mercoledì 31 dicembre 2014

PREGHIERA DEL PERDONO

PREGHIERA DEL PERDONO
(recitare la preghiera del perdono ogni giorno per trenta giorni può offrire una enorme spinta al rilascio dei sentimenti negativi associati all'incapacità di perdonare, ma può avere ottimi effetti anche sullo stato di salute)
Al fine di eliminare tutto ciò che impedisce la mia evoluzione, dedicherò qualche minuto al perdono. Da ora in avanti, io perdono chiunque, in qualunque modo, mi abbia offeso, causato dolore o ferite, o difficoltà inutili. Io perdono sinceramente coloro che mi hanno rifiutato, odiato, abbandonato, tradito, ridicolizzato, umiliato, spaventato e ingannato. Perdono in particolare coloro che mi hanno fatto perdere la pazienza e reagire violentemente così che, dopo, ho provato imbarazzo, rimorso, e / o inappropriati sensi di colpa. Riconosco che sono stato responsabile anche delle aggressioni che ho ricevuto, poiché molte volte ho dato fiducia a persone negative, permettendo loro di prendersi gioco di me, e di scaricare su di me gli effetti de loro cattivo carattere. Per molti anni ho sopportato ostilità, umiliazioni, sprecando tempo ed energie nel tentativo inutile di avere un buon rapporto con queste persone. Sono libero dal bisogno compulsivo di soffrire, e libero dall'obbligo di mescolarmi con persone e ambienti tossici. Ho appena cominciato una nuova fase della mia vita, in compagnia di persone amichevoli, sane e competenti: voglio condividere sentimenti nobili, lavorando per il progresso di tutti noi. Non mi lamenterò mai più, parlando di cose tristi e di persone negative. Se mi capitasse di pensarci, ricorderò di averle già perdonate e allontanate dalla mia vita interiore definitivamente. Sono grato per le difficoltà che queste persone mi hanno causato, poiché mi hanno aiutato ad evolvere spiritualmente. Quando ricorderò le persone che mi hanno ferito, cercherò di valutarle per le loro buone qualità, e chiederò al Creatore di perdonarle, sottraendole alla punizione che deriverebbe dalla legge di causa-effetto, in questa come nelle prossime vite. Prendo atto che avevano ragione nel respingere il mio amore e le mie buone intenzioni, poiché riconosco che ognuno ha il diritto di respingermi, non corrispondermi, tenermi fuori dalla sua vita.
(Pausa – fate qualche respiro profondo per accumulare energia)
Adesso, chiedo sinceramente scusa a chiunque io abbia in qualunque modo, consapevolmente o inconsapevolmente, offeso, insultato, ferito, dispiaciuto. Analizzando ogni cosa che ho fatto nel corso della mia vita, mi accorgo che il valore delle mie buone azioni è abbastanza alto da ripagare tutti i miei debiti e redimere ogni mia colpa, evidenziando infine un bilancio per me positivo.
Mi sento in pace con la mia coscienza e inspiro profondamente, trattengo il fiato e mi concentro allo scopo di creare un legame energetico con il mio Sé Superiore. Via via che mi rilasso, le mie sensazioni mi rivelano che il contatto è stato stabilito.
Adesso invio un messaggio di fede al mio Sé Superiore, chiedendogli di orientarmi, a ritmo accelerato, verso un importante progetto che ho in mente, e sul quale sto già lavorando con dedizione e amore.
Ringrazio con tutto il mio cuore tutti coloro che mi hanno aiutato, e prometto di ripagarli, lavorando per il mio bene e per quello di chiunque altro, comportandomi come un agente catalizzatore di entusiasmo, prosperità e autorealizzazione. Farò ogni cosa in armonia con le leggi della natura e con il permesso del nostro Creatore, eterno, infinito, indescrivibile, che, grazie alla mia intuizione, sento essere il solo reale potere capace di agire dentro e fuori di me. Così sia, così è, e così sarà.

2 commenti:

IL TRADIMENTO Aïvanhov

« Quanti subiscono un crollo perché si sentono traditi! Ripetono: «Ma com’è possibile? Lui mi aveva promesso… Lei mi aveva giurato…».  D’a...