici a particolari cibi e all’alcool, perfino se questi facevano parte della nostra dieta abituale. Quando cresciamo dal punto di vista spirituale, alziamo il livello di frequenza dei nostri corpi e questo ci stimola a diventare molto più sensibili a tutto ciò che ci circonda. I nostri corpi diventano meno tolleranti alle tossine e potrebbero farci sentire il bisogno di bere di più e di assumere cibi più puri e leggeri, come i cibi vegetariani o biologici. 14. Sensi amplificati. Aumento della sensibilità dei cinque sensi. Potremmo cominciare a vedere diverse forme e contorni, colori, aure o anche le luci biancastre intorno a persone o cose (è la visione eterica che si sta sviluppando). Potremmo udire strani rumori nelle orecchie, come suoni amplificati, sibili o ronzii. Migliorano l’olfatto, il tatto e il gusto. 15. Liberazione dai modelli restrittivi. Nasce il desiderio di liberarsi da ogni restrizione, che potremmo identificare nel posto di lavoro, nelle persone o nelle situazioni abituali. Sentiamo il bisogno di trovare noi stessi e lo scopo della nostra vita. Abbiamo il desiderio di liberarci delle cose e delle persone che non ci servono più. 16. Aumento del dialogo interno. Sempre più spesso ci ritroviamo a parlare con noi stessi. Ci rendiamo conto che un nuovo livello di comunicazione intrapersonale sta prendendo piede nel nostro essere. Non stiamo diventando pazzi, ci stiamo solo spostando nella nuova energia. 17. Eventi catalizzatori. Anche questo è un sintomo molto comune. Spesso il risveglio inizia in conseguenza ad un brusco stimolo scatenante, un qualche tipo di evento che ci cambia la vita, come ad esempio una lutto, un divorzio, una malattia, un cambio di lavoro, la perdita della casa. Una specie di catastrofe che altera o modifica il nostro stile di vita, che ci fa rallentare, semplificare o riesaminare ciò che siamo e ciò che è la vita. Sono forze che non si possono ignorare. 18. Voglia di solitudine. Anche quando siamo in compagnia di altre persone potremmo sentirci soli e lontani dagli altri. Potremmo sentire il desiderio di allontanarci da gruppi e folle di persone. Stiamo percorrendo un sentiero sacro e solitario. Per quanto i sentimenti di solitudine possano causarci ansietà, risulta difficile relazionarci con gli altri in questo momento. 19. Perdita di passione o di desiderio sessuale. Ci si può sentire totalmente privi di passione, con poco o nessun desiderio sessuale. Questo va bene, ed è solo una parte del processo. Accettate questo momento di pausa. Non combattetelo. 20. Aumento della capacità intuitive. Mentre ci spostiamo in stati superiori di coscienza le nostre capacità innate aumentano immediatamente. Cominciamo ad avere una comprensione più profonda, una maggior sensibilità e una maggior consapevolezza. Il velo tra le dimensioni diventa più sottile. Intensifichiamo la comunicazione con il nostro Sè Superiore, con le guide spirituali e con altri esseri divini. Siamo in grado di esprimere o canalizzare più informazioni in forma di testi, disegni, idee, ecc. 21. Una profonda nostalgia di Casa. Fra tutti i sintomi, questo è forse il più difficile e impegnativo. Possiamo provare un desiderio profondo e travolgente di lasciare il pianeta e di ritornare a Casa. Questo non è un sentimento “suicida”. Non è causato da rabbia o da frustrazione. Non vogliamo farne un dramma nè causare problemi a noi stessi o ad altre persone. C’è una parte silenziosa di noi che vuole andare a casa. La causa principale di tutto ciò è molto semplice. Abbiamo completato i cicli karmici. Abbiamo portato a termine il contratto con questa vita. Siamo pronti a cominciare una nuova vita, mentre ci troviamo ancora in questo corpo fisico. Durante questo processo di transizione, abbiamo un ricordo interiore di quello che significa essere dall’altra parte. Siete pronti ad imbarcarvi per un altro viaggio qui sul pianeta Terra? Siete pronti ad affrontare le sfide che lo spostamento nella nuova energia comporta? Anche se il vostro viaggio può essere a volte buio e solitario, ricordatevi che non siete mai soli. 22. Senso di unità. Comprendiamo la nostra connessione con ogni altra persona e l’integrità dell’esperienza. Diventiamo inondati di compassione e amore incondizionato per tutta la vita. Sperimentiamo la “coscienza unitaria” e l’unità della vita intera.http://hearthaware.wordpress.com/sintomi-del-risveglio-spirituale/

LA POTENZA DELLA PREGHIERA SCIENTIFICA

LA POTENZA DELLA PREGHIERA SCIENTIFICA-
PREGHIERA SCIENTIFICA . Dio è Onnipresente, Dio è in me, fuori di me, intorno a me, dappertutto. Dio è Onnipotente, Dio è l’Unico Potere, Dio è la mia Forza. Dio è Onnisciente, Dio conosce ogni cosa. Dio è Amore, Dio mi ama. Dio è Padre, io sono Figlio di Dio, creato a Sua immagine e somiglianza. Dio è Perfezione, le Perfezioni di Dio sono in me. Il Signore è il mio Pastore, nulla mi manca, Dio è Abbondanza. Il Signore è il mio Pastore, Dio è la mia Guida. Dio è Colui che Guarisce, Dio mi guarisce. Dio è Onnipossente, Dio è la mia Forza. Dio è Provvidenza, Dio provvede ai miei bisogni. Dio è Amore, l’Amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori. Dio è Pace, io ho la Pace di Dio nel mio cuore. Dio è Gioia, io ho la Gioia di Dio nel mio cuore. Dio è Armonia, l’Armonia di Dio è in me. Dio è Energia Divina inesauribile, l’Energia Divina fluisce in me. Dio è Amore, l’Amore di Dio mi guarisce. Dio è Verità Perfetta, la Verità di Dio mi guarisce perfettamente. . P.S. Puoi continuare a ripetere le Affermazioni su Dio per alcuni minuti o per quanto tempo vuoi. Se ti è possibile, con gli occhi chiusi, e in una posizione di raccoglimento se sei in casa tua. Oppure solo mentalmente in qualsiasi luogo ti trovi. Dio è sempre Presente. Dio è sempre con te.

I SETTE PRINCIPI DI ERMETE TRIMEGISTO

I SETTE PRINCIPI ERMETICI DI ERMETE TRIMEGISTO 1) Il principio del mentalismo. “Tutto è Mente“, afferma il Kybalion. Questo significa che la realtà sostanziale che sta al di là di tutti i fenomeni, quelli che la scienza identifica come materia, energia e vita, è l’attività mentale, a sua volta originata dallo Spirito. Ogni cosa che esiste è una creazione della Mente Universale, ed esiste quindi uno Spirito Universale che crea ogni cosa con la propria Mente. Lo Spirito è per sua natura inconoscibile e indefinibile, ma la sua esistenza si manifesta nell’attività mentale creatrice. Dove esiste materia, energia o vita, sappiamo dunque che tutto questo prima di esistere è stato pensato da una Mente. Questo vale sia per il macrocosmo (l’Universo, i grandi sistemi), che per il microcosmo (i singoli esseri viventi, i piccoli sistemi). Il primo principio ermetico fa intendere quanto sia immenso il potere della mente, vero agente creatore e trasformatore di ogni cosa e ogni situazione. 2) Il principio della corrispondenza. “Come sopra, così anche sotto“. Il secondo principio ermetico dice che esiste una precisa analogia tra le leggi che regolano i diversi livelli di esistenza. Si tratta di un principio di fondamentale importanza, perchè ci fa capire come i diversi sistemi, dal più grande al più piccolo, funzionino tutti attraverso le stessi leggi di base. Conoscendo quindi i meccanismi che regolano un sistema conosciuto, possiamo trasporle per analogia ad uno sconosciuto. Questo secondo principio ermetico è una chiave fondamentale per comprendere il funzionamento dei piani di esistenza non materiali e delle scienze occulte in generale, in quanto le correnti energetiche che agiscono sui livelli superiori si comportano nello stesso modo di quelle terrestri conosciute, come ad esempio l’elettricità o il magnetismo. 3) Il principio della vibrazione. “Tutte le cose sono in movimento, tutte le cose vibrano“. Questo ormai non è un mistero nemmeno per la nostra scienza, almeno per quanto riguarda la materia. Anche gli oggetti apparentemente solidi sono formati da atomi, i quali sono com’è noto costituiti da particelle in movimento. Il fatto che ci appaiano solidi e compatti dipende dalle nostre limitate capacità di percezione, ma in realtà ogni cosa vibra e possiede una sua frequenza vibratoria, che è inversamente proporzionale alla densità della materia che la compone. Anche il terzo principio ermetico ha una grandissima importanza, in quanto ci permette di comprendere l’interazione tra le diverse frequenze vibratorie attraverso il fenomeno della risonanza. Tutto questo può essere trasposto sui piani di esistenza superiori (eterico, astrale, mentale) grazie al secondo principio ermetico, comprendendo in questo modo le leggi che governano l’interazione tra mente, emozioni, energia e materia. 4) Il principio della polarità. “Tutto è duale, ogni cosa ha la sua coppia di opposti“. Il quarto principio ermetico, che richiama il notissimo sistema filosofico taoista basato sull’interazione delle polarità opposte Yin e Yang, spiega tanti paradossi con i quali ognuno di noi si trova continuamente a dover fare i conti. Gli opposti sono complementari, gli estremi si toccano, ogni verità è solo una mezza verità, ogni medaglia ha il suo rovescio, tutto è relativo. Ogni opposto esiste solo perchè esiste anche l’altro, e ognuno ha bisogno dell’altro, contenendolo in sè in potenza. Anche questo principio ermetico ci può far capire molte cose di noi stessi e della vita, soprattutto se lo applichiamo ai piani mentali, emozionali, sociali, relazionali. 5) Il principio del ritmo. “Ogni cosa ha le sue fasi, cresce e decresce, fluisce e rifluisce“. Il quinto principio ermetico è strettamente legato al quarto, facendo capire che in tutte le cose c’è un ritmo di alternanza tra due polarità opposte nelle loro molteplici manifestazioni. Ma è legato anche al terzo, in quanto la vibrazione si manifesta come alternanza tra cresta d’onda e cavo d’onda. Tutte le cose crescono e decadono, avanzano e retrocedono, aumentano e diminuiscono. Questa è la vita, nelle galassie come nelle stelle, nell’uomo come nelle piante. Nessuno può pensare di essere sempre sulla cresta dell’onda o di crescere all’infinito, ma la conoscenza di questa legge e del suo manifestarsi in un sistema specifico permette di capire come fare la cosa giusta al momento giusto, in armonia con il fluire e rifluire della vita. In questo è davvero maestra la filosofia taoista con il suo meraviglioso sistema basato sull’alternarsi delle energie prevalenti. 6) Il principio di causa-effetto. “Ogni cosa ha il suo effetto, ogni effetto ha la sua causa, e tutto avviene secondo una legge“. La legge di causa-effetto è conosciuta anche dalla nostra scienza, che si limita però ad applicarla soltanto alla materia. La stessa legge vale però su qualsiasi livello di esistenza, facendo intendere che tutto ciò che ci accade in modo apparentemente casuale ha una sua causa antecedente di cui non siamo consapevoli. Il caso è, in realtà, un nome attribuito ad una legge non riconosciuta. A questa legge è legato il concetto di karma, cardine non solo delle religioni orientali ma anche di tutte le filosofie esoteriche di ogni tempo e luogo. Se qualcuno nasce ricco o povero, fortunato o sfortunato, non è per caso ma in conseguenza di una legge di causa-effetto. Questo sesto principio ermetico fa intendere come ognuno di noi è veramente padrone del proprio destino, in quanto il nostro futuro sarà determinato dalle conseguenze delle nostre scelte e non da eventi casuali. Su questo principio, come pure sul quinto e il quarto, si basa anche la dottrina della reincarnazione. 7) Il principio del genere. “Ogni cosa ha il suo genere maschile e femminile, e il genere si manifesta su ogni piano“. Il settimo principio ermetico ricorda un po’ il quarto, quello della polarità, ma si riferisce al fatto che ogni azione creativa richiede l’interazione del genere maschile con il genere femminile. Sul livello di esistenza fisico la differenziazione tra maschile e femminile si manifesta nella sessualità, ma tale distinzione è presente anche ai livelli superiori ovviamente con modalità ed energie diverse. E’ evidente a tutti come per generare un nuovo essere vivente sia necessaria l’unione maschile-femminile tramite l’atto sessuale, ma lo stesso discorso vale anche per qualsiasi altro tipo di creazione, da quella mentale a quella spirituale a quella artistica. Dove c’è creazione c’è sempre l’unione di una componente maschile con una femminile, con le modalità proprie di ogni livello di esistenza. Testo di Gabriele Bertani – 10 febbraio 2004 Link: http://xoomer.virgilio.it/sothis/kybalion.htm

APOLLONIO DA TIANA E' IL VERO CRISTO?

 APOLLONIO DA TIANA: IL PERSONAGGIO STORICO ED IL MITO Fonte: bagiue LA STORIA E LE FONTI Apollonio nacque a Tiana, in Cappadocia, intorno al I° secolo d.C (le date precise di nascita e di morte sono però controverse) e sin dai primi anni della sua giovinezza studiò la filosofia Platonica presso i sacerdoti del Tempio di Esculapio di Egeo da cui ebbe numerose iniziazioni (da qui le sue qualità taumaturgiche), ma fu la Teosofia di Pitagora che focalizzò talmente il suo interesse da essere considerato il Messia del Pitagorismo. Su questa controversa figura, una prima differenziazione va fatta fra l’Apollonio “storico” e l’Apollonio “mitico”. Del primo gli elementi principali sono quelli che ci ha trasmesso Filostrato, vissuto fra il 165/170 ed il 244/249, dunque ben dopo Apollonio. Vi sono poi una serie di testimonianze indirette, di cui uno degli esempi più significativi fu l’esaltazione che di Apollonio fece Filone, a due secoli dalla sua morte, quale profeta di un culto mistico fondato sulla comunione con Dio. Le opere di Apollonio non ci sono pervenute in versione originale; si parla in proposito di “Iniziazioni”, “Oracoli”, “Inno alla Memoria”. Un suo trattato di astrologia pare sia stato tradotto in arabo nel IX secolo. Gli viene anche attribuita una “Vita di Pitagora”. LA BIOGRAFIA DI FILOSTRATO La vita di Apollonio da Tiana fu scritta dunque da Filostrato, agli inizi del III° secolo d.C., commissionata da Giulia Domna (170-217 d.C.), moglie dell’Imperatore romano Lucio Settimio Severo (n. 143, imperatore: 193-211) L’Imperatrice coltivava interessi che spaziavano dalla magia all’astrologia, dalla filosofia all’esoterismo ed amava circondarsi di sapienti provenienti dall’oriente; da qui, sicuramente, nasceva l’interesse per la vita e le gesta di Apollonio, che era considerato Uomo Santo e Taumaturgo anche da tutte le altre persone che appartenevano al suo circolo, a tal punto da indurre ad un suo culto nel III secolo. Nei secoli successivi fu un riferimento per alchimisti ed occultisti. L' opera, da un lato ha il sapore più di un romanzo che di un trattato biografico e, dall’altro lato, occorre considerare che Giulia, moglie di Settimio Severo, imperatore di origine africana e militare, era spinta dal non celato proposito di dare forza alle proprie visioni teosofiche, basate su una concezione religiosa di tipo orientale e che trovava la sua forma in una sorta di “monismo solare”, in cui si potevano pure vedere, in pratica, le tendenze politiche propense all’assolutismo. L’impianto del libro di Filostrato si basa sul fatto che, per gran parte della vita, Apollonio fu accompagnato da un fedele discepolo, Damis di Ninive, che tenne un minuzioso diario di tutti i principali accadimenti. Alla morte di Damis il manoscritto rimase ignorato finché un suo discendente non lo consegnò a Giulia, la quale a sua volta lo trasmise a Filostrato affinché lo pubblicasse, dopo avergli dato una veste letteraria acconcia. La critica in buona parte è propensa a ritenere questa storia come una “finzione” di Filostrato e Giulia Domna. Image FORMAZIONE, VIAGGI E ASCESI Divenne ben presto vegetariano ed escluse il vino dai suoi alimenti, asserendo, che il cibo più puro è quello prodotto dalla terra e che la carne disturba e logora l’Anima. Viaggiava scalzo e vestiva con lunghe tonache di lino bianco come i componenti della Comunità degli Esseni, inoltre rinunciò a tutti i suoi averi distribuendoli ai parenti; meditò e studiò per quattro anni senza mai parlare in pubblico. Dopo questo periodo di ascetica preparazione al cammino spirituale, iniziarono i suoi viaggi che lo portarono a conoscere e ad apprendere i segreti dei Magi di Babilonia ed i misteri degli Egizi. Dimorò alcuni anni in Egitto dove costatò la somiglianza tra l’espressione di vita dei Gimnosofisti del posto con gli Asceti Indiani; entrambi abbandonavano tutto rinunciando al mondo. Continuando il suo pellegrinaggio per il mondo si recò in India dove conobbe e frequentò i Brahamani e gli Asceti, soggiornando presso i monasteri Buddhisti. Si narra che per un certo periodo del suo pellegrinare si sia fermato ed abbia vissuto nel cuore di Shambala, là dove hanno dimora tutti i Grandi Maestri ed Iniziati del Mondo di tutte le epoche quando non sono in giro per il pianeta a porgere ed insegnare il loro messaggio di sapienza Divina. Apollonio faceva spesso riferimento alla Loro Saggezza e ai Loro insegnamenti mentre era ascoltato dalla gente, dimostrando il loro valore con la pratica. Lasciata l’India, visitò altre regioni dell’Asia Minore, entrando in contatto con sapienti ed iniziati del luogo, per poi recarsi in Grecia e trascorrere degli anni, tra Atene e Creta, elargendo la sua immensa sapienza ai popoli del Mediterraneo. La sua vita di pellegrino lo portò a Roma, in Spagna, in Africa ed in Sicilia prima di ritornare nuovamente ad Atene, all’età di 68 anni. In questo periodo fu perseguitato ed espulso, prima da Nerone e poi da Domiziano che non vedevano di buon occhio ciò che egli predicava, cercando di censurarne la condotta che invece era pura ed irreprensibile. Image I POTERI, LE GUARIGIONI, LA VEGGENZA: LE ANALOGIE CON GESU' CRISTO Le affinità con la figura di Gesù Cristo sono fin troppo evidenti, a lui il biografo Filostrato attribuisce molti miracoli affini a quelli che i Vangeli attribuiscono a Gesù Cristo. Altri elementi biografici, tra cui il fatto di aver studiato a Tarso, hanno fatto ritenere alcuni studiosi cristiani che Apollonio e Paolo di Tarso siano stati in realtà la stessa persona. Ci sono anche notevoli analogie tra Damis e l'apostolo Tommaso, soprattutto negli scritti apocrifi a quest'ultimo attribuiti. Un giorno richiamò in vita una giovane romana imponendole le mani e pronunciando alcune frasi incomprensibili. Apollonio ebbe dei discepoli (Apolloniani) che lo seguivano ovunque e vestivano in tonache di lino bianco così come Lui; tra questi il più notevole fu Musonio Rufo, filosofo romano rappresentante del tardo stoicismo, che insegnò a Roma, da dove fu esiliato per tre volte sia da Nerone sia da Vespasiano ma ogni volta richiamato. Altri discepoli degni di menzione furono Demetrio, Dioscoride e Menippo. Da loro pretendeva una condotta irreprensibile e l’osservanza di alcuni precetti: "Non uccidere alcun essere vivente; non mangiare carne; non provare invidia, malignità ed odio; essere esenti dalla calunnia e dal risentimento." I Saggi e gli Asceti indiani, con i quali aveva convissuto per un certo periodo, avevano insegnato ad Apollonio come rimanere in comunicazione con loro anche trovandosi in giro per il mondo. Egli, infatti, aveva acquisito quei poteri latenti nell’uomo ( chiaroveggenza, telepatia, bilocazione ) cui solo un Saggio o Iniziato poteva accedere. In Grecia guarì molti malati e dette istruzioni sui metodi di cura, ma oltre alle guarigioni fisiche ne compì anche molte spirituali. Tra i poteri di Apollonio c’era quello di essere in simbiosi con la natura, ottenuta attraverso un’esemplare purezza di vita, un’ascesi che gli permetteva di operare miracoli, dare vaticini e dispensare guarigioni spirituali. Egli era in costante contatto con il suo Maestro Interiore, l’Anima, per questo riusciva a comprendere la Vera Essenza di ogni cosa che è nella natura, quindi anche degli uomini, potendo così guarire interiormente quanti ne avevano bisogno. Era in grado di prevedere nel dettaglio gli accadimenti nonché di produrre potenti talismani a beneficio del bene e dell’umanità. I poteri di Apollonio sono tali da far affermare a Giustino Martire: “Perché i talismani di Apollonio hanno potere, giacchè essi impediscono, come noi vediamo, la furia delle tempeste, la violenza dei venti e gli assalti delle bestie feroci, mentre i miracoli del nostro Signore sono custoditi solo dalla tradizione, quelli di Apollonio sono più numerosi e manifesti attualmente nei presenti fatti?” Se l’albero si riconosce dai suoi frutti, quelli di Apollonio da Tiana furono carichi di Amore, Altruismo, Tolleranza e Sapienza Divina, quindi da poterlo considerare uno tra i più Grandi Messaggeri Divini apparsi sul nostro pianeta in epoche ed aree geografiche diverse. Egli, infatti, cercò di istruire gli uomini alla spiritualità restaurando i culti e purificandole dalle pratiche superstiziose, cercando di insegnare agli uomini una vita pura, per mezzo della quale possano raggiungere la sapienza ed "operare miracoli". Apollonio insegnava che il culto senza idoli e simboli era il più elevato di tutti, che ogni religione ha in se una parte di Verità e che nessuna può ritenersi sua unica detentrice, predicava la necessità primaria di guarire l’interiore e solo in secondo luogo la parte fisica, "…poiché nessun uomo può essere sano nel corpo senza prima esserlo nell’Anima…". Anche Apollonio, come altri Grandi Maestri, proponeva i suoi insegnamenti a livello exoterico per le masse, ma anche in maniera esoterica per i pochi e per i discepoli e per i quali fondò una Scuola di Scienze Occulte ed Insegnamenti Esoterici. ANIMA, MORTE E REINCARNAZIONE In proposito alla morte e alla reincarnazione si esprimeva in questi termini: "Nessuno nasce o muore se non in apparenza. Il morire non è altro che il passaggio dalla sostanza all’essenza ed il nascere, al contrario, dall’essenza alla sostanza. Nulla di ciò che è Eterno potrà mai perire. L’Anima, rivestita dal corpo, sperimenta l’infanzia, la giovinezza, la vecchiaia per poi abbandonarlo e dopo un certo periodo rivestirne un altro." Afferma Apollonio: “L’anima è immortale e non possesso tuo, bensì della provvidenza, e dopo che il corpo si è estinto, come veloce cavallo dalla gabbia, levandosi con facile balzo si unisce all’aria leggera, aborrendo la tremenda e penosa servitù; ma a te che vale tutto ciò? Quando non esisterai più allora crederai”. LA VISIONE PLATONICA, IL BENE, IL MALE Si è già accennato alla sobrietà ed all’eticità in Apollonio. Vale ora la pena di considerare la sua adesione alla visione platonica del contrasto dialettico fra l’Uno (Bene, perfezione, armonia dell’universo, Dio) e la Diade (male, disordine, materia). Image L'UNIONE DIRETTA CON DIO E L'ASCESI Quella di Apollonio fu una religiosità intensa, basata sul passaggio dalla purificazione ad una originale catarsi, dall’elemento mondano all’unione con Dio. Il tutto con una chiara visione del procedere dell’evoluzione secondo i dettami karmici. Afferma infatti Apollonio: ”A me pare che colui che si presenta alla casa del dio con buona coscienza debba elevare questa preghiera: “O dei, datemi ciò che mi è dovuto”. Ai più invero, o sacerdote, è dovuto il bene, ai malvagi l’opposto”. E, ancora: ”O dei fate che io possieda poco e non desideri nulla”. In Apollonio l’anima diventa divina attraverso l’ascesi, acquista poteri profetici e la virtù di dirigere con la magia il corso della natura. L’intimità autentica con Dio si attinge nella purezza della meditazione interiore, senza ricorso a sacrifici o pratiche di culto. Questi aspetti ci mostrano appieno l’ampiezza della visione di Apollonio, una visione che non ha un carattere solipsistico, ma vuole essere invece sempre condivisa, potremmo forse dire “a beneficio di tutti gli esseri”; ciò anche quando l’interlocutore non appare dotato di grande sensibilità. Contenuto e metodo in Apollonio tendono a fondersi per dare vita ad una visione “diretta” della ricerca della spiritualità e del rapporto con la sfera del divino. Filostrato ci riporta in proposito un aneddoto: ”Un uomo che governava la Cilicia si presenta ad Apollonio con il pretesto di essere ammalato e di aver bisogno che Aslepio lo soccorresse. Si presentò dunque ad Apollonio, che passeggiava in solitudine e gli disse: ”Raccomandami al dio”. E quello replicò: ”Perché hai bisogno di uno che ti raccomandi, se sei un uomo onesto? Gli dei amano i virtuosi anche senza intermediari”. La dimensione etica in Apollonio è ad un tempo interiore ed esteriore e gli aspetti taumaturgici sono a beneficio di questa dimensione. Per quanto riguarda la sobrietà dei costumi Apollonio si spinge anche oltre Pitagora, propugnando in modo deciso la castità. (Pitagora da parte sua ammetteva i rapporti sessuali, anche se solo con la moglie) e vivendo lunghi periodi di silenzio (ne è riferito da Filostrato uno di 5 anni). Ad Apollonio di Tiana apparteneva pure una dimensione di vera tolleranza; non pretendeva infatti mai dagli altri l’adesione alle ferree regole di condotta che si era imposto. Lo si può desumere, ad esempio, dal fatto che non tentò mai di convertire al regime vegetariano Damis, chiedendogli solo di rispettare le sue scelte. l senso e l’importanza del lavoro comune erano pure presenti in Apollonio, come si può desumere da questa affermazione: “Guardate l’equipaggio, alcuni riconducono a bordo le scialuppe, altri levano le ancore e le incatenano, altri spiegano le vele per giovarsi del vento, mentre altri sorvegliano le manovre del vascello tanto a poppa quanto a prua. Se uno solo di questi uomini trascurasse per una sola volta il suo dovere, oppure s’egli si dimostrasse inesperto, la navigazione procederebbe malamente, alla stessa stregua come se il battello covasse la tempesta nel suo seno. Se, al contrario, i marinai rivaleggiano per zelo, se ciascuno si studia solamente di compiere il proprio dovere al pari dei propri compagni, il battello farà una buona rotta verso il porto ed il tempo favorirà il suo viaggio”. LE RELAZIONI CON I VERTICI ROMANI Apollonio fu chiamato infatti da alcuni il Cristo Pagano ed in un certo senso possiamo pensare in ogni caso a lui come a un riformatore del paganesimo, sempre attento ad influire sulla classe dirigente del tempo. L’opera di Apollonio di Tiana non si limita infatti alla riforma ed al rinnovamento delle comunità iniziatiche, ma si allarga ad un preciso significato sociale, incentrato sul concetto che a capo dell’Impero dovesse esserci “un pastore saggio e fedele in grado di condurre il gregge dell’umanità”. Le relazioni fra Apollonio ed i vertici romani furono assai importanti. Fu amico intimo, prima e dopo la loro nomina ad Imperatori, di Vespasiano, Tito e Nerva e li consigliò sul modo di governare. Forse fu proprio per questo che Nerone e Domiziano lo accusarono di tradimento; ma Apollonio sfuggì ai due processi, in entrambi i casi in modo miracoloso. La sua figura, impregnata di essenza filosofica e religiosa, la cui grandezza si manifestava nei sentimenti di purezza di vita, fu così anche rappresentata esteriormente dal Tempio che Caracalla fece erigere in suo onore mentre Alessandro Severo gli eresse una statua nella sua cappella privata. Apollonio da Tiana non morì, ma scomparve all’età di 80 anni e la sua tomba non è mai esistita così come non sono mai esistite quelle di Gesù e di Pitagora. PER CHI VOLESSE SAPERNE DI PIU': FILOSTRATO “Vita di Apollonio di Tiana” Adelphi Edizioni, Collana Biblioteca Adelphi, Milano, 1978; http://www.bing.com/images/search?q=apollonio+di+tiana&idhttp://www.ilritornodegliantichi.com/documenti_e_pagine/index_4/apollonio_di_tiana/il_personaggio_storico_ed_il_mito.html

SIGNIFICATO DEI NUMERI DOPPI, TRIPLI E QUADRUPLI

00, 000, 00:00 Il grande vuoto, l'ignoto che deve essere e che non è ancora nato. Spostarsi in un flusso dimensionale più elevato, saltando le matrici del tempo. Il portale della creazione prima della creazione. Un ricordarvi che siete sempre uno con luniverso. Percorrete il cerchio interiore del completamento per completate ciò che deve essere completato. 11, 111, 11:11 Portali si aprono e portali si chiudono e voi siete tra tutti questi. Creazione consapevole con 13 secondi di intervallo tra un pensiero e laltro. Diventare uno con lAnima in abbondante creazione dei desideri del cuore. 22, 222, 22:22 La più alta sequenza di manifestazione/creazione senza frustrazione. Tutte le parole pensate, azioni e le intenzioni germoglieranno sia che la pioggia li aiuti a crescere o no. Uscire fuori dalla polarità. Il tempo va avanti con o senza di voi. Non create in automatico, dite la vostra nella vostra vita. Mantenete vive le vostre intenzioni, sapendo che quello che avete piantato con le vostre parole e azioni cresceranno e matureranno in accordo con le stagioni del cielo. 33, 333, 3333 Questo numero vi offre una scelta. La trinità è attivata dentro al tetraedro nella struttura del vostro DNA. Questo numero vi offre lopportunità di connettervi con esseri, maestri, guide e angeli altamente evoluti. La trinità è la santità in tutte le vostre scelte. Il vostro corpo, la mente e lo spirito sono in accordo con levoluzione della vostra Anima. Alla presenza di questo numero non potete essere indecisi. Connettetevi con la saggezza della Grande Anima e notate il sacro in tutte le vostre scelte senza guardare al risultato. 44, 444, 4444 Nuove fondamenta di luce per la vostra vita. Nuove opportunità in arrivo senza neanche chiedere. Costruite il vostro futuro un pensiero alla volta, mattone dopo mattone. Non permettete a nessuno di buttare giù i vostri sogni con la loro negatività. Credete profondamente fino a che non vedrete i risultati. Tenete duro attraverso tutte le scelte e i cambiamenti. Restate ancorati a quello che sapete essere la divina verità e la nuova piattaforma di luce si solidificherà. 55, 555, 5555 Luniverso sta facendo dei cambiamenti per te sia che tu lo abbia chiesto o no. Luniverso sta cambiando direzione per te con il permesso della tua Anima. Trattenete la visione fino a quando non approderete alla spiaggia del sé . Questo cambiamento può essere una risposta ad una lontana dimenticata preghiera. Il futuro è nascosto, per cui guardatelo con gli stessi occhi con cui guardereste un sogno tanto desiderato. Permettete alle correnti di portarvi un futuro pieno di possibilità ancora se per voi nascoste da dove vi trovate adesso. 66, 666, 6666 La vibrazione del 6 si è trasmutata ad una vibrazione di luce ed è avvertita come unemanazione divina. Troppo a lungo lUmanità ha associato il 6 a tutto quello che era considerato negativo, oscuro, denso o addirittura demoniaco. Guardate semplicemente alla bellezza di un pianeta che vi ha dato forza vitale sin da quando siete nati. Il numero 6 vi sta chiedendo di tornare al seme originale della vita in riverenza per la sua numerica spiegazione. Il 6 appartiene alla Terra, ma cè una bellezza divina nella terra e in quelli della terra. Madre Terra comincia a ritornare alla sua forma originaria anche senza il consenso dei suoi figli. Allineandovi con la vera essenza del numero 6 troverete unarmonia e una facilità inaspettata mentre percorrete le nuove vie della terra in fase di costruzione. 77, 777 o 7777 Questa è la vibrazione del guerriero spirituale. Colui che percorre quello stretto sentiero interiore. Il 7 lavora per la luce e con la luce. Il 7 mangia, beve e parla di luce. Al 7 non è consentito di uscire fuori dai confini della luce per più di un attimo. Il 7 vi riporta a casa, il luogo dove i miracoli sono ad ogni istante, il luogo dove potete volare e danzare con le stelle. Il sette è il luogo dove meraviglia, magia e miracoli sono del tutto naturali. Sette è il vostro naturale stato dessere. 88, 888, 8888 Come in alto così in basso. Questa configurazione apre il portale dellInfinito e ci guida nel rilascio di tutte le limitazioni. È il numero dellandare oltre quello che consideriamo essere il nostro limite. Ci chiede di volare fino alla Luna e fermarci a guardare la Via Lattea nella via di ritorno. È pura spirituale energia atomica, pura sorgente di potere. È successo, prosperità e grandi imprese con la benedizione dellUniverso. È ricordare finalmente il nostro divino retaggio come promesso dal Creatore. È innalzare lo sguardo sopra le limitazioni terrestri e salire avanti verso un luogo di opulenza e generosità. 99, 999, 9999 Completamento cosmico e personale. Significa passare al prossimo livello di amore e di servizio per levoluzione del pianeta attraverso lauto-guarigione. Caduta libera dallaltezza del nove nella luce. Entrata e uscita sono nello stesso respiro. Attraverso il nove si ha un salto quantico verso doni sconosciuti. Siete pronti a vedere di più e ad essere più di quello che siete in questo momento?http://www.visionealchemica.com/vi-capita-di-vedere-numeri-doppi-e-tripli/

domenica 27 aprile 2014

INDACO O CRISTALLO

BAMBINI INDACO O CRISTALLO Come fate a sapere se voi, o qualcuno che conoscete, è un Bambino o un Adulto Indaco o Cristallo? Descriveremo le principali caratteristiche che contraddistinguono queste persone, ma vogliamo sottolineare che il fenomeno Indaco/Cristallo è il passo successivo nella nostra evoluzione come specie umana. Tutti noi, in qualche modo, assomigliamo sempre più alle persone Indaco e Cristallo. Esse sono qui per mostrarci il cammino, e quindi le informazioni possono essere applicate, in modo più generale, a tutti noi, nel momento in cui compiamo la transizione allo stadio successivo della nostra crescita ed evoluzione. I Bambini Indaco hanno cominciato ad incarnarsi sulla Terra negli ultimi 100 anni. I primi Indaco erano pionieri e “apripista”. Dopo la Seconda Guerra Mondiale ne sono nati un numero considerevole e questi sono gli adulti Indaco di oggi. Tuttavia, è a partire dagli anni ’70 che si ha un’ondata più massiccia di nascite Indaco, e quindi abbiamo un’intera generazione di Indaco che oggi hanno un’età che va dai 30 ai 35 anni circa e che stanno per prendere il loro posto di leaders nel mondo. Gli Indaco hanno continuato a nascere fino al 2000 circa, con accresciute capacità e livelli di perfezionamento tecnologico e creativo. I Bambini Cristallo hanno cominciato ad apparire sul pianeta dal 2000 circa, sebbene alcuni datino la loro apparizione ad un periodo lievemente anteriore. Questi sono bambini estremamente potenti, il cui proposito principale è quello di condurci al livello successivo della nostra evoluzione e di rivelarci il nostro potere e divinità interiori. Funzionano come una coscienza di gruppo piuttosto che come individui, e vivono secondo la “Legge dell’Uno” o Coscienza d’Unità. Essi sono una potente forza d’amore e di pace sul pianeta. Gli Adulti Indaco e Cristallo sono composti da due gruppi. Innanzitutto, ci sono quelli che erano nati come Indaco e che ora stanno compiendo la transizione verso lo stadio Cristallo. Questo significa che intraprendono una trasformazione spirituale e fisica che risveglia la loro coscienza “Cristica” o “Cristallo” e li collega ai bambini Cristallo come parte dell’ondata di cambiamento evolutivo. Il secondo gruppo è rappresentato da coloro che, nati senza queste qualità, le hanno acquisite o sono in corso d’acquisizione attraverso il loro duro lavoro e il diligente perseguimento del loro percorso spirituale. Sì, questo significa che tutti noi abbiamo il potenziale per essere parte del gruppo emergente di “angeli umani". Il seguente estratto descrive la differenza fra Bambini Indaco e Cristallo. E’ tratto dall’articolo Bambini Indaco e Cristallo di Doreen Virtue:

PRIMO RAGGIO DI FIAMME AZZURRE ARCANGELO MICHELE

DOMENICA - PRIMO RAGGIO Le Fiamme Azzurre e Cristalline di FORZA POTERE PROTEZIONE E VOLONTA' DI DIO Direttore: Maestro El Morya Attività: Decisione Colore: Azzurro 1. AMATA PRESENZA DI DIO "IO SONO" DENTRO IL MIO CUORE, TI AMO! TI ADORO! Ti invoco perché tu accenda e mantenga accesa attraverso di me la FIAMMA AZZURRA E CRISTALLINA affinché la VOLONTA' DI DIO si renda manifesta in tutto quello che faccio durante questo giorno. Ora mi rendo conto che dentro il mio cuore c'è il PIANO CHE DIO ha preparato per me ed il modo per portarlo in manifestazione. ORA ENTRO NEL SILENZIO E ASCOLTO, così posso conoscere perfettamente come svolgere il mio compito. Mentre mantengo l'attenzione sul Piano Divino sto dandogli forma e portandolo in manifestazione. 2. "IO SONO" LA FEDE NEL POTERE DI DIO in me, per dirigermi, proteggermi, illuminarmi, guarirmi, provvedere alle mie necessità, sostenermi e fare ciò che è giusto io faccia. 3. L'AMATO ASCESO MAESTRO EL MORYA, Grande Direttore del Primo Raggio, dice così: "Guarda bene tutte le cose che ti vengono proposte dalla vita; ciò che eleva, ciò che unifica, ciò che libera, ciò che riporta la coscienza verso Dio; tutto ciò E' BUONO! RAPPRESENTA LA VOLONTA' DI DIO! Una volontà buona che non ha bisogno di sistemi misteriosi o di alcun suggerimento. La Vita che pulsa dentro il tuo cuore ben conosce tutto ciò che è costruttivo, ciò che porta sollievo e libera dalla schiavitù: QUESTO E' DI DIO!". 4. AMATO MORYA, Ti amo, Ti benedico e Ti ringrazio per il tuo servizio a me e a tutta l'umanità! Avvolgimi nella tua Fiamma Azzurra di Amore e fammi sentire la tua Forza e Potere, affinché io possa ricevere le idee di Dio ed esternarle manifestazione come benedizione per i miei fratelli. Aiutami a dire alla Presenza Divina in me: "Sia fatta la tua Volontà e non la mia". Aiutami a sentire e comprendere la TUA OBBEDIENZA ILLUMINATA A QUESTA VOLONTA'; LA TUA UMILTA' SPIRITUALE DAVANTI ALL'AMORE DI DIO; IL TUO RISPETTO PER DIO, PER I SUOI RAPPRESENTANTI E PER LA PRESENZA DI DIO IN OGNI CUORE UMANO. 5. IL GRANDE ARCANGELO MIGUEL, ARCANGELO DELLA PROTEZIONE E DIFENSORE DELLA FEDE dice: "Mediante la Luce del mio cuore e del tuo, creiamo per te, ORA, attraverso questo mondo di apparenze, un sentiero d'amore, abbondanza, pace, consolazione e benessere fisico, mentale, emozionale e spirituale. Sentirai la luce del tuo cuore che sta creando questo sentiero davanti a te, quando esci alla mattina? Camminerai tutto la giornata sul sentiero degli Angeli con la stessa sicurezza con la quale passeresti attraverso uno dei Raggi, ovvero uno dei percorsi permanenti stabiliti dai Maestri nella sostanza della Terra?". 6. AMATO ARCANGELO MIGUEL, TI AMO E TI BENEDICO PER IL TUO GRANDE SERVIZIO VERSO ME E TUTTA L'UMANITA' DURANTE TANTI SECOLI! Invia i tuoi Angeli di protezione affinché avvolgano me e coloro che mi sono cari, così come tutti coloro che lavorano per il bene su questo nostro pianeta. Liberaci dai pensieri e sentimenti che non si adattano al Concetto Immacolato che Dio ha previsto per noi. Ti ringrazio e Ti sono grato! 7. IL GRANDE HERCULES dice così: "Sei soddisfatto di quello che oggi hai compiuto? Sei contento di possedere mezzo pagnotta quando potresti averne una intera? Sei rassegnato a vivere nella limitazione ed in un corpo destinato alla corruzione? Ricorda che è solo ciò che tu DESIDERI quello che poi si realizzerà! Oh, mio amato studente della Luce! Sulla tua fronte arde la Fiamma di Hercules. Ogni mattina ricordati di Lei e riconosciLa prima di iniziare le tue svariate attività nel mondo materiale; esprimi il proposito di convertire ogni tua azione in ciò che rappresenta la Volontà di Dio. Ricordati di Hercules man mano che avanzi. Non accettare le limitazioni della tua attuale; tu ben conosci che è richiesto soltanto l'esercizio della tua volontà per trovare dentro di te tutto ciò di cui hai bisogno". 8. AMATO HERCULES: Ti amo, Ti benedico e Ti ringrazio per il tuo grande servizio alla nostra Terra e a tutto ciò che essa contiene! CARICA il mio corpo fisico, eterico, mentale, emozionale con la forza di Hercules e il Potere del Suo Amore che offre una invisibile protezione in ogni momento. 9. NEL NOME DELLA PRESENZA DI DIO "IO SONO" IN ME e nel nome di Hercules, esprimo la mia volontà di essere divinamente libero nella mente, sentimenti, corpo, finanze, dal mondo e dalle cose del mondo. Esprimo la mia volontà di essere Maestro Divino, di Essere il Dio Incarnato.http://www.viveremeglio.org/metafisica/volumi/mediquot.htm

sabato 26 aprile 2014

MESSAGGI DAGLI ANGELI DIO VI AMA

, Messaggi dagli Angeli Miei cari, Dio vi ama, quel Dio che governa le stelle nel Cielo e coordina l’intera danza della vita, vi ama. Dio e i vostri angeli vogliono assistervi. Voi, tuttavia, avete il libero arbitrio. Potete cercare di risolvere le sfide della vostra vita da soli oppure potete chiedere il nostro aiuto. Potete permettere ad una mente chiusa di ritenere che soluzioni sono impossibili, o potete aprire il vostro cuore e fare spazio per i miracoli. Potete fare la vostra parte scegliendo di portare amore in ogni situazione della vostra vita, permettendo così anche a noi di assistervi e proteggervi, oppure potete scegliere di creare una nuvola di negatività intorno a voi che interferisce con la nostra abilità di aiutarvi. Noi dobbiamo onorare il vostro libero arbitrio e dobbiamo onorare l’energia che emettete. Quando vi trovate in una situazione in cui non sapete cosa fare, cercate di non stressarvi, sforzarvi o preoccuparvi. Semplicemente, pregate. Abbiate fiducia che Dio e gli Angeli vi sentono e risponderanno alle vostre preghiere al momento più giusto e fino al punto che consentirete. Usate il vostro libero arbitrio per arrendervi a ciò che avete di fronte a voi e per portare tutto l’amore che potete nella situazione che vi si presenta, iniziando con l’essere gentili con voi stessi e con tutti coloro coinvolti. Questo vi permetterà di creare una vibrazione tale che per noi sarà facile intervenire ed aiutarvi. In una situazione in cui la maggiore vibrazione è l’amore, trasformazioni e miracoli sono possibili. Se invece vi ostinate a rimanere nella paura, nella preoccupazione o nella disperazione, noi non possiamo assistervi, perché per nostra natura non possiamo supportare quel genere d’energia. Possiamo e dobbiamo supportare solo ed esclusivamente l’amore. Quindi, amati, la prossima volta che vi trovate di fronte ad un momento difficile, non cercate di risolverlo da soli. Le vostre preghiere non sono mai un peso per Dio o per i vostri angeli, anzi ci rendete felici quando vi chiedete amore. Pregate con la certezza che le vostre preghiere sono state ascoltate e vivete e amate come se fossero già state esaudite. Noi vi amiamo. Siamo stati creati per supportare ogni piccolo gesto di amore che voi cercate di creare e portare nelle vostre vite. Vi ascoltiamo sempre e non vi ignoriamo mai, ma per nostra natura, siamo fatti per onorare solo le energie amorevoli che decidete di emanare per vostra libera scelta. Fate la vostra parte e pregate per ricevere aiuto. Abbiate fiducia e sappiate che la vostra disponibilità ad amare è terreno fertile per le soluzioni miracolose che Dio ha in serbo per le vostre necessità. Che Dio vi benedica. Noi vi amiamo molto. Gli Angeli Messaggio ricevuto da Ann Albers – Tratto da SpiritLibrary.com Traduzione: Sakura Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l’integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link http://angeliradianti.com - See more at: http://angeliradianti.com/messaggi-dagli-angeli-dio-vi-ama/#sthash.FsPY2kiv.dpuf

venerdì 25 aprile 2014

AGLI ANGELI PIACCIONO.................

Candele specifiche bianco: vibrazione intensa, crea la giusta atmosfera per arrivare alle energie più potenti ed elevate verde: per la guarigione rosa: per il contatto spirituale rossa: per l'amore porpora: per la protezione, la chiaroveggenza, la chiarudienza giallo: per la limpidezza della mente dopo aver scritto la vostra richiesta ponete nel vostro angolo dedicato agli Angeli il foglietto. Agli Angeli piacciono: l'atmosfera gioiosa le candele gli incensi (patchouli, sandalo o cedro indiano) le pietre i campanellini, che producono un suono cristallino e piacevole dell'acqua - un acquario, una fontana o acqua se possibile corrente anche gli oli essenziali, i fiori di Bach, le erbe aromatiche sono fra le sostanze a più alto tasso vibratorio che esistano sulla terra. La fragranza dell'aromaterapia e gli oli essenziali possono risollevare e reintegrare l'energia di una persona o di una stanza e gli incensi sono in grado di disporre al meglio l'atmosfera di un luogo, allontanando energie negative per esaltare quelle positive. Cristalli, pietre e gemme sono caratterizzati da vibrazioni che sono alla base di tutte le forme di energia vitale, da quella fisica a quella spirituale. L'energia di questi può contribuire al contatto angelico. E' meglio scegliere la pietra che "ci chiama", sarà quella giusta per noi, dopo una purificazione. E' sufficiente lasciarla per due giorni sul davanzale di una finestra al sole, o passarlo sull'incenso. Quando vedremo che il cristallo si è offuscato, dobbiamo purificarlo di nuovo, così avrà sempre una bellissima energia. Ogni cristallo dovrà essere da noi "programmato": tenendolo nella ma no sinistra proclamiamo a voce alta quale debba essere il suo scopo, ciò che desideriamo ottenere, poi si fanno tre respiri profondi, senza dimenticare "per favore" e "grazie"http://angeliblu.altervista.org/Servizi/Candele_specifiche.php

ANGELI DEL RAGGIO ORO RUBINO

Gli Angeli del Raggio Oro Rubino sono diretti dall’Arcangelo Uriel e dal suo complemento l’ Arcangelina Signora Grazia. Il loro giorno è il venerdì. Ogni volta che ci troviamo senza provviste di qualsiasi tipo, che siamo angosciati, stressati o vediamo qualcuno litigare, invochiamo gli Angeli del Raggio Oro Rubino che portano: pace, denaro, prosperità, devozione e fede. Gli Angeli della pace e della Provvigione ci aiutano ad avere pace, a vivere in modo stabile e ad essere felici. Si possono chiamare decretando: “ AMATI ANGELI DEL RAGGIO ORO RUBINO, PORTATE NELLE MIE MANI LA PROVVISTA ILLIMITATA DI CUI HO BISOGNO PER PAGARE QUESTA COSA. GRAZIE AMATI ANGELI DELLA PROVVIDENZA.” “AMATI ANGELI DELLA PACE DEL RAGGIO ORO RUBINO: TRANQUILLIZZATE IL MIO MONDO EMOZIONALE, PACIFICATE QUESTA ATMOSFERA, FACENDOMI SENTIRE BENE. GRAZIE AMATI ANGELI.” ANGELI DEL SONNO sono Angeli di questo Raggio che inducono al sonno, alla tranquillità e al recupero delle energie persehttp://cittadiluce.forumattivo.eu/t517-angeli-del-sesto-raggio-oro-rubino
.

giovedì 24 aprile 2014

COME CONTATTARE IL PROPRIO ANGELO CUSTODE

Contattare il proprio angelo L'Angelo Custode ci sta sempre accanto in ogni momento, sia di giorno che di notte. Normalmente non possiamo vederlo perché è immateriale, pura luce ed energia, però lui è sempre lì. Come possiamo entrare in contatto con lui? Come fare a parlargli, a farsi intendere, ad esprimere i nostri desideri che partono dal cuore? Spesso il contatto avviene durante il sonno, anche se quasi nessuno se ne ricorda, nondimeno è il modo più semplice utilizzato dal nostro Angelo per trasmetterci messaggi, illuminazioni, suggerimenti, pensieri che influenzano il nostro comportamento e il nostro sentire, anche se noi crediamo sia frutto di una nostra elaborazione. Per incontrare l'Angelo non basta sentirsi pronti o pensare di esserlo. A volte crediamo di essere nella condizione giusta ma può essere una convinzione di "testa" mentre in realtà non lo siamo affatto. Quindi prima di tutto dobbiamo avere molta pazienza. Poi dobbiamo essere umili, non pretendere che il contatto avvenga per forza, poi dobbiamo coltivare delle doti personali: è chiaro che se desideriamo ardentemente questo contatto tutta la nostra vita deve essere improntata all'amore, rinunciare al nostro egoismo, proiettarci amorevolmente verso gli altri, preoccuparci del loro bene, dobbiamo essere sereni, senza ansie, tensioni o insoddisfazioni. Quello che conta veramente non è avere, ma ESSERE. Coltiviamo la tranquillità, la serenità, il silenzio interiore e soprattutto crediamo in loro. Senza una fede certa e incrollabile su di loro non può esserci contatto. Inoltre la nostra aspirazione deve essere per una crescita interiore. Quante volte le persone si sono rivolte a noi per un loro problema, per un consiglio, per una parola di conforto e quante volte abbiamo risposto con il cuore, le parole che sono uscite da noi erano quelle giuste, quelle che in quel momento la persona aveva bisogno di sentire, e non avete mai pensato che le risposte, l'ispirazione, arrivava dai messaggeri di Dio, dagli Angeli? Io sì, quasi sempre. Gli Angeli ci infondono speranza. Basta soltanto credere in loro. Gli Angeli aiutano tutti coloro che glielo chiedono, ma il loro messaggio alle volte è così sottile che ci riesce difficile intenderlo. Com'è possibile metterci in comunicazione con loro in modo tale che il loro messaggio non venga frainteso o perduto? Fra poco vedremo come, ma dobbiamo tenere sempre presente che ci sono momenti e situazioni in cui gli Angeli non possono aiutarci: sono quei frangenti in cui siamo chiamati ad imparare qualche lezione dalla vita. Comunque la preghiera, in questi frangenti, può aiutarci a fronteggiare anche i momenti più difficili. I passi necessari per stabilire un contatto angelico sono, secondo me, questi: avere una buona conoscenza degli Esseri di Luce interiorizzare ciò che essi rappresentano, sapendo che sono un riflesso di ciò che già abbiamo dentro di noi manifestare un giusto atteggiamento coltivare un'atmosfera angelica evocarli attraverso i metodi tradizionali quali: - la preghiera - la meditazione - la visualizzazione con l'aiuto dei colori, di cristalli, pietre e gemme catalizzatrici, di essenze profumate, di mantra angelici. Creare uno spazio dedicato in casa Le diverse tradizioni affermano che gli Angeli amano sentirsi ospitati presso i loro protetti. Per questo motivo sarebbe auspicabile riservare all'interno della propria casa un angolo dedicato al nostro Angelo Custode o agli Angeli. E' sufficiente uno spazio molto piccolo, su uno scaffale, su un tavolino, dentro la libreria o dove si vuole. Si può collocare un'immagine che in qualche modo evochi l'essenza angelica, unitamente ad immagini delle figure rappresentative della propria fede religiosa. Può essere sufficiente adornare con una piantina, un fiore (da sostituire spesso), una candela, aldilà di quello che si sceglie l'importante è che sia chiara l'intenzione di dedicare quello spazio all'Angelo. Anche il semplice pensiero che un determinato posto nella casa è dedicato a lui basterà a segnalare all'Angelo la nostra disponibilità ed il nostro amore, il nostro desiderio di incontrarlo e, prima o poi, lui non ci deluderà. Al mattino, prima di iniziare la giornata, e alla sera, prima di addormentarsi, è opportuno sostare un attimo davanti al suo angolo e dedicargli un pensiero, una preghiera, volendo si può accendere una candela e/o un incenso. In questo modo si creerà un flusso di energia positiva fra l'Angelo e noi, e questa stessa energia potrà essere riversata secondo i propri desideri, su se stessi, sui nostri cari, sulle persone bisognose, sofferenti, sulla terra e sull'umanità.http://angeliblu.altervista.org/Servizi/Mantra.php

mercoledì 23 aprile 2014

ANGELO DELLA GUARIGIONE PER OTTENERE LA GUARIGIONE DEL CORPO, MENTE E ANIMA

ANGELO DELLA GUARIGIONE PER OTTENERE LA GUARIGIONE DEL CORPO, MENTE E ANIMA Angelo della Guarigione, ho bisogno del tuo aiuto, con il volere di Dio questo messaggio avrà effetto. Aiuti per ottenere la guarigione di corpo, mente ed anima: preghiera: pregate con intensità per ottenere la guarigione necessaria. mantra: ricorrete a questo mantra almeno tre volte al giorno. meditazione: cercate di disegnare o dipingere, nel modo più accurato possibile, la persona per la quale vi state attivando a fini curativi. Immaginatela immersa in un bagno di luce brillante. Vedetela nei minimi particolari, in tutta la sua complessità di individuo. Provate a vederla circondata da angeli che l'assistono e la toccano per risanarla. atteggiamento: convincetevi nel profondo del vostro cuore, della mente e dell'anima che la vostra preghiera è potente e che certamente troverà ascolto nei cieli di Dio. atmosfera: create un clima distensivo di terapia e guarigione tutto attorno alla persona bisognosa. Nel caso in cui la malattia la costringesse a letto, predisponete un piccolo altare sul comodino da notte. materiali: realizzate con le vostre mani un sacchettino, un cuscinetto da imbottire di erbe: pino, eucalipto, bergamotto; olive e sweet chestnut fra i rimedi di Bach. Fate ardere una candela verde per la guarigione e come rimedio omeopatico fate uso dell'Ignatius. cristalli: meditate con un cristallo di quarzo puro, tormalina o giada. Potenti tecniche angeliche di guarigione Chiunque intenda offrirsi come strumento, come tramite di guarigione, lo può fare con facilità. Il segreto della guarigione sta nella preghiera, che sia recitata per voi, per un altro essere umano o un animale. Se siete mossi dal desiderio di aiutare qualcuno a guarire, mettete in pratica i suggerimenti che seguono. 1. Chiudete gli occhi. Visualizzate voi stessi e la persona che intendente aiutare a guarire all'interno di un uovo di energia protettiva. Si tratta di una figura circondata esternamente da una luce bianca. Sappiate con certezza che non può accadere nulla di negativo e che in questa capsula di protezione potranno penetrare solo energie superiori e energia positiva. Cercate di immaginare mentalmente la persona malata nel modo più preciso possibile. In lei cercate di scorgere soltanto salute e perfezione. 2. Incominciate recitando la vostra preghiera preferita, che sarebbe bene scandire a voce alta. Subito dopo, sempre a voce alta, esprimete la vostra richiesta di guarigione. 3. Alla fine affermate con la massima convinzione possibile: "Questo accadrà!". Chiedete solo l'approvazione divina, affinché la vostra speranza possa concretarsi nella realtà. 4. Immaginatevi nei panni di una "batteria di Dio", così che l'energia risanatrice possa, transitando da voi, raggiungere la persona malata con benefici effetti. Collegatevi idealmente con l'ammalato tramite un filo invisibile di luce bianca. Cercate di vederlo in modo chiaro, perché si tratta di una protezione aggiuntiva anche per voi. Questa "struttura" sottile terrà lontana ogni energia o influsso negativi, impedendo di raggiungervi. 5. Bloccate il corso del pensiero. Cercate di non pensare più a nulla. Mettetevi in "ascolto" di questo vuoto mentale, ascoltate la voce che vi parla da dentro. Fate spazio alla guida interiore, in grado di suggerire il da farsi. E molto facile che, almeno all'inizio, non vi accorgiate di nulla. Non dovete scoraggiarvi perché basterà solo un poco di pazienza per incominciare ad avvertire le prime impressioni. Vi sembrerà, per esempio, di trovarvi vicino al malato e di imporgli una mano sul capo e un altra sulla schiena. Oppure, la vostra guida spirituale vi consiglierà di prendergli i polsi, di accarezzargli l'aura o il campo elettrico, passandogli sopra dolcemente le mani. Potreste anche non provare né ricevere alcuna sensazione di natura tattile. Provate con la visualizzazione creativa a "strappare" letteralmente dal corpo della persona ciò che è sgradito ospite. Se, per esempio, il male sta in una gamba o in braccio, cercate di immaginarlo come una striscia scura da asportare e sostituire con una fascia di luce energetica e risanatrice. Eseguite proprio questa operazione con la massima attenzione e capacità di visualizzazione. 6. Vi renderete conto da soli che ad un certo momento la seduta di guarigione si è conclusa. Valuterete se questo unico intervento possa bastare oppure se ne siano necessari altri. Date retta alla vostra sensibilità, alle vostre sensazioni, senza badare a quanto possano essere sottili e appena percepibili. Accettate di buon grado quel che ricevete come ritorno e date retta all'ispirazione, al pensiero. 7. Esprimete la vostra gratitudine agli Angeli della guarigione per tutto ciò che di buono e positivo può essersi verificato, anche quando avete l'impressione che la situazione non abbia subito alcun mutamento. Ogni volta chiudete la seduta con un bel "grazie" indirizzato al Creatore ed ai suoi angeli. 8. Rendetevi pienamente conto nel fondo del vostro cuore che voi siete solamente un tramite, un collegamento, un conduttore. Ogni guarigione, tutto promana da Dio... il Dio che sta anche dentro di noi. Naturalmente ci sono mantra e aiuti specifici per svariate situazioni, come la benedizione della casa, la crescita personale, per ricevere forza, per vincere la paura, per riconoscere il proprio scopo nella vita, per la crescita spirituale, per l'amore, per concepire un figlio, per alleggerire stress e preoccupazioni, per la prosperità e molti altri. Potrete trovare tutti questi mantra e gli aiuti relativi per l'invocazione nel libro "La voce degli Angeli" di Joyce Keller. »http://angeliblu.altervista.org/Servizi/Mantra.php

DECRETI DEL MAESTRO SAINT GERMAIN

DECRETI DEL MAESTRO SAINT GERMAIN L’uso di ogni Decreto, fatto con pensiero e sentimento adeguati, porta la liberazione dell’Energia Divina che si richiede per risolvere ogni apparenza di problemi che possono capitare nella nostra vita, specialmente quelli di salute, provvigione e armonia. Toglie, quindi, il potere ad ogni male. Ecco, qui di seguito, alcuni DECRETI del Maestro Saint Germain, tratti dal testo “ DECRETI DEL MAESTRO SAINT GERMAIN “ Ed. Italica IL SALUTO SOLARE “Magno Dio in me, assumo ora il tuo Eterno Albeggiare ricevendo il Tuo Magno Splendore ed Attività che si sperimentano e si manifestano visibilmente ! “ GRATITUDINE “Completa Attività dell’IO SONO, ti lodo e accetto la Luce della Tua Presenza “ DIO IN AZIONE “ IO SONO DIO in azione; IO SONO la Vita, Opulenza e Verità già manifestate. “ AMORE DIVINO “ IO SONO la Presenza dell’ Amore Divino in ogni momento. “ GESU’ “ IO SONO la Resurrezione e la Vita .” PROTEZIONE “ IO SONO il Grande Cerchio Magico invincibile di Protezione intorno a me, che respinge ogni elemento discordante che intende entrare a molestarmi. IO SONO la Perfezione del Mio Mondo ed essa è autosostenuta, “ ILLUMINAZIONE “ IO SONO la piena comprensione ed illuminazione di questa cosa, che voglio sapere e capire. “ AMORE E OPULENZA “ IO SONO la Grande Opulenza di Dio resa visibile nel mio uso adesso e continuamente.” ASCENSIONE “ IO SONO l’Ascensione di questo corpo fisico adesso. “ SALUTE E VERITA’ “ IO SONO la Perfetta Attività di ogni organo e cellula del mio corpo, “ PROVVIDENZA E PACE “ IO SONO l’Essenza stessa di tutto quello che desidero” TRASMUTAZIONE “IO SONO la legge del Perdono e la Fiamma Consumatrice di ogni Azione disarmonica della Coscienza Umana.” ISTRUZIONE “Grande Presenza IO SONO portami dentro di Te, istruiscimi e fa’ che io mantenga interiormente il ricordo completo di questi insegnamenti ,” DECRETO GENERALE “IO SONO il Pensiero e il Sentimento creatore perfetto, presente in tutte le Menti e in tutti i Cuori del mondo, dappertutto.” ESSERI ASCESI “ Amata Magna Presenza IO SONO! Grande Schiera di Maestri Ascesi! Fatemi magistralmente sensibile a tutto ciò che ho bisogno di intendere e di sapere; sorvegliate affinché io intenda tutto quello che Voi mi presentate.” LA LEGGE “ IO SONO l’Intelligenza e il Potere che armonizza i miei affari, e nessuna altra attività esteriore può impedirmelo. AUTOCONTROLLO“ Voi vecchie abitudini, oh molto bene ! Fuori di qui, non avete più potere .” ASSISTENZA AGLI ALTRI “ Ti mando la pienezza del mio Amore Divino per benedirti e farti prosperare. “ SOLUZIONI “ IO SONO è il Potere completo di Dio che agisce e che non conosce insuccesso alcuno .” ENERGIA DIVINA “IO SONO l’Energia Inesauribile ed intelligente che mi sostiene.” CONTROLLO “ Magna Presenza IO SONO togli la mia attenzione da ciò.” VITTORIA “ IO SONO sempre vittorioso in Cristo.” PER IL PAESE E PER IL MONDO “ Grande Presenza di ciascuno, attraverso il Corpo Mentale Superiore, assumi il comando di ognuno ! Zittisci le qualità umane, libera l’ Illimitata Energia, restaura la Vitalità, la Forza e la Gioventù nel corpo e dirigi l’ Intelligenza! Mantieni l’attenzione di ognuno su qualcosa di costruttivo e fai che raggiungano l’esito come un razzo. Questo è l’Ordine e Giustizia Divini per ciascun essere umano. “ LIBERTA’ “ IO SONO la Presenza che mi libera da ogni condizione. “ VISIONE “ Dio mio, permettimi di vedere con i Tuoi Occhi, sviluppa in me la mia Visione interna .”. ORDINE DIVINO “ IO SONO la Presenza che ordina " Tornare in alto Andare in basso http://cittadiluce.forumattivo.eu/t95-decreti-di-saint-germain-settimo-raggio-viola

AFFERMAZIONI DI AMORE, RELAZIONI, GUARIGIONE E ABBONDANZA

 Affermazioni Per favore assorbite l'intenzione di guarigione in tutte le affermazioni seguenti dove è appropriato: AMORE Mi amo profondamente e mi accetto così come sono Sono in risonanza con l'amore che esiste in ogni cellula del mio corpo. Questo amore è un bene illimitato che irradio in tutte le direzioni, sollevando tutti che entrano in contatto con me. In ritorno, io sento l'amore di quegli che incontro e riconosco la fonte dell' amore all'interno di loro. Attiro nella mia vita persone e situazioni amorose e l'amore che io irradio ritorna da me moltiplicato. Permetto che l'amore incondizionato dell'Universo entri nella mia vita e gli permetto di lavorare dentro di me, alzando la mia vita a nuovi reami di possibilità. Permettendo l'amore nella mia vita, mi sento in uno stato continuo di beatitudine. Vedo la perfezione e purezza in tutte le persone e tutte le situazioni che incontro. Vivo nel flusso della vita ed il flusso della vita vive all'interno di me. Eventi amorosi e persone mi cercano, riconoscendo che io li merito totalmente. Ringrazio per i regali amorosi che ricevo e la mia gratitudine migliora i miei regali in un cerchio virtuoso che si espande all'infinito. RELAZIONI Capisco le mie necessità e i miei desideri. Attiro altre persone nella mia vita che mi aiutano a manifestare le mie necessità e facendo così li aiuto a incontrare le loro necessità. Attiro altri nella mia vita che mi aiutano di esprimere la mia completezza. La mia vita è armoniosa. Ho il partner perfetto. GUARIGIONE Ora è il tempo di guarire. Accetto che qualunque appoggio amoroso ricevo, l'ultima scelta e la responsabilità per guarire sono la mia. Ogni cellula nel mio corpo vibra in perfetta salute. Guarisco in modo veloce e facile. Scelgo eventi e persone nella mia vita che sostengono la mia guarigione. Scelgo di assumere cibo e bevande vibranti e di fare tutti gli altri passi che rispettano il mio corpo e mi aiutano a guarire. Amo il mio corpo e lo tratto di conseguenza. ABBONDANZA Merito l'abbondanza illimitata nella mia vita. La mia carriera mi sta ricompensando e adempiendo ed io sono pagato per i miei sforzi in modo appropriato. Io ho fiducia nell'Universo che mi provvede con tutto quello che ho bisogno. Io sono una persona riuscita e le mie abilità intuitive e creative fluiscono sempre attraverso me. Io ho completa fiducia e fede in me. PERDONO Non giudico né me né altre persone. Io perdono ognuno che mai mi ha danneggiato fisicamente o emotivamente, sia in modo intenzionale o disattento. Mi perdono per essere stato debole quando io sarei dovuto essere forte, dominante quando io sarebbe dovuto essere comprensivo e silenzioso quando io avrei dovuto alzare la voce. Quando perdono, lo faccio completamente ed incondizionatamente. Accetto che non ci sono errori, solo opportunità per imparare, e che una consapevole prontezza al rischio è una parte necessaria per la mia crescita e il mio sviluppo. Io vivo nel momento e rilascio tutte le preoccupazioni che eventi passati o futuri creano in me.http://www.quantumk.co.uk/quantumk/Quantum%20K%20Manual%20Italian%20Chapter%2017.pdf

LA FRASE DEL GIORNO DEGLI ANGELI E IL NUMERO DI OGGI 19

La frase del giorno degli Angeli Domenica 19 Novembre 2017 Affido le mie preoccupazioni agli angeli, invocandoli se sono in ansia per qu...