lunedì 30 giugno 2014

LADY NADA LA FIAMMA DEL CUORE E IL SERVIZIO SULLA TERRA

La fiamma del cuore e il Servizio alla Terra La Fiamma del Cuore è direttamente legata con la Gerarchia e serve come appoggio diretto energetico all'evoluzione del pianeta. Questo sentiero è sempre più noto man mano che entrate in contatto con la Fratellanza e c'è bisogno di tutti, ora come sempre. Ognuno di voi ha il diritto divino di accedervi, forse non tutti diventerete maestri ascesi ma tutti potete rispecchiarvi in questa Fiamma come essere divino riscaldato dall'amore che Noi vi doniamo continuamente, incondizionatamente e tutti potete contribuire allo svolgersi del Piano Divino sulla Terra che è già attivo. Siete tutti degni e non vedetevi di meno, agli Occhi Divini dell'Amore siete immensi e molto importanti, ognuno in parte. Non serve capire tanto per attivarsi nell'Amore, la vostra Fiamma è li, fatela crescere e aggrappatevi ad essa come alla cosa più Sacra che vi fu donata in un Sacro momento dell'espansione Divina, non l'ha fermate. Ognuno di voi si prenda la propria Fiamma e con responsabilità illumini intorno a sè, la vostra azione viene vista, apprezzata, magnificata nei Reami della Luce. Vi è stata donata e voi donatela incondizionatamente! Non serve mettersi in viaggio, il posto Sacro è lo stesso in cui vi trovate ora, in questo preciso istante, nella vostra coscienza di chi siete; vi è stata lasciata una chiave per accedervi, la volontà è l'unica cosa che fa aummentare la potenza di questa Fiamma, l'unione accresce il calore e la forza nell'agire insieme e mai separati, cosi come insieme siete un'unica cosa negli Occhi e nel Cuore Divino. Voi tutti siete nella Grazia e per provare questa immensa Gioia basta credere, avere fede, senza cercare di vedere con gli occhi fisici, fede è quando non cercate ma sapete in voi che la vita "E'". Date libero sfogo all'amore su ogni cosa che vi capita e benedite cosi come voi siete benedeti, fatte sgorgare la bontà che si riversi su tutti i cuori affaticati e impauriti. Permettetevi di diventare grandi maestri dentro e mettetevi anche alla prova se questo vi da forza ma ricordatevi di amare prima di ogni altra cosa, per essere pronti a sorreggere il mondo. Siete tutti immensamente amati! Lady Nada Maggiori informazioni http://semi-stellari.webnode.it/news/la-fiamma-del-cuore-e-il-servizio-alla-terra/

PREGHIERE ANGELICHE PER LA VITA AMOROSA

Preghiere Angeliche per la Vita Amorosa
 La preghiera è un modo davvero molto potente per connetterci con il Cielo per poter guarire. Ecco a voi due preghiere da usare quando state lavorando con gli Angeli per guarire la vostra vita amorosa. Fate le vostre variazioni per adattarle alla vostra situazione se preferite. Potete pregare ad alta voce, mentalmente o in forma scritta. Dio e gli Angeli sentono tutte le vostre preghiere, i sentimenti e le intenzioni. L’amore è ovviamente già dentro di noi e non abbiamo bisogno un altra persona nella nostra vita per sentirci amati. Tuttavia, l’espressione dell’Amore da una persona ad un’altra è molto appagante. Ecco perché gli angeli vogliono aiutarci ad ottenere e mantenere la relazione con la nostra anima compagna. ~~~ Preghiera per trovare l’Anima Compagna ~~~ Caro Dio, Chiedo che Tu e gli angeli dell’amore mi aiutiate ad essere in una meravigliosa relazione d’amore con la mia anima compagna. Per favore, Datemi una direzione chiara affinché io possa trovare la mia anima compagna ed aiutateci ad incontrarci e a gioire l’uno dell’altro senza ulteriori indugi. Chiedo il Vostro aiuto nel creare le circostanze che mi consentano di essere in questa relazione il più presto possibile. Per favore, Aiutatemi a guarire e rilasciare ogni blocco nella mia mente, nel mio corpo o nelle mie emozioni che potrebbero farmi avere paura di vivere un’amore grande. Per favore, Aiutatemi a sentire e a seguire la Vostra Divina Guida che mi conduce a questa relazione con la mia anima compagna. Io so che la mia Anima Compagna mi sta cercando con lo stesso fervore con cui io la sto cercando. Entrambi Ti chiediamo di riunirci e aiutarci a conoscere ed accettare la benedizione del nostro amore. Grazie. passione-dellanima ~~~ Preghiera per Guarire la vostra attuale Relazione d’Amore ~~~ Caro Dio, Chiedo a Te e agli angeli dell’amore di aiutarmi a guarire la mia vita amorosa. Sono disposta a lasciare andare ogni risentimento che possa ancora nascondersi dentro di me verso me stessa e il mio compagno, e chiedo agli angeli di ripulirmi di tutta la rabbia e il risentimento adesso. Per favore, Aiutate il mio compagno e me a vedere l’un l’altro attraverso gli occhi dell’amore. Chiedo che tutti gli effetti dei nostri errori vengano annullati in ogni direzione del tempo. Per favore, lavorate con il mio compagno cosicché possiamo avere armonia, amore, amicizia, rispetto, onestà e un grande amore l’uno per l’altro. Per favore, rinnovate il nostro amore. Grazie Tratte dal libro Guarire con gli Angeli - See more at: http://angeliradianti.com/doreen-virtue-preghiere-angeliche-per-la-vita-amorosa/#sthash.DTBQ6nQV.dpuf

ECCO UN PENSIERO DEL MAESTRO SULLE PIETRE E I CRISTALLI

Le pietre sono vive: sì, vive e coscienti. Esse ci parlano, eanche noi possiamo parlare loro. Siete stupefatti…? Ebbene, provate a sperimentarlo entrando in comunicazione con esse. Tenete in mano una pietra e ascoltatela: a poco a poco sentirete che quella pietra vi racconta la lunga storia della Terra, tutti gli avvenimenti ai quali ha assistito e che si sono registrati su di essa, poiché tutto si registra. Voi pure potete farvi udire da una pietra parlandole con amore, poiché l'amore è il linguaggio universale che tutto il creato comprende. Toccate una pietra con amore, e questa vibrerà già in modo diverso e potrà rispondervi con amore. Quando saprete parlare alle pietre potrete anche affidare loro dei messaggi. Prenderete una pietra e, impregnandola del vostro amore, le chiederete di portare la pace e la gioia alla persona alla quale la offrirete. Sentirete persino che quella pietra è felice di vedersi affidare una tale missione. Omraam Mikhaël Aïvanhov

IL PRONTO SOCCORSO CRISTALLINO

PRONTO SOCCORSO CRISTALLINO Pronto soccorso cristallino Etichette: Pronto soccorso cristallino Può essere utile portare sempre con sè un piccolo "pronto soccorso cristallino"... da utilizzare in tutte quelle situazioni in cui il nostro benessere viene destabilizzato. I cristalli devono essere tenuti in un sacchetto o in una borsettina piccola, preferibilmente di stoffa e che abbia una chiusura sicura, in modo da non perdere i cristalli in giro per la borsa o per le tasche. E' preferibile portare con sè dei cristalli burattati (quei cristalli che sono "arrotondati" dall'uomo e che si trovano facilmente, a poco prezzo, nei negozi di cristalli o di oggettistica), perchè si rovinano meno facilmente e sono generalmente più gestibili. Se scegliete di portare con voi diversi cristalli, assicuratevi che abbiano tutti la stessa durezza, e se non ce l'hanno, avvolgete ciascun esemplare con un panno o carta morbida (scottex, fazzoletti di carta), in modo che durante il trasporto se battono l'uno contro l'altro o si sfregano, i cristalli più duri non rovinino quelli più morbidi. (Per esempio, se portate una malachite nel vostro pronto soccorso, proteggetela bene, poichè è un cristallo a bassa durezza e viene scalfito facilmente). Ma passiamo alla pratica: quali sono i cristalli che hanno delle qualità utili per un "pronto soccorso cristallino"? Vediamo i principali acquamarina: utile per mal di gola, disturbi agli occhi, raffreddore, problemi alle gengive o ai denti avventurina: aiuta in caso di eruzioni cutanee e di stanchezza, è un'ottimo antiinfiammatorio calcedonio azzurro (o agata dal pizzo blu): aiuta a comunicare in modo fluente e allo stesso tempo combatte la febbre, i sintomi delle meteoropatie, aiuta a liberare le congestioni delle vie respiratorie quarzo citrino: ottimo per trattare i disturbi digestivi e intestinali, per recuperare energia quarzo ialino: aiuta a schiarire le idee, a ridurre lo stress e a concentrarsi, per questo diventa utile anche in caso di emicrania o dolori alla testa. quarzo rosa: calma e rasserena l'animo, è utile nei casi di dismenorrea, calma i dolori rodonite: è l'equivalente del rescue remedy tra i cristalli. E' utile in caso di scottature, punture di insetti, attacchi di panico ansia o rabbia, sbalzi d'umore, piccoli tagli, dolori vari. Attenzione però a come usate i cristalli del vostro pronto soccorso: non mettete mai un cristallo su una ferita aperta e soprattutto ricordatevi che difficilmente hanno un effetto immediato. Usate i vostri cristalli ai primi sintomi, anche se leggerissimi, perchè aiutano non solo a tamponare i malesseri ma anche a prevenirli. http://sulsentierodeicristalli.blogspot.it/2012/03/pronto-soccorso-cristallino.html

IL LATO MAGICO DELLA PIETRA DI LUNA

Secondo una leggenda indiana la pietra compare sulle rive del mare solo cinque volte all'anno e solo nelle notti di luna nuova. La fortunata fanciulla che ne raccoglierà una riuscirà a sposare un re. Le Pietre di luna sono tesori della Natura di fascino sensuale e seducente. Non chiedono solo di essere guardate ed ammirate, ma anche di essere indossate e spostate spesso. Perché solo allora il sottile velo di luce che rende così irresistibile questa gemma potrà sfoggiare al meglio tutta la sua bellezza. La pietra è strettamente legata all'universo femminile, alla crescita ed all'evoluzione, è la personificazione della luce che dà vita. La Pietra di luna, detta anche Adularia, mostra come sua principale caratteristica un gioco di luci quasi magico. Deve il suo nome a questi misteriosi riflessi che assumono un aspetto diverso quando la pietra cambia posizione muovendosi. Questa caratteristica è chiamata “adularescenza”. L'origine di questo fenomeno si deve alla struttura interna della gemma a scaglie o lamelle. I raggi di luce, arrivando, vengono rifratti all'interno della pietra e sparpagliati. In questo modo si crea quindi un gioco di luci unico, che rende la Pietra di luna così speciale e desiderata. In epoche passate si pensava che le fasi di luna crescente e calante potessero essere collegate a questo fenomeno. Un altro nome della Pietra di luna è “Selenite”, derivato da quello della dea greca della Luna, Selene. Acquistando Pietre di luna si rimane attoniti davanti alle impressionanti differenze di prezzo. Più intenso è il colore, e più grande e trasparente è la pietra, più la gemma è costosa. Le Pietre di luna azzurre veramente di alta qualità hanno un'incredibile profondità "tridimensionale" di colore, che si vedono chiaramente solo giocherellando con la pietra ed inclinandola. Tali esemplari sono molto rari e pertanto molto ricercati, e ovviamente altrettanto costosi. Le Pietre di luna indiane dai colori più brillanti Sono solitamente un po' meno costose della classica variante azzurra, pertanto chiunque oggigiorno può scegliere la sua Pietra di luna preferita che soddisfi tutti i suoi requisiti di gusto e di portafoglio. La Pietra di luna è la gemma ideale per gli innamorati, in quanto si ritiene che susciti sentimenti di tenerezza e protegga il vero amore. Si dice anche che indossare una Pietra di luna acuisca l'intuizione e la sensibilità verso gli altri. E' una pietra recettiva e attrae l'amore. Se cercate l'anima gemella, portate o indossate una pietra di luna per attrarre un amore nella vostra vita. Alla luce della luna nella notte di plenilunio, circondate una candela rosa con pezzetti di pietra di luna. Accendete la candela e visualizzatevi impegnati in una relazione amorosa. La pietra di luna è apprezzata anche per la sua capacità di risolvere i problemi tra innamorati, specialmente tra quelli che hanno litigato aspramente. Tenete in mano una pietra di luna, trasmettelete e riempitela di vibrazioni d'amore e datela al vostro compagno arrabbiato. Sarebbe meglio eseguire questo rituale con lui, o lei, scambiandovi le pietre. Per le sue associazioni con la Luna, la portatrice del sonno, la pietra viene messa spesso sotto il cuscino o si portano collane di pietre di luna a letto per garantirsi un sonno ristoratore. La pietra di luna, come la malachite e la giada, è associata al giardinaggio. Portatela addosso mentre seminate o innaffiate, o seppellitene un piccolo pezzo immaginando il vostro giardino colmarsi di fertilità. Per ottenere frutti abbondanti da un albero, appendete o attaccate una pietra di luna ad uno dei suoi rami. La pietra di luna è anche leggermente protettiva. Poiché la Luna sembra viaggiare percorrendo lo zodiaco, la sua pietra è un amuleto protettivo per i viaggiatori. Portatela o indossatela quando siete lontani da casa, specialmente durante navigazioni o viaggi aerei sull'acqua. E' un dono perfetto per marinai di professione o dilettanti e per amici che partono in crociera. Arricchite la pietra di energia protettiva prima di donarla. Durante il nuoto si possono portare anelli con pietra di luna per protezione dall'acqua. Tre giorni dopo il plenilunio si può eseguire un antico rituale per conoscere il futuro. Tenete una pietra di luna nelle mani mentre visualizzate il possibile seguito di una vostra azione, come vendere una casa o accettare un nuovo lavoro. Mettete quindi la pietra sotto la lingua e continuate a visualizzare. Dopo pochi istanti togliete la pietra e smettete il vostro sforzo cosciente di trattenere le immagini. Se esse rimangono o i vostri pensieri continuano a svolgersi attorno al possibile evento, si tratta di un evento favorevole. Se la vostra mente si rivolge ad altro, è meglio per voi prendere un'altra strada. Se restate in dubbio, ripetete l'operazione una volta ancora. Le collane e i pendenti di pietre di luna si portano durante gli atti divinatori e producono generalmente sensitività psichica. Gli indovini tengono pietre di luna con le loro carte dei tarocchi o pietre runiche per aumentare la loro abilità nell'uso di questi strumenti. Anche la sfera di cristallo viene circondata con pietre di luna prima di cominciare una visione. Questa magica pietra viene portata o usata nei rituali destinati a rinnovare o mantenere giovanile l'aspetto e l'atteggiamento (che può essere piú convincente dell'aspetto esteriore). La pietra di luna può forse aiutarvi anche se state cercando di perdere peso. Non mettetevi a dieta, ma riprogrammate semplicemente le vostre abitudini alimentari. Mangiate cibi leggeri a intervalli regolari, evitate lo zucchero e i grassi, consumate meno carne rossa, scegliete piuttosto vegetali crudi o bolliti e frutta fresca e indossate una pietra di luna caricata d'energia. Tre notti dopo il plenilunio, mettetevi nudi davanti a uno specchio a tutta lunghezza in piena luce. Studiate il vostro corpo da vicino, usando anche un altro specchio, se necessario. Per il successo di questa magia, voi dovete conoscere voi stessi, accettare i vostri difetti ed essere disposti a cambiare. Siate brutali nella vostra autoanalisi. Guardate le aree in cui desiderate ridurre le dimensioni del vostro corpo e immaginate un nuovo voi stesso, piú agile, controllato nella misura del cibo, pieno di vita. Prendete quindi una pietra di luna nella vostra mano proiettiva continuando a immaginare il corpo e la disciplina che vorreste avere. Strofinate la pietra sulle parti del corpo che presentano problemi ed eccessi di grasso, immaginando che si sciolgano e spariscano. Passatevela sulla testa per aiutarvi a controllare il vostro bisogno di mangiare cibi non salutari e che fanno ingrassare. Portate o indossate, infine, la pietra continuamente. Quando sentirete il bisogno di mangiare una fetta di torta di formaggio, prendete la pietra nella mano recettiva, respirate profondamente per dieci secondi, scacciate l'immagine del cibo dalla vostra mente e mordete poi una pesca matura o una carota.http://www.gemmeecristalli.com/news-619/APPROFONDIMENTO-Il-lato-magico-della-Pietra-di-Luna.aspx

domenica 29 giugno 2014

LA TURCHESE LA PIETRA DEI VIAGGIATORI E DEL CORAGGIO

La turchese è una pietra sacra per molte tribú di Indiani americani. I Navajo componevano disegni sulla sabbia usando pezzetti di turchese e di corallo per far cadere la pioggia sulla terra riarsa dalla siccità. Altri abitanti originari del Sud-Ovest americano e del Messico mettevano pietre di turchese nelle tombe a protezione dei loro morti. I Pueblos mettevano pietre di turchese in offerta alle divinità nel terreno sul quale costruivano una casa o una kiva. Nella sacca della medicina o del potere di uno sciamano apache non poteva mancare un pezzo di turchese. Altri popoli nativi americani attaccavano la turchese agli archi per avere tiri precisi. Oltre a questi e molti altri usi, la turchese fu apprezzata per il suo meraviglioso colore e le sue potenti proprietà magiche. Applicabilità E' una pietra protettiva. I Navajo usavano piccole sculture di turchese raffiguranti cavalli o pecore come potenti amuleti contro le magie negative. Un anello con turchese si porta come talismano contro il malocchio, la malattia, i morsi dei serpenti, i veleni, le aggressioni e gli incidenti e ogni altra sorta di pericoli. Portato addosso, si ritiene conferisca il coraggio. I cavalieri portano una turchese montata in oro per proteggersi dalle cadute e usano anche attaccare una seconda piccola pietra alla sella o alla briglia per dare protezione al cavallo. E' un amuleto apprezzato dai viaggiatori, specialmente quando si avventurano in luoghi pericolosi e politicamente turbolenti. Un antico rituale usa la turchese per avere ricchezza. Potete eseguire questo rito pochi giorni dopo la Luna Nuova, quando la falce di luna è appena visibile nel cielo. Evitate di guardare la Luna, se non al momento opportuno. Tenete una turchese nelle mani e visualizzate la vostra richiesta magica - il denaro - mentre appare nella vostra vita. Uscite all'aperto e guardate la Luna. Passate quindi il vostro sguardo direttamente sulla turchese e fissatela. La magia è iniziata. Portate la pietra con voi finché il denaro farà la sua comparsa. La turchese viene usata anche in rituali magici o portata addosso per attrarre il denaro, come, ad esempio, mettendo cerchi o collane di turchesi attorno a candele verdi e visualizzando la ricchezza. Data in dono, la turchese porta ricchezza e felicità. La pietra viene anche usata nelle magie d'amore e viene portata, indossata o regalata alla persona amata. Viene usata spesso per favorire l'armonia matrimoniale, favorendo la comprensione reciproca fra due persone innamorate. Alcune fonti dicono che se l'amore svanisce nella persona che ha ricevuto in dono la turchese, anche il colore della pietra impallidisce. Portate la turchese per avere nuovi amici, per essere tranquilli, godere la vita e per accrescere la vostra bellezza. E' anche una pietra curativa. Rafforza gli occhi, riduce la febbre e allevia i mal di testa. Premendo la turchese sulla parte malata o perturbata del corpo, si visualizza la malattia mentre passa direttamente nella pietra. L'acqua in cui è stata immersa una turchese si beve per le sue energie curative. Si portano anelli e pendenti con turchesi per avere salute e per protezione e si immagina che delle candele blu, circondate da turchesi accelerino il processo di guarigione. Si dice che la pietra prevenga l'emicrania, quando viene indossata. Come tutte le pietre blu, la turchese porta fortuna e viene portata come talismano per la buona sorte.http://www.wita.it/pietre/turchese/turchese-coraggio-denaro-amore-amicizia-esoterismo+i32.html

L'ACQUA DIAMANTE

L’Acqua Diamante “Che il Piano previsto per mezzo dell’Acqua Diamante si realizzi per accelerare l’emergere della Coscienza e dell’intelligenza dei Cuori, fin nella più umile creatura vivente su questo pianeta.” “Se il corpo cambia, cambia lo Spirito e se lo Spirito cambia il cosmo intero si modifica” L’Acqua Diamante è un’acqua di fonte la cui coscienza è quella della Quinta Dimensione, con l’aggiunta di alcuni codici della sesta e settima dimensione. È acqua di sorgente alla quale è stata accelerata la frequenza vibratoria, cosa che la abilita a rispondere alle intenzioni di chi l’adopera, permettendo l’accesso ad una vita e ad un’intelligenza più elevate. Essa contribuisce alla crescita del pianeta, come pure a quella dell’uomo stesso e lo fa nascere alla futura sesta razza. Essa fa parte di un continuum dell’opera di Sri Aurobindo e di Mère. Così, s’incoraggia le future mamme a bere quest’Acqua Diamante per alleggerire le memorie dei neonati, sementi di Amore e di Saggezza. È un aiuto pratico per deprogrammare e trasformare le memorie cellulari restrittive, conducendo in tal modo l’essere umano ad integrare la Coscienza fino al più profondo di se stesso. Essa è moltiplicabile a volontà, ed è destinata ad essere condivisa con altri. ☀ La sua Origine ☀ La ricerca di Joel Ducatilion ebbe inizio nel 1994, in seguito ad alcune informazioni ricevute tramite tre sogni successivi. Dopo 18 mesi di ricerca interiore, di meditazioni, ma anche di letture sulla fisica quantica, fu creato un apparecchio chiamato DNA 850. Quest’ultimo gioca un ruolo di programmatore dell’acqua, elevando nel frattempo il suo tasso vibratorio. Il DNA 850 è un tubo di vetro soffiato, a tenuta stagna, nel quale parecchie spirali luminose servono da ricettacolo agli 850 codici trasmessi in seguito in un’acqua minerale acquistata in un negozio di prodotti naturali, allo scopo di trasmutarla in Acqua Diamante. Questi codici matematici e geometrici sono tradotti in diverse combinazioni sonore con l’aiuto di un sintetizzatore. ✦ La sua Azione ✦ L’Acqua Diamante, tecnicamente, trasmette nella parte non codificante dei DNA delle nuove geometrie, dette frattali che, a loro volta, organizzano delle nuove banche dati con l’aiuto delle quattro basi Adenina, Citosina, Guanina e Timina della parte codificante del filamento del DNA. Ne risulta un rinforzo ed un’amplificazione della volontà dell’Anima sul veicolo dell’Ego, producendo degli effetti visibili e più rapidi a livello dei corpi psico-affettivi e fisici dell’individuo. Le memorie del subconscio che si ripercuotono nella vita quotidiana sotto forma di blocchi e disarmonie, si trasformano, si alleggeriscono. In conseguenza, le resistenze causate dalle situazioni si indeboliscono progressivamente. Questa Acqua Diamante permette dunque un miglioramento del paesaggio individuale, e delle sue proiezioni sullo schermo delle situazioni vissute o da vivere. ★ La sua Utilizzazione ★ Travasate un flacone di 100 ml di Acqua Diamante in una bottiglia vuota, che riempirete di acqua minerale naturale, per ottenere 1 litro di Acqua Diamante dopo 1 ora o 2 ore di attesa, ed essa servirà come bevanda quotidiana per tutta la famiglia, con il suo accordo beninteso. La quantità da ingerire ogni giorno sarà conforme al desiderio di ciascuno, ed anche le persone che non desiderano esprimere delle intenzioni, qualunque sia la loro età, possono consumarla senza problemi. Sembra, in questo caso, che le intuizioni si sviluppino e si impongano, cambiando sensibilmente la direzione delle scelte, che così si modellano in modo evidente secondo il programma scelto dall’anima nell’incarnarsi. Quest’Acqua Intelligente si adatta perfettamente al bisogni dell’utilizzatore o utilizzatrice, e non creerà mai dei problemi né crisi di eliminazione insopportabili. La si può mettere pura negli occhi o sui punti sensibili senza danni. Anche in compresse o mescolata ad una pomata, con intenzione, se possibile. Qualche goccia sullo spazzolino da denti con il dentifricio, pulisce ed imbianca i denti. È cicatrizzante, antinfiammatoria, disinfettante, secondo ciò che le si domanda o che le si infonde con l’intenzione. Dalla vostra bottiglia di Acqua Diamante, che voi riempirete quando tende a svuotarsi, prenderete un minimo di 100 ml, o anche più, che verserete in una seconda bottiglia vuota che riempirete fino ad 1 litro, ma questa volta, con acqua di rubinetto. Sempre dopo un certo periodo di attesa, avrete un’Acqua Diamante realizzata con acqua dell’acquedotto. Vi servirà per cuocere gli alimenti, fare il tè, il caffè, innaffiare le piante o l’orto (con un litro potete farne 10 litri), servirà per l’acquario e la bevanda degli animali domestici o animali della fattoria. Per l’agricoltura biologica sarà un apporto prezioso. Potete versarne un litro nell’acqua del bagno e serve anche per gli umidificatori, perché, evaporata nell’aria, ne eleva la coscienza. Per coloro che metteranno delle intenzioni, sarà sufficiente centrarsi ed esprimere ad alta voce queste intenzioni, che siano poco numerose e ben mirate per evitare complicazioni alla mente, in mancanza di semplicità. Questo di volta in volta e tenendo in mano il bicchiere di Acqua Diamante. Le intenzioni possono essere registrate nell’Acqua Diamante ogni volta, per parecchi giorni, anche parecchie settimane, secondo l’importanza e l’anzianità del problema da regolare. Potete aggiungere un’intenzione mirata per dare sollievo ad un male passeggero, una collera da calmare, dei Chakra da ripulire, e così via. Occorre sapere che i problemi di ordine fisico sono il risultato finale di tutto un insieme di disarmonie nei pensieri, nelle emozioni, nell’alimentazione, eccessi, stress. Dunque, prima che si produca un sensibile miglioramento, bisognerà considerare delle prese di coscienza. Quando non comprendete certe cause, e persistono confusione e dubbi, chiedete all’Acqua Diamante lucidità e discernimento. La risposta vi arriverà con un sogno, per bocca di un amico o con una certezza interiore incrollabile. Mettete intenzioni per conoscere e concretizzare le competenze dell’Anima, per armonizzare una relazione o semplicemente per trovare un impiego, un’abitazione. Tenete sempre con voi un flacone contagocce. Quando siete fuori casa, potrete mettere qualche goccia nelle bevande, con discrezione, e con l’intenzione di ben digerire ed annullare gli effetti nocivi di alimenti e bevande chimiche. In effetti, ciò che non è vivente morirà sotto l’azione dell’Acqua Diamante. Potrebbe avere degli effetti importanti per il nostro pianeta malato versare qualche litro di quest’Acqua negli stagni, i fiumi, i laghi, le sorgenti ed i pozzi. Soprattutto, per quelli che possono farlo, versarla nei mari e negli oceani nel posti dove nuotano i cetacei ed i delfini. È una richiesta da parte loro! Quest’Acqua evaporerà allora negli strati delle nuvole, ed innaffierà la Madre Terra per la sua più grande gioia. http://giardinodellefate.wordpress.com/potere-magico-delle-pietre/lacqua-diamante/

29 GIUGNO SANTI PIETRO E PAOLO APOSTOLI PREGHIERA

29 GIUGNO SANTI PIETRO E PAOLO APOSTOLI PREGHIERA AGLI APOSTOLI I. O santi Apostoli, che rinunciaste a tutte le cose del mondo per seguire al primo invito il grande maestro di tutti gli uomini, Cristo Gesù, otteneteci, vi preghiamo, che anche noi viviamo con il cuore sempre staccato da tutte le cose terrene e sempre pronti a seguire le divine ispirazioni. Gloria al Padre... II. O santi Apostoli, che, istruiti da Gesù Cristo, impiegaste tutta la vita nell'annunciare ai diversi popoli il Suo Divino Vangelo, otteneteci, vi preghiamo, di essere sempre fedeli osservanti di quella Religione santissima che voi fondaste con tanti stenti e, a vostra imitazione, aiutateci a dilatarla, difenderla e glorificarla con le parole, con le opere e con tutte quante le nostre forze. Gloria al Padre... III. O santi Apostoli, che dopo aver osservato e incessantemente predicato il Vangelo, ne confermaste tutte le verità sostenendo intrepidi le più crudeli persecuzioni e i più tormentosi martìrii in sua difesa, otteneteci, vi preghiamo, la grazia di essere sempre disposti, come voi, a preferire piuttosto la morte che tradire in qualsiasi maniera la causa della fede. Gloria al Padre... PREGHIERA AI SANTI APOSTOLI PIETRO E PAOLO San Pietro Apostolo, eletto da Gesù ad essere la roccia su cui è costruita la Chiesa, benedici e proteggi il sommo Pontefice, i Vescovi e tutti i cristiani sparsi nel mondo. Concedi a noi una fede viva e un amore grande alla Chiesa. San Paolo Apostolo, propagatore del Vangelo fra tutte le genti, benedici e aiuta i missionari nella fatica dell'evangelizzazione e concedi a noi di essere sempre testimoni del Vangelo e di adoperarci per l'avvento del regno di Cristo nel mondo. PREGHIERA AI SANTI APOSTOLI PIETRO E PAOLO O Santi Apostoli Pietro e Paolo, io N.N. vi eleggo oggi e per sempre come miei speciali protettori ed avvocati, e mi rallegro umilmente, tanto con voi, o San Pietro principe degli Apostoli, perchè siete quella pietra su cui Iddio edificò la sua Chiesa, che con voi, o San Paolo, prescelto da Dio per vaso di elezione e predicatore della verità, e vi prego di ottenermi viva fede, speranza ferma e carità perfetta, totale distacco da me stesso, disprezzo del mondo, pazienza nelle avversità e umiltà nelle prosperità, attenzione nell'orazione, purità di cuore, retta intenzione nell'operare, diligenza nell'adempiere gli obblighi del mio stato, costanza nei proponimenti, rassegnazione al volere di Dio, e perseveranza nella divina grazia sino alla morte. E così, mediante la vostra intercessione, ed i gloriosi vostri meriti, superate le tentazioni del mondo, del demonio e della carne, sia fatto degno di venire dinanzi al cospetto del supremo ed eterno Pastore delle anime, Gesù Cristo, il quale con il Padre e con lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli, per goderlo ed amarlo eternamente. Così sia. Pater, Ave e Gloria. PREGHIERA A SAN PIETRO APOSTOLO O glorioso S. Pietro che in premio della vostra fede viva e generosa, della vostra profonda e sincera umiltà, del vostro ardente amore foste da Gesù Cristo contraddistinto coi privilegi più singolari e specialmente col principato su tutti gli Apostoli, col primato su tutta la Chiesa, della quale foste pure costituito pietra e fondamento, otteneteci la grazia di una fede viva, che non abbia timore di palesarsi apertamente nella sua integrità e nelle sue manifestazioni, e dare all'occorrenza anche il sangue e la vita anzichè venir meno giammai. lmpetrateci vero attaccamento alla nostra Santa Madre Chiesa, fate che ci teniamo sinceramente e sempre strettamente uniti al Romano Pontefice, l'erede della vostra fede, della vostra autorità, unico vero Capo visibile della Chiesa Cattolica, che è quell'arca misteriosa fuori della quale non v'è salvezza. Fate che noi ne seguiamo docili e sottomessi gli ammaestramenti ed i consigli, e ne osserviamo tutti i precetti, affine di potere qui in terra aver pace sicura e tranquilla, e giungere un giorno all'eterno premio del Cielo. Così sia ». PREGHIERA A SAN PIETRO O glorioso san Pietro che aveste in Gesù Cristo una fede così viva da confessare per primo che egli era Figliuolo di Dio vivo, che amaste tanto ardentemente Gesù Cristo da protestarvi pronto a soffrire per lui la prigione e la morte; che in premio della vostra fede, della vostra umiltà e del vostro amore foste da Gesù Cristo destinato ad essere il principe degli apostoli, otteneteci, vi preghiamo, che anche noi ci convertiamo prontamente al Signore ogni qualvolta ci lasciamo tradire dalla nostra debolezza e non cessiamo di piangere sino alla morte i peccati da noi commessi; otteneteci di amare il Divin Maestro in modo da essere pronti a dare il sangue e la vita per la sua fede nonché a soffrire qualunque sventura piacerà a Lui di mandarci per mettere alla prova la nostra fedeltà. Gloria.. PREGHIERA A SAN PAOLO O glorioso san Paolo che foste tanto terribile nel perseguitare quanto fervoroso nello zelare la gloria del cristianesimo, che, sebbene onorato da Dio con una missione strepitosa vi chiamaste sempre il minimo degli apostoli, che convertiste non solo Ebrei e gentili, ma vi protestaste disposto a diventare anatema per la loro salute, che subiste con giubilo per l'amore di Gesù Cristo ogni sorta di persecuzioni, che ci lasciaste nelle vostre quattordici lettere un complesso di istruzioni che fu a ragione chiamato dai Santi Padri il vangelo risuscitato, otteneteci, vi preghiamo, la grazia di seguir sempre i vostri insegnamenti e di essere sempre disposti come voi a confermare con il sangue la nostra fede. Gloria.. http://www.preghiereperlafamiglia.it/santi-pietro-paolo-apostoli.htm

sabato 28 giugno 2014

L'ANGELITE PER ENTRARE IN CONTATTO CON I REGNI ANGELICI

Proprietà e Poteri dell’Angelite
ANGELITEL'Angelite è una variante del minerale conosciuto con il nome di anidrite. E' formato da solfato di calcio anidro. Ha origine evaporitica ed è prevalentemente derivato dalla trasformazione di depositi di gesso per perdita delle molecole di acqua che gli sono associate. Questi cristalli formano aggregazioni simili a grappoli i cui i singoli elementi hanno sezione quadrangolare: una sorta di "cavolfiore" cristallino. Particolare e tipico il colore bianco azzurrognolo con la parte centrale dei cristalli quasi grigia. Le parti più azzurre vengono utilizzate e denominate "angelite". Sono osservabili sottili lamelle bianche di calcite estremamente fini e delicate, protette dai cristalli di anidrite. Proprietà e Poteri dell’Angelite Favorisce l'armonia e pace fra tutti gli esseri viventi (fratellanza) e la capacità di comunicarlo, migliora l'espressione verbale addolcendola ma anche a comunicare in un gruppo con autorità. La sua energia gentile stabilizza il corpo emotivo, calmando velocemente e ANGELITEapportando serenità e armonia interna ed esterna, disperde paure e irritazioni, favorisce la capacità di perdono, migliora i rapporti con gli altri, dona la capacità di visualizzare i modi per superare le sfide rendendo più facili i cambiamenti necessari. Infonde fiducia nella propria intuizione, eleva la coscienza e incentiva la consapevolezza psichica, molto utile in particolare nella comunicazione telepatica perché permette a due persone lontane fisicamente di comunicare mentalmente, insieme alla Damburite si potenzia la comunicazione (meglio se le pietre vengono programmate a tale scopo) Ottima per entrare in contatto e comunicare coi regni angelici, le guide spirituali, lo spirito degli animali e i deva, viene usata nei viaggi astrali e in tal caso viene affiancata dall'ematite che è particolarmente indicata per mantenere il controllo con la realtà mentre si lascia viaggiare la propria coscienza spirituale. angelite 1Indicata per i guaritori perché stimola la percezione del disturbo da trattare e nello stesso tempo mantiene il contatto con il qui e ora. Allinea il campo eterico con quello fisico, rigenera e ringiovanisce le zone malate o esaurite,contrasta infezioni e infiammazioni della gola,ha un’azione calmante, utile nell'ansia e per i bambini iperattivi. Crea un campo di energia protettivo intorno all'area dove viene messo, è associata al 5 e ha buona risonanza anche sul 6 e 7 chakra

venerdì 27 giugno 2014

PREGHIERA ALL'ARCANGELO URIEL PER SUPERARE I MOMENTI DIFFICILI DELLA VITA

PREGHIERA ALL’ARCANGELO URIEL Per superare momenti difficili della vita Questo Arcangelo il cui nome significa “ Luce di Dio”, porta la Luce Divina nella nostra vita, riesce a trasformare ricordi dolorosi del passato. Egli contribuisce a trasformare le nostre peggiori delusioni nelle più grandi benedizioni. Uriel ci aiuta a rilasciare il perdono e il risentimento. Quando viene invocato, Uriel e le sue legioni portano subito la pace nel nostro cuore. Lui è l’Angelo di fuoco ed è associato con la giustizia assoluta e il rimorso. Quando si manifesta si possono vedere scintille viola, indaco, lavanda e argento. Chiedete a Uriel di prendere il vostro dolore del passato, faciliterà l’apertura del vostro cuore e della vostra mente, vi aiuterà a portare dentro di voi la pace interiore. Chiedete a Uriel di assistervi ogni volta che la vita si presenta caotica e ci si sente sopraffatti dalle situazioni. Accendete una candela viola e bruciate l’incenso dedicato a lui e rivolgetegli la seguente preghiera: PREGHIERA Chiedo aiuto a te, Arcangelo Uriel, affinché tu mi possa proteggere in questo momento di grande vulnerabilità. Tutto in me e attorno a me parla del mio continuo trasformarmi. In questo il mio Essere Uomo è bisognoso di protezione. Proteggi i miei pensieri, le mie emozioni, il mio corpo, la mia Anima e sappimi conferire l’Energia di grande forza e protezione in ogni momento e luogo, che Sono parte del mio cammino. La tua energia scenda su di me, affinché mi renda libero da ogni energia pesante e limitante al mio esplicitare il mio Essere Creatura di Dio. Grazie. http://www.sottolealidegliangeli.it/web/images/stories/Preghiere_agli_Angeli/Preghiera-uriel-momenti-difficili.pdf

L'ANGELO IN NOI

L'angelo in noi  Il Creatore per comunicare con noi, vista la nostra grande confusione e le difficolta che si incontrano nel prendere coscienza di sè, usa delle energie per arrivare nel profondo di noi, alla scintilla Divina che noi siamo e queste energie vengono chiamate "angeli"; potenze al servizio del Creatore di Tutto che, con amore nell'amore e nella gioia essi servono la creazione. Si attivano dentro di noi con l'alzamento delle frequenze, non sono loro ad avvicinarsi a noi ma noi a loro. L'angelo in noi è la nostra stessa trasformazione, la trasmutazione del nostro DNA dalla vecchia formulla 666 alla nuova 999. Non ci sono angeli che volano o che hanno piume anche se piacerebbe a tutti vederne uno; nella storia questa è la loro raffigurazione ma forse qualcuno voleva dire che essi sono leggerezza d'animo, libertà ed esistenza semplice nel donare, donare ed esistere in una continua vibrazione divina. L'angelo è un messaggero e come messaggero che vibra nelle alte sfere della Creazione Divina, porta i messaggi per via vibrazionale, se possiamo dire cosi e se noi vibriamo alto, essi ancora di più; più noi cerchiamo il contatto con loro...dentro di noi, più questa "voce celeste" si fa percepire con chiarezza spegnendo il rumore del chiacchiericcio mentale. Essi sono come l'onda che si espande e allo stesso modo portano la loro presenza di fronte al Creatore, e se permettiamo che il cambiamento vibrazionale attuale ci trasformi, senza opposizioni di giudizio, percepiamo i messaggi che vibrano in noi e intorno a noi! Essi hanno da sempre ispirato i grandi geni passati su questa terra, quel "lampo di genio" che arriva quando nemmeno ci pensi più ad un problema e che ti fa "vedere" la soluzione! Ma in realtà questi grandi geni, hanno cercato per trovare, hanno scavato, hanno provato e riprovato e soprattutto hanno avuto fede in se stessi. Tutti i grandi maestri hanno incorraggiato la fede all'interno e non all'esterno, stesso Gesù ha ricordato di non fidarci dell'uomo che non sa nemmeno camminare con i propri passi. Allora....sii il tuo angelo, sii te stesso! Maggiori informazioni http://semi-stellari.webnode.it/news/langelo/ 

giovedì 26 giugno 2014

Punto Zero- Il campo del cambiamento -Magnetismo e memoria collettiva

Punto Zero- Il campo del cambiamento -Magnetismo e memoria collettiva inShare creazione Il cambio frequenziale del pianeta sta lentamente influenzando ogni area della nostra vita oltre che avere una forte influenza sul nostro sistema neurovegetativo e ormonale, sul nostro corpo, sul cervello, sulla capacità di gestire le emozioni, i conflitti sociali. Siamo ormai vicinissimi a quello che Gregg Braden ha definito Punto Zero. Un tempo di non ritorno che determina l'inarrestabile corsa verso l'Età dell'Acquario, con tutti gli inevitabili cambiamenti energetico-vibrazionali che stiamo osservando tutti i giorni nella vita di questo pianeta e di riflesso nella Galassia, specchio di un più ampio campo morfogenetico. Mentre il "battito" della terra sta aumentando, la forza del suo campo magnetico sta diminuendo. Il Punto Zero o, come viene definito, il Passaggio delle Ere, è stato predetto da tante antiche popolazioni per migliaia di anni. Molti passaggi sono avvenuti nel tempo, incluso quello che avviene ogni 13.000 anni ad ogni metà dell'anno 26.000, chiamato Processione dell'Equinozio. hunab-ku 1 L'evidenza di quello che sta accadendo ai nostri corpi, alle nostre emozioni, al nostro stato mentale, al nostro livello di comprensione spirituale ci dà spunti di riflessione che confrontati con i dati proposti da ricercatori come Braden e Giuliana Conforto possono darci altre chiavi di lettura e sostenere i contraccolpi che il nostro sistema sottile sta introiettando. La nostra mente sta forzatamente abbandonando i suoi privilegi come campo chiamato Matrix, con vari fenomeni di disagio a livello cognitivo o di vere e proprie espressioni di alterità, aumento delle connessioni con i piani sottili o viceversa stati depressivi ... La Memoria storica collasserà come campo morfico di Forma –Pensiero risvegliandosi all'antica origine. Molti discendenti delle popolazioni indigene credono che quando la Terra attraverserà quello che la scienza chiama capovolgimento magnetico, ci sarà un grande spostamento e una grande pulizia della coscienza individuale e dell'intero pianeta, una pulizia che avverrà a livello del nucleo della memoria della coscienza. Le fasce di Van Allen – gli "schermi" al plasma che avvolgono tutta la superficie terrestre – stanno svanendo (lo dimostrano le ricerche spaziali) e non nascondono più i mondi al di là. Earth s magnetic field Forze ancora si oppongono l'una all'altra come smembramento della polarità terrestre generando ancora separazione e conflitti. Stiamo vivendo solo uno dei tanti cicli della Storia Planetaria e Galattica e siamo giunti al termine di questo ciclo attuale. La sua conclusione non può non avvenire, come dimostrano i cicli passati, senza sconvolgimenti-assestamenti dell'intero sistema ambientale e di riflesso del nostro sistema neuro-vegetativo. Sono mutamenti che riguardano sia il corpo fisico che i piani dei corpi sottili e che stiamo già vivendo. Rappresentano la spinta evolutiva delle Epoche, l'inarrestabile espansione e contrazione dell'Universo. La consapevolezza e la coscienza individuale vanno risvegliandosi secondo un nuovo paradigma olografico che ci porterà nel Nuovo Tempo. Darshana degli Elohim di Luce Stella del Meelkisedek ..........................................http://elohimstars.org/blog/entry/scienza-e-spiritualita/punto-zero-il-campo-del-cambiamento-magnetismo-e-memoria-collettiva

mercoledì 25 giugno 2014

IL MALE NON FA PARTE DELLA CREAZIONE DI DIO

Il male non fa parte della creazione di Dio È una sacrosanta Verità il fatto che siamo stati creati da un Creatore perfetto con la Sua stessa essenza. Oltre a crearci perfetti, l’Amore di Dio ci ha anche concesso il libero arbitrio, col quale possiamo pensare positivamente o negativamente e perciò creare un Universo conforme alle nostre convinzioni. Ciò significa che il “male” non è una creazione di Dio; esso, infatti, non ha nessun potere di fronte alla Verità ed è costretto a sparire quando il pensiero e la parola sono in armonia con la Mente di Dio. Gesù disse: “Non opporti al male” (Mt 5:39), il che significa che non bisogna lottare per sconfiggere il male ma negarne la potenza affermando che Dio è tutto, Dio è bene e perciò TUTTO È BENE. D’ora in avanti non potrai più colpevolizzare nessuno per quello che ti succede. Ogni volta che ti troverai a fronteggiare una delle molteplici forme del male (malattia, povertà, ecc.) dovrai guardarti allo specchio e domandarti: “Quali sono stati i miei pensieri? … erano positivi o negativi?”, “Ho avuto la certezza della fede o il timore delle cose del mondo?”, “Che tipi di decreti ho affermato con le mie parole nel giorno appena trascorso?” Gesù disse che guardando i frutti di un albero si può comprendere se è buono e generoso (Mt 7:16). Quando ti esamini, devi essere molto sincera con te stessa, e analizzando i “tuoi frutti” potrai capire che tipo di albero sei. “La tua vita ti soddisfa”, “Ti piace quello che fai?… lo trovi sgradevole?”, “Coloro che ti stanno accanto vivono meglio o peggio per il fatto che tu sei con loro?”. Fa’ un onesto esame e poi tira le giuste conclusioni.http://tuseiluce.altervista.org/blog/la-metafisica-per-tutti/?doing_wp_cron=1403723861.7118530273437500000000

BENEDIZIONE DEGLI ANGELI

BENEDIZIONE DEGLI ANGELI Angeli dell'amore vi chiedo di avvolgermi con le vostre ali e di proteggermi mentre cresco verso la luce. Angeli beneditemi in ogni momento della amia vita. Benedite i miei pensieri, i miei sentimenti e le mie scelte. Benedite la mia mente, il mio corpo, il mio spirito e le mie emozioni. Aiutatemi a risvegliare il il mio potenziale Angelica e riconoscere la mia natura angelica. Datemi i la passione, il coraggio e la gioia di esprimere la mia natura Angelica in tutto quello che faccio. Che io sia sempre disponibile a ricevere un appoggio angelico. Che ogni mio respiro sia allineato con il respiro divino. Sono grato alla vita e ringrazio per le benedizioni degli angeli. Ripetere questa affermazione 3 volte.

martedì 24 giugno 2014

IL CRISTALLO ARCOBALENO

Il cristallo arcobaleno è un cristallo che contiene al suo interno degli arcobaleni, prodotti da piccole fratture avvenute all’interno del cristallo stesso. Gli arcobaleni si possono trovare in molti cristalli della famiglia dei Quarzi, come: citrino, fumé, ametista ecc.. Questo cristallo simboleggia il collegamento cielo e terra, l’unione Dio-uomo, la speranza e il rinnovamento della vita. Esprime una potenza superiore a quella del normale cristallo di rocca, infondendo questo arcobaleno nel corpo astrale e incrementandone la vibrazione di Luce. Svolge la funzione di porci in rapporto con gli aspetti più elevati della Luce, di aiutarci a riconoscere la nostra forza interiore e di allinearci con i propositi del Piano Divino. La forza espressa da questa varietà di quarzo è al tempo stesso potente e gentile, e dal suo sfavillante arcobaleno scende un’energia di equilibrio sulle varie sfaccettature della nostra personalità. Proprietà e Poteri dei Cristalli Arcobaleno Grazie al suo Arcobaleno, infonde gioia, fiducia, amore e può essere utile a chi soffre di depressione e malinconia. Applicato sul chakra del cuore, aiuta a riempirlo di gioia. Nella meditazione può essere utilizzato come ponte sia per unire l'energia dei nostri chakra nella luce bianca per un bagno purificatore, sia per convogliare e inviare a distanza energia ad altre persone con lo scopo di riequilibrare i centri energetici. Porta profondità e chiarezza ai sogni proteggendo da incubi, e a essere capaci di amare la vita nel momento presente. Aiuta il sistema immunitario e le ghiandole endocrine a metabolizzare le nuove energie.http://camminidiluce.net/cristalloterapia/proprieta-poteri-del-regno-dei-quarzi/proprieta-e-poteri-dei-cristalli-arcobaleno.html

ECCO I VARI METODI PER PURIFICARE I CRISTALLI

Come Purificare i Cristalli Pulire e Purificare i Cristalli non è una cosa particolarmente difficile, basta solo un pò d'attenzione e rispettare alcune semplici regole. Quando acquistiamo una pietra o un cristallo è buona cosa se vogliamo utilizzare al meglio le sue proprietà, prepararla tramite una purificazione e poi eseguire una programmazione della medesima per un determinato scopo o utilizzo. I vari metodi non sono applicabili a tutte le pietre o cristalli in quanto alcuni anzichè purificare danneggerebbero la pietra. I Metodi principali per purificare e rigenerare i cristalli sono tramite: l'Acqua, la Terra o l'Argilla, il Sole, La Luna e il Sale. Altri metodi sono attraverso l'utilizzo del Reiki oppure tramite Piramidi,Obelischi o Druse di Cristalli Metodo dell'Acqua: Far scorrere sulle pietre acqua fredda e pulita ( l'ideale sarebbe l'acqua pura di un ruscello); anche l'acqua di mare o del rubinetto và benissimo, per un paio di ore. Questo metodo va bene quando le pietre non sono troppo "scariche",in quanto le aiuta a scaricare l'energia negativa accumulata, mai usare acqua calda poichè potrebbe incrinare il cristallo, facendogli perdere energia. Altro modo è quello di immergere le pietre in una brocca di vetro con acqua il più povera di calcare possibile ed esporle al Sole o alla Luna. Fare asciugare il cristallo al sole è meglio che con un panno. Facciamo attenzione a non utilizzare questo metodo con queste pietre: azzurrite, turchese, crisocolla, cianite perché contengono rame rischiamo di ossidarsi: in questo caso utilizzare l'argilla, o il sale; per l'azzurrite è consigliabile sale e luna, l'ematite, la pirite e la magnetite, la tormalina nera in quanto contengono ferro, pertanto sono anch'esse soggette a ossidazione. I lapislazzuli e la malachite col regolare e prolungato contatto con l'acqua può divenire opaca e perdere lucentezza, per pulire queste pietre utilizzare il sale, la luna o il sole. Metodo del Sale Mettiamo i cristalli o le pietre in un recipiente di coccio, vetro o legno e copriamo con sale grosso Marino. Lasciamoli riposare per una, tre o sette notti (sono tre numeri esoterici - scegliamo in base al nostro sentire il tempo da usare). Fatto ciò poniamo l'intero recipiente sotto un filo d'acqua corrente che lasciamo scorrere per 30m-1H, poi le asciughiamo con un panno di cotone, se abbiamo purificato delle pietre che non "amano l'acqua" ovviamente le togliamo prima del risciacquo Questo procedimento non è indicato per: cianite, opale (ama l'acqua ma non il sale), azzurrite, aragonite, selenite, dioptasio e pietre molto delicate. Ricordate inoltre di fare attenzione quando purificate gioielli contenenti argento e rame che con acqua e sale si ossidano. Metodo del Sole Con il sole: mettiamo il nostro cristallo su una finestra o meglio in un giardino oppure in un vaso di piante o fiori e lasciamolo lì per almeno tre giorni, non è importante ritirarli per la notte. Facciamo attenzione ai cristalli colorati trasparenti: non esponiamoli alla luce diretta del sole, perché tenderanno a schiarirsi, utilizziamo possibilmente altri metodi per questi cristalli . Metodo della Luna Durante la luna crescente oppure la notte di luna piena mettiamo le pietre vicino alle crystalhealing2 radici di un albero oppure in un vaso che abbiamo sul balcone, o in mancanza su un panno di cotone e lasciamole li per tutta la notte. Se si vuol potenziare al massimo il cristallo eseguire il trattamento per tutta la fase di luna crescente, riponendo le pietre durante il giorno ad esempio in una scatola, e di maneggiarle il meno possibile. Questo metodo viene utilizzato per purificare e ricaricare le pietre e i cristalli per così dire "Femminili": l'Ametista, la Pietra di Luna, la Celestina, Opali, Crisoprasio ( tutti i metodi applicabili a questa pietra), Damburite,Dioptasio, Fluorite (azzurro-violette), Kunzite, Meteorite, Quarzo Ialino ( tutti i metodi applicabili a questa pietra), in pratica tutte le pietre trasparenti,azzurre, violette o che lavorano sulle emozioni femminili, la sensibilità, i sogni e le percezioni... Metodo della Terra o con Argilla Il trattamento più lungo ma anche il più completo consiste nel sotterrare le pietre durante la luna nuova o quella piena e lasciarli riposare per l'intera fase lunare, ovvero 28 giorni con questo procedimento si uniscono le energie di Madre Terra con quelle Celesti cristalloterapia1N.B. Questo metodo è sconsigliato per le pietre particolarmente porose, in quanto la terra potrebbe attaccarsi nelle micro-fessure con remote possibilità di recupero. Esistono vari tipi di argilla, quella più facilmente reperibile e meno costosa è l'argilla verde ventilata, disponibile in tutte le erboristerie. Mettiamo le pietre in un recipiente di coccio, vetro o legno e le copriamo con l'argilla. Per tre, sette, nove o undici notti (sono altri numeri esoterici, scegliamo in base al nostro sentire quale usare). Trascorsi i giorni che abbiamo scelto togliamo l'argilla (che possiamo buttare via o riciclare usandola come terriccio) e mettiamo le pietre in un contenitore pulito, sempre di materiale naturale, lasciando scorrere un filo acqua fresca corrente per circa un'ora. Successivamente prendiamo le pietre e le asciughiamo con un panno pulito in cotone. N.B. Questo metodo è sconsigliato per le pietre particolarmente porose, in quanto l'argilla potrebbe attaccarsi nelle micro-fessure con remote possibilità di recupero. Purificazione tramite Piramidi Obelischi o Druse di cristalli Con la piramide : mettiamo il nostro cristallo sotto una piramide oppure con le misure di Cheope e lasciamolo lì per tre giorni. Obelisco: mettiamo le pietre intorno alla base dell'obelisco (la punta crea un campo energetico che forma una piramide) e lasciamolo lì per tre giorni. in Druse di Ametista o "foreste di quarzo ialino": mettiamo le nostre pietre in una drusa o su un blocco di quarzi e mettiamo il nostro cristallo sotto una piramide oppure con le misure di Cheope e lasciamolo lì per tre giorni. Purificazione tramite Reiki Con il reiki: con il primo livello sarà sufficiente dare reiki al nostro cristallo per unCristalloterapia periodo variabile dai quindici ai trenta minuti. Con il secondo livello,attraverso l'uso dei simboli i tempi di trattamento si accorciano a cinque-quindici minuti. Ricarica Dopo essere stato usato per alcuni giorni o settimane è consigliabile eseguire una breve purificazione e ricarica tramite il metodo più appropriato, in questo modo non abbiamo bisogno di arrivare al punto di dover eseguire un ciclo completo di purificazione. http://camminidiluce.net/cristalloterapia/i-cristalli-e-le-loro-propieta/purificare-i-cristalli.html

I COMPITI PRINCIPALI DELL'ARCANGELO CHAMUEL

Chamuel (o Camael) La sua energia è molto delicata, ma allo stesso tempo calda e protettiva, spesso percepita come maschile, ed il colore che lo rappresenta è il verde tenue. Conosciuto come l'Arcangelo dell'Amore e della Pace, egli lavora sul nostro chakra del cuore e sulla guarigione quindi di tutte le relazioni con le persone che amiamo di più, iniziando da noi stessi. Ci insegna, in poche parole, ad innamorarci della vita, così da richiamare sempre più amore nelle nostre giornate. I suoi compiti principali sono dunque: • aiutarci ad aprire il nostro cuore all'amore ed all'adorazione per noi stessi e per tutto ciò che esiste, ricordandoci che in fondo solo l'Amore è reale; • aiutarci a trovare ciò che è meglio per noi, la strada giusta, in tutti i campi:il lavoro più adatto, i collaboratori a noi più congeniali, il regalo giusto da fare....; • combinare, quando siamo pronti ed il nostro cuore è veramente aperto all'amore, l'incontro con una nostra anima gemella ed agevolare la relazione con essa. • a livello ancora più pratico, Chamuel è fantastico quando si tratta di ritrovare gli oggetti perduti ed anche il giusto tragitto quando capita di perdersi mentre si viaggia oppure se non si conosce la strada per arrivare a destinazione... • insegnarci a radicare la Pace dentro il nostro cuore affinchè ci sentiamo lucidi, sicuri e capaci di scegliere cosa lasciare entrare nella nostra vita. Per creare ancora più facilmente un "ponte energetico" con Chamuel, è possibile caricare con la sua energia una fluorite verde chiaro. Il Scritto da Laura Maggioni Fondatore, operatore e consulente del metodo di terapia angelica Angel Healing e Master nella tecnica di lavoro con Gli Angeli del Karma accreditato dalla World Metaphysical Association

lunedì 23 giugno 2014

IL SIGNIFICATO DEL MANTRA ANGELICO

I mantra Angelici Gli Angeli amano la semplicità e sono attratti dai mantra, che sono nel vero senso del termine, parole di potenza che consentono di entrare in contatto con la più ele
vata energia del Cosmo. Gli Angeli saranno attratti da voi e vi ascolteranno, rispondendo al suono della voce, soprattutto se in rima poetica, ma questo non è fondamentale. Ciascuno dei mantra proviene dai reami Angelici ed è carico dell’energia più adatta al momento per essere poi efficace. Sono delle piccole preghiere particolari che devono la loro speciale potenza anche al fatto che si rivolgono in modo attento alle varie tipologie Angeliche, e come sappiamo , tutte le volte che ci si rivolgiamo a qualcuno chiamandolo in quel modo e con il giusto titolo, la sua risposta è più pronta. Il mantra che vi occorre può essere messo in memoria, oppure annotato su un simpatico biglietto da portare con voi, pronto per l’uso. Ripetendolo in continuazione durante tutto il giorno, la sua efficacia sarà fortificata, continuate fin quando non arriverà la risposta o un segno tangente. Non posso ora non elogiare l’importanza di altre due parole di potenza: per favore e grazie, e ogni volta che si intenda chiudere la comunicazione ci si ricordi di rendere un bel grazie, anche se avete l’impressione che non ci sia stata alcuna risposta. Convincetevi dal profondo del vostro cuore che queste due parole sono proprio magiche. Gli Angeli non potranno fare a meno di essere cortesi con voi. I mantra che seguono risultano più efficaci se pronunciati se è possibile, a voce alta; ma funzionano bene anche se recitati in silenzio, dentro di voi. Diventano meravigliosi se insegnati ai bambini. I Mantra Angelici Mantra di base per ogni finalità: “Signore mostrami la via”. Contatto, protezione, per “vedere” gli Angeli Angelo dell’esperienza, con la punta delle dita fammi avvertire il tocco sulle labbra e sugli occhi, vienimi più vicino, lasciami vedere il fulgore della Maestosità del Padre.http://lavocedelsole.blogspot.it/2011/02/normal-0-14-false-false-false-it-x-none_06.html?spref=fb

domenica 22 giugno 2014

52 PENSIERI PER VOLERSI BENE

 52 PENSIERI PER VOLERSI BENE 1. SE PROVI DISAGIO IN ALCUNE SITUAZIONI E TI DICI: “IO SONO FATTO COSÌ, NON POSSO FARCI NIENTE”, RIUSCIRAI SOLTANTO A PEGGIORARE. COL TEMPO È PIÙ FACILE “MARCIRE” CHE “MATURARE”. - 2. COMPETI CON TE STESSO. LA COMPETIZIONE CON GLI ALTRI NON TI FORTIFICA. RISCHI DI DIPENDERE DAL GIUDIZIO ALTRUI. - 3. NON EVITARE DI AFFRONTARE L’ANSIA. OGNI VOLTA CHE SUPERI IL TUO DISAGIO DIVENTI UN PO’ PIÙ LIBERO. L’ANSIA NON DEVE MAI DECIDERE PER TE. - 4. E’ TROPPO FACILE SOTTOLINEARE GLI ERRORI DEGLI ALTRI. NON ESSERE PARSIMONIOSO NELLE LODI E NEGLI APPREZZAMENTI, AIUTANO L’ALTRO A MIGLIORARSI. PIÙ CRITICHI L’ALTRO E PIÙ SI CONVINCERÀ DELLA SUA INADEGUATEZZA. NON FARLO. - 5. PIÙ ATTRIBUISCI IMPORTANZA O NON IMPORTANZA AGLI ALTRI, PIÙ INDEBOLISCI TE STESSO. STAI DIPENDENDO DAL GIUDIZIO. - 6. NON SEMPRE È FACILE TROVARE PERSONE DA CUI È POSSIBILE IMPARARE. NON LASCIARTI SFUGGIRE L’OCCASIONE. - 7. NON CENTRARE LA TUA ATTENZIONE SUGLI ASPETTI NEGATIVI DEGLI ALTRI. TI SVILUPPA SOLO FRUSTRAZIONE E RABBIA. NON TI AIUTA A DIVENTARE PIÙ SERENO. - 8. RIDURRE LA TUA ANSIA DIPENDE DA TE, NON DELEGARE AI FARMACI, ALL’ALCOL O AL CIBO. - 9. OSSERVA IN MODO DISTACCATO I TUOI PENSIERI NEGATIVI. NON PERMETTERE CHE LORO DIVENTINO LA TUA REALTÀ, SONO SOLO PENSIERI. - 10. NON DIRTI: “QUESTO STATO DI UMORE PASSERÀ”. TU DEVI FARLO PASSARE! [...] - 11. NON FARE TUOI I PROBLEMI DEGLI ALTRI. SE LO FAI IMPARI SOLO A SOFFRIRE CON LORO, NON AD AIUTARLI. - 12. NON DIRE ALL’ALTRO: “IO RIESCO MEGLIO DI TE IN QUESTA ATTIVITÀ”. PENSA A TE STESSO. NON AL CONFRONTO. - 13. NON AVERE PAURA DI DARE. DEVI AVERE PAURA SE VUOI SOLO PRENDERE. IL DARE TI POTRÀ RITORNARE. PRENDERE LO POTRAI FARE UNA VOLTA SOLA. - 14. AIUTARE GLI ALTRI LO SI FA SPESSO PER SE STESSI, NON PER LORO. - 15. IN OGNI ATTIVITÀ QUOTIDIANA METTI LA GIUSTA TENSIONE E NULLA PIÙ. AFFANNARSI NON SERVE A MIGLIORARE, SERVE SOLO A CONFONDERE GLI ALTRI. - 16. SE CERCHI DI DIMOSTRARE DI ESSERE SUPERIORE AD UN ALTRO, CADRAI AL PRIMO CALCIO CHE VERRÀ DATO ALLA SGABELLO SU CUI SEI SALITO. - 17. SE GLI ALTRI TI VOGLIONO VEDERE IN ALTO, SOPRA UN PIEDISTALLO, SALICI PURE. MA SII PRONTO A SCENDERE PRIMA CHE LO PRENDANO A CALCI. - 18. NON SEI SULLA GIUSTA STRADA SE DIVENTI PRESUNTUOSO E ARROGANTE CON CHI REPUTI INFERIORE. RISCHI DI PRENDERTI TROPPO SUL SERIO. - 19. NON ESISTONO PERSONE PIÙ IMPORTANTI. ESISTONO SOLO PERSONE PIÙ O MENO SIMPATICHE. - 20. NON PENSARE CHE GLI ALTRI POSSANO CAPIRE I TUOI BISOGNI. DICHIARALI. MA ACCETTA CHE GLI ALTRI NON SIANO IN GRADO DI SODDISFARLI. - 21. IL TUO STATO DI BENESSERE DEVE DIPENDERE SOLO DA TE. NON DAGLI EVENTI ESTERNI. E’ FACILE STARE BENE QUANDO NON VI SONO PROBLEMI SUL LAVORO O NEGLI AFFETTI. TUTTI CI RIESCONO. SE TI DICI: “STAR BENE O MALE DIPENDE DALLE SITUAZIONI”, NON RIUSCIRAI A CENTRARE L’ATTENZIONE SU TE STESSO E QUINDI A MODIFICARTI. - 22. RICORDA CHE LE PAROLE NON SONO COMPORTAMENTI. E’ MOLTO FACILE FARE AFFERMAZIONI. SE CREDI ALLE PAROLE DI UNA PERSONA CHE POI TI DELUDE, TI ARRABBIERAI CON LEI. NON CON TE STESSO, CHE SEI STATO UN CREDULONE. - 23. CI SONO SOLO DEI VANTAGGI NEL DIRSI: “DOVE HO SBAGLIATO?” - 24. NON COLPEVOLIZZARE O INFERIORIZZARE GLI ALTRI. IMPARERANNO SOLO A DIPENDERE DA TE, DIFFICILMENTE DIVENTERANNO TUOI ALLEATI. - 25. SE, NON SODDISFATTO DEL COMPORTAMENTO DELL’ALTRO, TI DIRAI: “AL SUO POSTO MI SAREI COMPORTATO IN UN ALTRO MODO”, NON FARAI CHE SVILUPPARE IN TE INTOLLERANZA. SEI SULLA STRADA DI APPAGARE IL TUO BISOGNO DI ESSERE AGGRESSIVO. - 26. NON DIRTI: “IO SONO STATO SEMPRE DISPONIBILE CON LUI.” NON FARE UN FAVORE CHE TI COSTA SACRIFICIO ALLA SCOPO DI SENTIRTI IN CREDITO. - 27. NON PRETENDERE CHE GLI ALTRI SIANO DIVERSI DA COME SONO. NON PUOI CAMBIARLI. PUOI SOLO STAR MALE NEL CERCARE DI FARLO. - 28. NON DARE CONSIGLI. E’ TROPPO FACILE E CI RIESCONO TUTTI. E’ MEGLIO TACERE, SE NON SEI IN GRADO DI TRASFERIRE ABILITÀ AGLI ALTRI. - 29. ACCETTA LE CRITICHE. NON SUBIRLE. PRENDI DA ESSE SOLO CIÒ CHE TI PUÒ SERVIRE. - 30. NON IMPORRE IL TUO VOLERE AGLI ALTRI. PRESTA ATTENZIONE AI LORO BISOGNI. NON DIMENTICARE I TUOI E CERCA UNA MEDIAZIONE TRA I TUOI E I LORO BISOGNI. - 31. NON CREARTI INUTILI ASPETTATIVE DICENDOTI: “ANDRÀ SENZ’ALTRO BENE!” IMPEGNATI PER RAGGIUNGERE IL TUO OBIETTIVO. MA NON DARE MAI NULLA PER CERTO. SE LE TUE ASPETTATIVE NON SI REALIZZANO, RISCHI DI SOFFRIRE, DI FARTI DEL MALE E DI IMPIEGARE TROPPO TEMPO A RIALZARTI. - 32. L’INVIDIA NON TI AIUTA A MIGLIORARE MA SOLO A STARE MALE. - 33. CHIEDITI SE LA CRITICA CHE MUOVI AD UN ALTRO SERVE SOLO PER DIMOSTRARE CHE TU SEI IL MIGLIORE. SE È COSÌ, TU SEI SICURAMENTE MOLTO PIÙ DEBOLE DI CHI CRITICHI. - 34. ESSERE CONTENTO DEI SUCCESSI DEGLI ALTRI TI AIUTA A CREARTI DEGLI AMICI E A ESSERE PIÙ SERENO. - 35. OGNI VOLTA CHE TI ARRABBI È UNA PICCOLA PERDITA. SI’, ARRABBIANDOTI MOLTO PUOI ANCHE IMPORTI SULL’ALTRO. MA L’IMPOSIZIONE RISCHIA SOLO DI CREARE IL VUOTO INTORNO A TE. - 36. DATTI DELLE REGOLE E CERCA DI RISPETTARLE. NON AUTO-GIUSTIFICARTI SE NON CI RIESCI. TI STAI PRENDENDO IN GIRO. - 37. RIDI DI TE STESSO, NON DEGLI ALTRI. - 38. IMPEGNATI PURE PER RAGGIUNGERE LA TUA AFFERMAZIONE SUL LAVORO O PER ACQUISIRE PRESTIGIO SOCIALE. MA OSSERVATI DALL’ALTO MENTRE STAI IMPEGNANDOTI E PROVA A SORRIDERE A TE STESSO OSSERVANDOTI. - 39. PERMETTITI PURE DEI VIZI. MA NON PERMETTERE CHE DIVENTINO LORO I TUOI PADRONI. - 40. IL PRIMO DOVERE È VERSO SE STESSI. SE TU SEI SERENO CHI TI È VICINO POTRÀ BENEFICIARNE. - 41. FORSE PIÙ DEGLI ALTRI I GENITORI O GLI AMICI HANNO IL POTERE DI FARTI SOFFRIRE. MA PENSA: “SONO FATTI COSÌ, NON POSSO CAMBIARLI, POSSO SOLO CAPIRLI.” LASCIA CHE LE LORO FRASI TI SCIVOLINO ADDOSSO E NON ENTRINO IN TE. - 42. VOLER BENE È ACCETTARE L’ALTRO COM’È E NON VOLERLO CAMBIARE. - 43. SE TI DICI: “STARÒ BENE SE TROVERÒ LA PERSONA GIUSTA”, RISCHI, NEL FUTURO, DI CREARE NON SOLO LA TUA INFELICITÀ, MA ANCHE LA SUA. - 44. AMARE È ESSERE CONTENTI DEL BENE DELL’ALTRO. SE TI DICE: “MI ALLONTANO DA TE E VOGLIO FAR ALTRE ESPERIENZE”, SARAI PRONTO A CAPIRLO E ACCETTARLO. SE PROVI DISAGIO PROFONDO È PERCHÉ DIPENDI DAL PARTNER. AMORE NON È AVERE BISOGNO DELL’ALTRO. - 45. NON FARE CHE I BISOGNI DEGLI ALTRI VENGANO PRIMA DEI TUOI. FINIRESTI COL SOFFRIRE E ATTRIBUIRE LA TUA SOFFERENZA AGLI ALTRI. - 46. SE VUOI AIUTARE UNA PERSONA, NON SODDISFARE I SUOI BISOGNI, MA INSEGNALE A SODDISFARSELI. - 47. EVITA DI LAMENTARTI: ANNOIA GLI ALTRI E NON TI È DI NESSUN AIUTO. - 48. SE VUOI AIUTARE UNA PERSONA, NON PERMETTERE CHE SI APPOGGI A TE. POTREBBE CADERE E FARSI MALE. - 49. NON APPOGGIARTI A NESSUNO. RICORDATI CHE, SE SI SPOSTA, TU CADI. - 50. SE HAI BISOGNO DI AMORE, NON ANDARE A BRACCIA TESE VERSO UN ALTRO TENENDO IN MANO E CONSEGNANDOGLI IL PESO DEL TUO ESSERE FELICE. - 51. NELL’IMMAGINARE IL TUO FUTURO NON DIRE: “VORREI, POTREI, DOVREI”. SOLO “FACCIO” DIVENTA IL TUO FUTURO. - 52. SIAMO REALMENTE IN GRADO DI FARE CIÒ CHE DICIAMO O INSEGNIAMO? FORSE, QUALCHE VOLTA, VALE LA PENA METTERSI ALLA PROVA. . .http://obiettivi.wordpress.com/2010/12/04/sette-semplici-tecniche-interventi-rapidi-ed-efficaci-per-eliminare-i-pensieri-negativi/

52 PENSIERI PER VOLERSI BENE

52 PENSIERI PER VOLERSI BENE 1. SE PROVI DISAGIO IN ALCUNE SITUAZIONI E TI DICI: “IO SONO FATTO COSÌ, NON POSSO FARCI NIENTE”, RIUSCIRAI SOLTANTO A PEGGIORARE. COL TEMPO È PIÙ FACILE “MARCIRE” CHE “MATURARE”. - 2. COMPETI CON TE STESSO. LA COMPETIZIONE CON GLI ALTRI NON TI FORTIFICA. RISCHI DI DIPENDERE DAL GIUDIZIO ALTRUI. - 3. NON EVITARE DI AFFRONTARE L’ANSIA. OGNI VOLTA CHE SUPERI IL TUO DISAGIO DIVENTI UN PO’ PIÙ LIBERO. L’ANSIA NON DEVE MAI DECIDERE PER TE. - 4. E’ TROPPO FACILE SOTTOLINEARE GLI ERRORI DEGLI ALTRI. NON ESSERE PARSIMONIOSO NELLE LODI E NEGLI APPREZZAMENTI, AIUTANO L’ALTRO A MIGLIORARSI. PIÙ CRITICHI L’ALTRO E PIÙ SI CONVINCERÀ DELLA SUA INADEGUATEZZA. NON FARLO. - 5. PIÙ ATTRIBUISCI IMPORTANZA O NON IMPORTANZA AGLI ALTRI, PIÙ INDEBOLISCI TE STESSO. STAI DIPENDENDO DAL GIUDIZIO. - 6. NON SEMPRE È FACILE TROVARE PERSONE DA CUI È POSSIBILE IMPARARE. NON LASCIARTI SFUGGIRE L’OCCASIONE. - 7. NON CENTRARE LA TUA ATTENZIONE SUGLI ASPETTI NEGATIVI DEGLI ALTRI. TI SVILUPPA SOLO FRUSTRAZIONE E RABBIA. NON TI AIUTA A DIVENTARE PIÙ SERENO. - 8. RIDURRE LA TUA ANSIA DIPENDE DA TE, NON DELEGARE AI FARMACI, ALL’ALCOL O AL CIBO. - 9. OSSERVA IN MODO DISTACCATO I TUOI PENSIERI NEGATIVI. NON PERMETTERE CHE LORO DIVENTINO LA TUA REALTÀ, SONO SOLO PENSIERI. - 10. NON DIRTI: “QUESTO STATO DI UMORE PASSERÀ”. TU DEVI FARLO PASSARE! [...] - 11. NON FARE TUOI I PROBLEMI DEGLI ALTRI. SE LO FAI IMPARI SOLO A SOFFRIRE CON LORO, NON AD AIUTARLI. - 12. NON DIRE ALL’ALTRO: “IO RIESCO MEGLIO DI TE IN QUESTA ATTIVITÀ”. PENSA A TE STESSO. NON AL CONFRONTO. - 13. NON AVERE PAURA DI DARE. DEVI AVERE PAURA SE VUOI SOLO PRENDERE. IL DARE TI POTRÀ RITORNARE. PRENDERE LO POTRAI FARE UNA VOLTA SOLA. - 14. AIUTARE GLI ALTRI LO SI FA SPESSO PER SE STESSI, NON PER LORO. - 15. IN OGNI ATTIVITÀ QUOTIDIANA METTI LA GIUSTA TENSIONE E NULLA PIÙ. AFFANNARSI NON SERVE A MIGLIORARE, SERVE SOLO A CONFONDERE GLI ALTRI. - 16. SE CERCHI DI DIMOSTRARE DI ESSERE SUPERIORE AD UN ALTRO, CADRAI AL PRIMO CALCIO CHE VERRÀ DATO ALLA SGABELLO SU CUI SEI SALITO. - 17. SE GLI ALTRI TI VOGLIONO VEDERE IN ALTO, SOPRA UN PIEDISTALLO, SALICI PURE. MA SII PRONTO A SCENDERE PRIMA CHE LO PRENDANO A CALCI. - 18. NON SEI SULLA GIUSTA STRADA SE DIVENTI PRESUNTUOSO E ARROGANTE CON CHI REPUTI INFERIORE. RISCHI DI PRENDERTI TROPPO SUL SERIO. - 19. NON ESISTONO PERSONE PIÙ IMPORTANTI. ESISTONO SOLO PERSONE PIÙ O MENO SIMPATICHE. - 20. NON PENSARE CHE GLI ALTRI POSSANO CAPIRE I TUOI BISOGNI. DICHIARALI. MA ACCETTA CHE GLI ALTRI NON SIANO IN GRADO DI SODDISFARLI. - 21. IL TUO STATO DI BENESSERE DEVE DIPENDERE SOLO DA TE. NON DAGLI EVENTI ESTERNI. E’ FACILE STARE BENE QUANDO NON VI SONO PROBLEMI SUL LAVORO O NEGLI AFFETTI. TUTTI CI RIESCONO. SE TI DICI: “STAR BENE O MALE DIPENDE DALLE SITUAZIONI”, NON RIUSCIRAI A CENTRARE L’ATTENZIONE SU TE STESSO E QUINDI A MODIFICARTI. - 22. RICORDA CHE LE PAROLE NON SONO COMPORTAMENTI. E’ MOLTO FACILE FARE AFFERMAZIONI. SE CREDI ALLE PAROLE DI UNA PERSONA CHE POI TI DELUDE, TI ARRABBIERAI CON LEI. NON CON TE STESSO, CHE SEI STATO UN CREDULONE. - 23. CI SONO SOLO DEI VANTAGGI NEL DIRSI: “DOVE HO SBAGLIATO?” - 24. NON COLPEVOLIZZARE O INFERIORIZZARE GLI ALTRI. IMPARERANNO SOLO A DIPENDERE DA TE, DIFFICILMENTE DIVENTERANNO TUOI ALLEATI. - 25. SE, NON SODDISFATTO DEL COMPORTAMENTO DELL’ALTRO, TI DIRAI: “AL SUO POSTO MI SAREI COMPORTATO IN UN ALTRO MODO”, NON FARAI CHE SVILUPPARE IN TE INTOLLERANZA. SEI SULLA STRADA DI APPAGARE IL TUO BISOGNO DI ESSERE AGGRESSIVO. - 26. NON DIRTI: “IO SONO STATO SEMPRE DISPONIBILE CON LUI.” NON FARE UN FAVORE CHE TI COSTA SACRIFICIO ALLA SCOPO DI SENTIRTI IN CREDITO. - 27. NON PRETENDERE CHE GLI ALTRI SIANO DIVERSI DA COME SONO. NON PUOI CAMBIARLI. PUOI SOLO STAR MALE NEL CERCARE DI FARLO. - 28. NON DARE CONSIGLI. E’ TROPPO FACILE E CI RIESCONO TUTTI. E’ MEGLIO TACERE, SE NON SEI IN GRADO DI TRASFERIRE ABILITÀ AGLI ALTRI. - 29. ACCETTA LE CRITICHE. NON SUBIRLE. PRENDI DA ESSE SOLO CIÒ CHE TI PUÒ SERVIRE. - 30. NON IMPORRE IL TUO VOLERE AGLI ALTRI. PRESTA ATTENZIONE AI LORO BISOGNI. NON DIMENTICARE I TUOI E CERCA UNA MEDIAZIONE TRA I TUOI E I LORO BISOGNI. - 31. NON CREARTI INUTILI ASPETTATIVE DICENDOTI: “ANDRÀ SENZ’ALTRO BENE!” IMPEGNATI PER RAGGIUNGERE IL TUO OBIETTIVO. MA NON DARE MAI NULLA PER CERTO. SE LE TUE ASPETTATIVE NON SI REALIZZANO, RISCHI DI SOFFRIRE, DI FARTI DEL MALE E DI IMPIEGARE TROPPO TEMPO A RIALZARTI. - 32. L’INVIDIA NON TI AIUTA A MIGLIORARE MA SOLO A STARE MALE. - 33. CHIEDITI SE LA CRITICA CHE MUOVI AD UN ALTRO SERVE SOLO PER DIMOSTRARE CHE TU SEI IL MIGLIORE. SE È COSÌ, TU SEI SICURAMENTE MOLTO PIÙ DEBOLE DI CHI CRITICHI. - 34. ESSERE CONTENTO DEI SUCCESSI DEGLI ALTRI TI AIUTA A CREARTI DEGLI AMICI E A ESSERE PIÙ SERENO. - 35. OGNI VOLTA CHE TI ARRABBI È UNA PICCOLA PERDITA. SI’, ARRABBIANDOTI MOLTO PUOI ANCHE IMPORTI SULL’ALTRO. MA L’IMPOSIZIONE RISCHIA SOLO DI CREARE IL VUOTO INTORNO A TE. - 36. DATTI DELLE REGOLE E CERCA DI RISPETTARLE. NON AUTO-GIUSTIFICARTI SE NON CI RIESCI. TI STAI PRENDENDO IN GIRO. - 37. RIDI DI TE STESSO, NON DEGLI ALTRI. - 38. IMPEGNATI PURE PER RAGGIUNGERE LA TUA AFFERMAZIONE SUL LAVORO O PER ACQUISIRE PRESTIGIO SOCIALE. MA OSSERVATI DALL’ALTO MENTRE STAI IMPEGNANDOTI E PROVA A SORRIDERE A TE STESSO OSSERVANDOTI. - 39. PERMETTITI PURE DEI VIZI. MA NON PERMETTERE CHE DIVENTINO LORO I TUOI PADRONI. - 40. IL PRIMO DOVERE È VERSO SE STESSI. SE TU SEI SERENO CHI TI È VICINO POTRÀ BENEFICIARNE. - 41. FORSE PIÙ DEGLI ALTRI I GENITORI O GLI AMICI HANNO IL POTERE DI FARTI SOFFRIRE. MA PENSA: “SONO FATTI COSÌ, NON POSSO CAMBIARLI, POSSO SOLO CAPIRLI.” LASCIA CHE LE LORO FRASI TI SCIVOLINO ADDOSSO E NON ENTRINO IN TE. - 42. VOLER BENE È ACCETTARE L’ALTRO COM’È E NON VOLERLO CAMBIARE. - 43. SE TI DICI: “STARÒ BENE SE TROVERÒ LA PERSONA GIUSTA”, RISCHI, NEL FUTURO, DI CREARE NON SOLO LA TUA INFELICITÀ, MA ANCHE LA SUA. - 44. AMARE È ESSERE CONTENTI DEL BENE DELL’ALTRO. SE TI DICE: “MI ALLONTANO DA TE E VOGLIO FAR ALTRE ESPERIENZE”, SARAI PRONTO A CAPIRLO E ACCETTARLO. SE PROVI DISAGIO PROFONDO È PERCHÉ DIPENDI DAL PARTNER. AMORE NON È AVERE BISOGNO DELL’ALTRO. - 45. NON FARE CHE I BISOGNI DEGLI ALTRI VENGANO PRIMA DEI TUOI. FINIRESTI COL SOFFRIRE E ATTRIBUIRE LA TUA SOFFERENZA AGLI ALTRI. - 46. SE VUOI AIUTARE UNA PERSONA, NON SODDISFARE I SUOI BISOGNI, MA INSEGNALE A SODDISFARSELI. - 47. EVITA DI LAMENTARTI: ANNOIA GLI ALTRI E NON TI È DI NESSUN AIUTO. - 48. SE VUOI AIUTARE UNA PERSONA, NON PERMETTERE CHE SI APPOGGI A TE. POTREBBE CADERE E FARSI MALE. - 49. NON APPOGGIARTI A NESSUNO. RICORDATI CHE, SE SI SPOSTA, TU CADI. - 50. SE HAI BISOGNO DI AMORE, NON ANDARE A BRACCIA TESE VERSO UN ALTRO TENENDO IN MANO E CONSEGNANDOGLI IL PESO DEL TUO ESSERE FELICE. - 51. NELL’IMMAGINARE IL TUO FUTURO NON DIRE: “VORREI, POTREI, DOVREI”. SOLO “FACCIO” DIVENTA IL TUO FUTURO. - 52. SIAMO REALMENTE IN GRADO DI FARE CIÒ CHE DICIAMO O INSEGNIAMO? FORSE, QUALCHE VOLTA, VALE LA PENA METTERSI ALLA PROVA. . (Autore: Zewale Rovesta) .http://obiettivi.wordpress.com/2010/12/04/sette-semplici-tecniche-interventi-rapidi-ed-efficaci-per-eliminare-i-pensieri-negativi/

sabato 21 giugno 2014

IL QUARZO TORMALINATO PER DIFFONDERE LA LUCE CHE LE ANIME EMANANO

QUARZO TORMALINATO Il quarzo tormalinato unisce le proprietà del quarzo a quelle della tormalina: gli aghi neri della tormalina integrati nel quarzo insegnano che si può accogliere in se stessi il proprio opposto integrandolo nell'unità. E' un'efficace pietra radicante, rafforza il campo energetico del corpo contro le aggressioni esterne e devia gli influssi nocivi; infrange gli schemi comportamentali troppo rigidi e permette di alleviare le tensioni a ogni livello. Il quarzo tormalinato armonizza elementi e polarità contrapposte e trasforma in positivi i pensieri e le energie negative. Permette di rielaborare quei problemi che impediscono la realizzazione dei propri progetti, favorisce idee brillanti; utile a chi sta per intraprendere una nuova attività. Il quarzo tormalinato aiuta a integrare i a curare l'energia ombra, contrastando l'autodistruzione; aiuta a superare difficoltà come per esempio problemi col partner o la perdita di una persona cara. Permette alle persone troppo ancorate ai bisogni e ai desideri materiali e anche alle anime evolute incarnate a diffondere la Luce che emanano. Il quarzo tormalinato aiuta a trattare gli squilibri in tutto il corpo, favorisce il flusso energetico e l'equilibrio tra le energie maschili e femminili, armonizza gli opposti, aiuta a disintossicarsi da sostanza che inducono assuefazione, specialmente se affiancata al cristallo elestiale; utile nell'alcolismo perché rafforza la volontà di modificare il proprio stile di vita. Combatte la stanchezza cronica. Durante i trattamenti, il quarzo tormalinato può essere appoggiato su ogni chakra o sugli organi corrispondenti dove vi sia bisogno di eliminare blocchi di energia che causano dolore. Porta luce in e armonia a tutti chakra.http://barbaraecristian.blogspot.it/2012/11/quarzo-tormalinato.html

LA PREGHIERA DEL CUORE.CHI DA' AMORE RICEVE AMORE

La Preghiera del Cuore Chi da Amore, riceve Amore di Amadeus Voldben Colloquio col maestro interiore Per alimentare la costante attenzione della luce di Dio in te, e rafforzarla sempre di più, è necessario dedicare, ogni giorno, almeno alcuni minuti, a un colloquio col Maestro interiore: sarà un discorso senza veli, inutili al caso. Non abbi alcun timore di parlare; è la più grande gioia della vita, la felicità del contatto più alto che un uomo possa realizzare. Tu sei certamente interessato a non restare vittima delle condizioni della vita esteriore, a non farti sommergere nella tua esperienza terrestre, ma a salire più in alto Ebbene, rivolgiti alla Fonte della vita stessa, e parla; è colloquio del cuore, quanto nessun altro: è l’anima che parla. Puoi dire: O presenza del Cristo in me, a te unica energia che governa la vita, tutto il mio Amore; prendi il prendi il comando e la direzione della mia vita; a Te affido ogni cosa che mi riguardi; fa che io sia una sola cosa con te. Non importa che siano queste o altre le espressioni; importante è, invece, affermare la propria dedizione assoluta. Sia questa la tua preghiera del mattino: Io t’invoco, o presenza Divina in me! Possa la tua saggezza Dirigere ogni atto; il tuo amore guidare i miei pensieri; la tua luce illuminare il mio cammino. Avvolgimi Nella tua radiazione Ora e sempre. Ripetila quando puoi, nel corso della giorno, anche a chiusura della giornata. Fa che diventi la tua preghiera continua, la preghiera del cuore, mentre nel cuore visualizzi la Sacra Fiamma della Divina presenza in Te. Nel dirla, concentrati, visualizzando te stesso avvolto nella luce radiante della fiamma divina. Abbandonati alla Divina Provvidenza Quando lascerai il pieno governo del tuo mondo al tuo Io spirituale, vedrai molte cose cambiare, perfino la tua vibrazione materiale. Comprenderai che gli effetti dell’azione da te provocata agiscono ovunque. Questi insegnamenti giovano a tutta l’umanità, perché l’Io spirituale che tu metti in azione è lo stesso anche ogni altro individuo della terra e in tutto l’Universo. La condizione essenziale per raggiungere un risultato è mantenere, nei propri pensieri e sentimenti, quella pace che consente alla tua energia interiore di fluire liberamente per l’adempimento dei tuoi giusti desideri. Troverai delle difficoltà ma sarai aiutato. Sii fiducioso nei meravigliosi progressi che puoi conseguire, poiché non vi è cosa più nefasta del timore circa la realizzazione di quanto chiedi. Rivolgiti al Cristo interiore, in ogni momento e chiedi di conoscere e vedere chiaramente il disegno che devi seguire, tenendo presente che i Maestri e i loro insegnamenti vanno ricordati come cose sacre. Ricorda: Conoscere, Osare, Agire, Tacere. E’ pericoloso lasciarsi indurre a discutere questi argomenti con persone non ancora aperte, pena la perdite e l’allontanamento del proprio progresso. Benedire è Irradiare il Bene Vi è una proiezione cosciente di energia che ha immensa efficacia, e che possiamo emanare e dirigere con scopo ben determinato: è l’irradiazione del bene, che, per questo, viene chiamata benedizione. E’ una forma pensiero, intensa e vibrante, che noi creiamo e proiettiamo verso qualcuno o qualche cosa. Ognuno può riversare ondate di armonia nell’ambiente in cui vive e sul lavoro che esplica. Considera che irradiando Amore verso tutti, arricchisci gli altri e l’umanità molto più che se elargissi tesori o anche solo aiuti materiali per sollevare la miseria. Rifletti che ciò che parte da te sia veramente amore di Luce vivificatrice. L’effetto benefico può essere incalcolabile. Quest’azione da anima a anima è ignota a chi vive soltanto nella vibrazione della carne. Se qualcuno ti ha contrastato anziché covare rancore o tristezza, mandagli pensieri di Luce, di bene e d’Amore. Effettua la chiamata in azione della benedizione sugli uomini invocando la Divina Presenza. Il potere della Benedizione I pensieri di Bene che tu invii a qualcuno formano come una scia di Luce che rompe l’oscurità intorno a lui; agisce allo stesso modo dei raggi luminosi che irrompono in luogo buio. La benedizione, mandata o ricevuta, rischiara l’atmosfera intorno, è Luce spirituale che investe la persona; i suoi pensieri diverranno più chiari, e la sua anime avvertirà che qualche cosa le è giunta. Il pensiero benefico inviato è un elemento che, sebbene invisibile materialmente, altrettanto reale come forza viva ed efficace. Chiunque invia di Cuore una benedizione, anche se la persona non lo sa, le fa un bene incalcolabile. La persona benedetta riceve telepaticamente un raggio di luce, benefico, invisibile, che in certi casi è proprio ciò che occorre in quel momento. I raggi d’amore che giungono a quelli che tu benedici sono luce di sole che solleva chi è depresso. E darai gioia e calore a chi ne ha bisogno. La Benedizione investe e rischiara La benedizione crea armonia, dissolve forme lente e pesanti, ristabilisce l’equilibrio Sia che benedici le persone con cui vieni a contatto, amici o no, creature vicine e lontane, sofferenti nel fisico o nel morale, puoi portare loro grande aiuto, anche in silenzio, con la sola proiezione del pensiero che dirigi loro con amore. Puoi benedire l’ambiente dove sei, le cose che ti circondano, il cibo, gli oggetti, l’acqua che bevi, l’aria che respiri, i luoghi, le vie, le case ecc. Ogni cosa sarà impregnata dalla tua energia spirituale con la benedizione che trasformi in materia, perdendo la sua qualità di massa greve, purificata e rigenerata per mezzo dell’azione cosciente del tuo pensiero. Le cose da te benedette, acquisteranno un magnetismo benefico che gioverà pure a coloro che verranno a contatto con esse. Ma soprattutto, sugli uomini dovrà essere costantemente irradiata la tua benedizione, su tutte le persone che vedi, che incontri, cui pensi, anche4 sconosciute, sofferenti, senz’altra preferenza se non il maggior bisogno. La benedizione sarà Luce che investe e rischiara, ricca di energie purificatrici e sanatrici. Percorri Benedicendo le strade della terra Quando benedici le persone che vedi e che incontri, o quelle di cui ti viene di pensare, crei anche intorno a te un ‘atmosfera radiante. I raggi che emana la tua mente e il tuo cuore, come fili invisibili che da te partono, sono i pensieri e i sentimenti, onde luminose e talora sonore, che si espandono intorno. Anche se non ne sei cosciente. Mentre la Terra è piena di pensieri di odio, di vendetta e di violenza, di radiazioni di paura e di cupidigia che partono e che s’incrociano fra gli uomini, s’incontrano tanti che sono tristi e cupi: essi sono avvolti in un’atmosfera fra le più dense e oscure. Se percorri benedicendo le strade della terra, aiuterai tutta l’umanità, contribuirai a purificare l’atmosfera dell’ambiente, e a disperdere la negatività che l’ammorba. L’uomo ha un grande potere, ma anziché usarlo per il bene, lo usa troppo spesso per danneggiare se stesso e gli altri. Sii consapevole del bene che puoi fare. Benedici tutti e tutto, nel nome di Gesù, ed emana Amore, liberando ogni persona, cosa e condizione dai vincoli delle false creazioni umane. Emana di continuo queste vibrazioni con le semplici parole dentro di te, in silenzio. Se ne farai un uso costante, ne vedrai gli effetti meravigliosi in coloro cui è diretto il raggio d’Amore, e in te stesso. Le braccia elevate come antenne La preghiera è alimento purissimo delle tue migliori energie. Invoca il potere della Luce alzando le braccia in alto. Le palme delle mani rivolte in su, come antenne riceventi, dicendo: Io innalzo le mie antenne e raccolgo le energie purissime che scendono dal cosmo infinito. Ripetendo l’invocazione, pensando intensamente alle parole, sentirai un calore vibrante nel mezzo delle mani: è il segno che la ricarica di energie si sta effettuando. Rimanendo costante nell’invocazione, dopo qualche tempo, il calore potrà essere avvertito nel plesso solare: è la migliore ricarica giornaliera di energie che ti darà anche il vantaggio di elevare la tua vibrazione nel piano del mentale Superiore. Infine , abbassa le braccia, e appoggia le mani sul capo; poi falle scorrere lungo il corpo: le energie da te richiamate attraverseranno il corpo, liberandolo da ogni scoria, e rendendolo degno strumenti della Luce che dovrai emanare a beneficio di tutti, perché il mondo emotivo e mentale degli uomini sia purificato. La corrente di pura energia, che è Amore divino, purificherà i tuoi corpi e l’armonia si manifesta in te. Sii un centro di irradiazione di Bene Ogni radazione può essere proiettata in qualsiasi parte dell’Universo, soltanto per mezzo della coscienza. Dove agisce un discepolo del cristo, ivi è un centro di Bene. La potente radazione che da Lui viene proiettata, e l’azione del discepolo, costituiscono un benefico campo magnetico che gioia a coloro che ne vengono a contatto. Il discepolo è il punto d’appoggio necessario per l’irradiazione, e diviene così un Messaggero di Luce che, a sua volta, irradia agli altri la Luce che riceve, ritrasmettendola con la potenza relativa alla sua elevazione. I centri di irradiazione di Bene hanno migliore potenza nei luoghi quieti, ma possono essere stabiliti ovunque sia quiete nel cuore del discepolo. Ogni giorno, ogni momento sii stazione ricevente e trasmittente che opera attivamente per il bene di tutti. Dalla tua mente e dal tuo Cuore partono in continuazione raggi coscientemente diretti. Io irradio il bene e l’amore sul mondo, su tutti i fratelli, in particolare su… [nome della persona] ; su tutte le cose, su tutti i problemi perché siano risolti nell’Amore. Ricevere per dare Irradiare pensieri benefici deve divenire il modo ordinario di vivere per te, così che ogni cosa che vedi, le persone con le quali vieni a contatto, quelle a cui pensi, le faccende che tratti, possano essere da te irradiate. Prefiggiti di creare un Centro di radiazione potente di Luce, di Bene e d’Amore. La luce si riceve e si distribuisce. Quando un discepolo è pervaso dalla Luce, è in grado di dare aiuto a chi glielo chiede, e appena chiamerà l’attenzione di un maestro di un Maestro su qualcuno o su una questione da risolvere, riceverà assistenza. Il discepolo sarà strumento e portatore della Luce. Gli uomini Riuniti in un gruppo possono costituire dei centri di irradiazione di Bene per espandere a beneficio di tutta l’umanità i poteri della divina Presenza in modo che la potente radiazione ricevuta possa essere ritrasmessa mediante i pensieri, i sentimenti e le affermazioni. Prova e riprova, come fecero Coloro che ottennero la vittoria, dopo costante e insistente applicazione. La Luce, emanata e ritrasmessa, raggiunge la struttura cerebrale dove è attivo il potere ricevitore e distributore, illuminando e vivificando. Chi saprà ricevere per dare avrà il collegamento più perfetto col mondo visibile e invisibile, e il potere della divina presenza che tutto governa. La Luce del Cuore Nel Cuore risiede il vero centro dell’Uomo, centro di gravità da cui nasce la fede e l’amore, i sentimenti, i desideri, la luce e il calore di tutta la sua vita. Credere è amare e solo chi ama può credere. Ogni espressione di vita, secondo l’antico insegnamento, va dal centro alla circonferenza, dall’interno verso la periferia. Chi ha compreso che il centro del Cuore è il punto d’appoggio più saldo della vita ha orientato la propria esistenza verso la verità. La ragione fredda e la mente non affermano mai la Luce, perché simulacri della vita, facoltà analitiche, cioè distruttive e dissolventi, prive della creatività che nasce soltanto dal Cuore. La vita che emana dal cervello produce dualità e genera contrasti, mentre il cuore che genera Fede e Amore non mai divisi, realizza l’unità. Fede e Amore operano prodigi, primo fra tutti quello di sanare il contrasto fra cuore e cervello, realizzando l’unità interiore, così importante per l’armonia. La Luce della mente è Luce lunare, fredda e illusoria perché riflessa; quella del Cuore è Luce propria e diretta, è calore, che illumina e riscalda, Luce solare che genera e alimenta la vita. estratto dal Libro La Coppa d'Oro Insegnamenti dei Maestri fonte di Luce e di Energia di Amadeus Voldben Edizioni Mediterranee  http://www.omeonet.info/it/spirituale/preghiera_cuore.htm

venerdì 20 giugno 2014

IL QUARZO RUTILATO PER LE ENERGIE NEGATIVE

Pietra alchemica per le energie negative. Noto nei tempi antichi come Capelvenere, si riteneva che potesse imprigionare la luce del Sole. Incrementa e potenzia, su tutti i piani, le qualità dei quarzi in cui il Rutilio è incluso. Cristallo altamente elettrico è in grado di arrivare, molto velocemente, in profondità superando la densità degli strati fisici, emozionati, mentali. Antidepressivo, dà calore, amore e gioia, agevola l’ispirazione ed amplifica le predisposizioni telepatiche. Promuove il contatto con il Sé superiore e con gli Spiriti Guida. Protegge dalle energie negative ed incoraggia la crescita personale. Indossandolo aiuta a stimolare la positività in noi stessi e attorno a noi. È un valido aiuto per i pranoterapeuti. L’energia del Quarzo Rutilato stimola l’indipendenza del proprio pensiero, permette di focalizzarsi, di cogliere la realtà da diversi punti di vista. Apre a nuovi orizzonti. Dona indipendenza e larghezza di vedute, ispira il senso della giustizia e dell’onestà. Incrementa le capacità di chiaroveggenza. Potente terapeuta, sul piano fisico favorisce ed accelera la rigenerazione cellulare dei tessuti dell’organismo. Attiva e stimola il sistema immunitario e le funzioni cerebrali. È utile nei casi di problemi sessuali collegati ad eccessiva tensione, come l’eiaculazione precoce e l’impotenza. La sua attività benefica si manifesta soprattutto nella regione dei polmoni, dei bronchi, e delle vie respiratorie in generale. Aiuta a guarire l’influenza, il raffreddore, l’asma, il mal di gola. Calma le crisi di epilessia. Fortifica il cervello e il sistema immunitario in generale. Stimola la forza vitale. Appoggiato sulla gola, aiuta a liberare i sentimenti troppo a lungo trattenuti e ad esprimerli. È molto utile collocarlo sotto i piedi alla fine della giornata, rilassa le tensioni ed allenta lo stress. Armonizza il 3° Chakra. Pietra del Gemelli, Leone.http://giardinodellefate.wordpress.com/potere-magico-delle-pietre/elenco-e-proprieta-delle-pietre-magiche-segni-zodiacali-associati/

PREGHIERA PER IL SOLSTIZIO D'ESTATE

O sole di giustizia, Verbo del Dio vivente, irradia sulla Chiesa la tua luce immortale. Per te veniamo al Padre, fonte del primo amore, Padre d'immensa grazia e di perenne gloria. Lieto trascorra il giorno in umiltà e fervore; la luce della fede non conosca tramonto. Sia Cristo il nostro cibo, sia Cristo l'acqua viva: in lui gustiamo sobrii l'ebbrezza dello Spirito. Amen. INTERCESSIONE ℟. Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison! Perché tu, o Padre, benedica il lavoro della campagna, ci unisca nella gioia per il rendimento di grazie e ci renda responsabili delle creature a noi affidate. ℟. Perché tu, o Padre, ci insegni il rispetto per ogni creatura, ci ispiri il tuo sguardo e i tuoi sentimenti e ci confermi nella solidarietà con tutto il cosmo. ℟. Perché i giorni di riposo dalla fatica del lavoro ci aiutino a ritemprare le nostre forze e ci spingano a esercitarci nella comunione. ℟. ORAZIONE P. Preghiamo: Signore, Dio dell’universo, oggi il sole brilla su di noi, alto più che mai, e ci fa entrare nella stagione dell’estate: guarda a tutte le piante che ci donano i loro frutti, alla terra coltivata dall’uomo, ai raccolti del grano da cui traiamo il nostro pane e ricevi la nostra lode e il nostro ringraziamento. Per Cristo nostro Signore. – Amen.

giovedì 19 giugno 2014

LA SUGILITE PROCURA UNO SCUDO DI LUCE ATTORNO AL CORPO

Sugilite: Sogni  Dalle canalizzazioni di Robert Simmons si apprende che la Sugilite è una delle più importanti pietre della nostra era per le sue numerose proprietà benefiche. Le capacità protettive della Sugilite sono eccezionali. Portare o indossare un pezzo di Sugilite procura una specie di "scudo di luce" attorno al corpo che rende inattaccabili dalle disarmonie altrui. Questo tipo di protezione è importante soprattutto per quelle persone gentili che hanno la tendenza ad assorbire su di loro tutte le energie che gli stanno attorno. La Sugilite è forse la pietra più potente per invocare la Fiamma Viola della purificazione. Questa energia può essere di enorme beneficio per chi si trova su un cammino spirituale poiché aiuterà ad eliminare le "macchie grigie" del campo aurico rimuovendo negatività ed influenze karmiche. La Fiamma Viola della Sugilite impedirà alle larve (parassiti del piano astrale) di attaccarsi al campo aurico e in generale, tutto ciò che influisce in maniera tossica sul proprio mondo interiore ed esteriore potrà venire rimosso e neutralizzato. Per questo, l’uso della Sugilite velocizzerà il proprio sviluppo interiore e aiuterà a diventare un faro spirituale per il mondo. A proposito di divenire faro spirituale, va detto che la Sugilite stimola e apre il chakra della corona non allo scopo di sfuggire alla realtà per rifugiarci in regni a più alta vibrazione ma piuttosto per radicare la Luce sulla Terra attraverso lo stesso proprio corpo. Molti si sono incarnati in questo piano volontariamente per aiutare la Terra a raggiungere una ottava vibrazionale più elevata nella quale un certo grado di quella che viene chiamata "illuminazione" potrà essere raggiunto da tutti. La Sugilite aiuta a ricordare e prendere coscienza di questa missione essenziale e il suo effetto sul chakra della corona manifesta un aspetto chiave di come il Sé si debba aprire e trasformare per divenire un canale che permetta alla Luce spirituale di entrare in questo piano. La Sugilite è anche una pietra del regno dei sogni. Quando si medita o si sogna con questa pietra viene molto aumentata la profondità dell’esperienza interiore e le immagini che si ricevono sono dense di significati e simbolismi. La chiave di ciò che l’anima desidera davvero viene rivelata nel sogno profondo e attraverso la comprensione delle immagini che si ottengono si giunge alla comunione con l’anima e dell’armonia e all’armonia con i suoi scopi. La Sugilite lavora molto bene con le energie di trasformazione della Moldavite. La Fenacite, la Natrolite, l’Erderite, la Brookite e la Scolecite assistono e intensificano le proprietà visionarie della Sugilite. L’Ematite si può usare con la Sugilite per amplificare l’integrazione della Luce nel mondo fisico. L’Ametista rafforza gli effetti di protezione aurica della Sugilite. Quando la Sugilite appare come vostro alleato, vi invita a dare fiducia allo scopo Divino e a seguire i sogni del vostro cuore. Vi sono stati dati i vostri desideri come segnali di luce sul vostro cammino. Se desiderate fare qualcosa di diverso da quello che state facendo, seguite la vostra guida interna e trovate un modo per esplorare il vostro sogno. Ogni evento che ha luogo nella vostra vita è una creazione che vi permette di compiere un passo del vostro cammino. Quando seguite i sogni del vostro cuore, avrete la motivazione e la spinta a seguire un cuore sempre più interiore sul vostro cammino. Questo non significa che lascerete oggi il vostro lavoro e andrete via dalla città. Naturalmente, se questo sembra giusto, fatelo. Ma se aprite il vostro cuore e la vostra vita per fare spazio affinché il sogno si radichi, l’Universo manderà sulla vostra strada le giuste esperienze e opportunità. Cominciate a fare quello che amate nelle piccole cose oggi, indicate al Divino che siete pronti a portare azione nei vostri sogni. http://tsukinoyosei.wordpress.com/page/15/

PER ESSERE IN PERFETTA SALUTE.....di Monique Mathieu.

Per essere in perfetta salute "Dovete visualizzarvi sempre in perfetta salute e non dubitare mai di questa salute perfetta! Nel mome...