sabato 17 gennaio 2015

PROTEZIONE E PURIFICAZIONE CON L'ARCANGELO MICHELE

ARCANGELO MICHELE
Michele significa colui che assomiglia a Dio..è uno degli arcangeli più maestoso e potenti che ci siano, la sua aura ha un colore che va dal blu cobalto al rosso porpora fino all’oro.
La pietra associata è la sugilite,caricata con la sua energia.
Chakra associati:Chakra della radice,del plesso solare e della gola. 

Le sue principali funzioni sono:

PROTEZIONE
L’arcangelo Michele protegge tutti quelli che lo invocano in qualsiasi situazione di pericolo,anche grave!
chiamalo per nome in ogni situazione in cui hai bisogno d’essere protetto!
Pronuncia proprio queste parole:Arcangelo Michele proteggimi!
Fallo se sei in una situazione d’emergenza come uno scippo,un aggressione o qualsiasi situazione in cui ti trovi in pericolo di vita.
E’ molto utile farlo anche quando stai per entrare in contatto con qualche persona o ambiente che ha un’energia negativa.
Ad esempio quelle persone o quelle situazioni che ti prosciugano e che ti tolgono energia.
In quei casi chiedi protezione all’Arcangelo Michele e immagina che ti avvolga con la sua energia di colore blu e crei intorno a te uno scudo impenetrabile.

LIBERTA' DALLA PAURAQuando si ha paura si diventa deboli,si perdono le forze e la lucidità e ci si immobilizza.
Attraverso l’arcangelo Michele è possibile spezzare il legame energetico che ti unisce a quella paura e riprendere la tua energia vitale per muoverti nella direzione desiderata.

PURIFICA I RAPPORTI DALLE ENERGIE NEGATIVEQuante volte ti è capitato di vivere dei rapporti difficoltosi con qualcuno e nonostante gli sforzi per portare armonia si continuano a ripetere sempre le stesse situazioni di disagio?
In questi casi tra le due persone ci sono dei legami malati dal punto di vista energetico che continuano ad influenzare l’armonia nel rapporto.
Fino a che questi non vengono ripuliti e non vengono sostituiti da energia positiva il rapporto non avrà nessuna possibilità di trovare il suo equilibrio e la sua stabilità.
L’arcangelo Michele è preposto a questo!
Attraverso la sua spada di verità e di luce, taglia i lacci energetici negativi che legano le due persone e che non permettono all’amore e alla luce di fluire.
TI AIUTA A SUPERARE L' EGOCos'è l'ego?
L'ego è quella parte di te che esclude completamente il cuore e che si focalizza solo ed esclusivamente su se stessa e sul bisogno di approvazione.
L'ego non ti fa dire ciò che pensi perchè hai paura del giudizio altrui.
L'ego mette te stesso al centro di tutto,in bene e in male,sia che si manifesta con il mettersi in mostra e sia che si manifesta con il non esprimersi per paura del giudizio.
In entrambi i casi sei focalizzato su di te e di come tu puoi apparire in una determinata circostanza.
L'ego annulla l'essere ed è legato all'apparenza.
Quando sei nel cuore, SEI e non ci sono più giudizi di nessun tipo,c'è solo amore per te stesso e per chi ti circonda e quello è l'unico motore che ti muove.
Spesso e volentieri siamo nell’ego!
Con l'intervento dell'Arcangelo Michele puoi riprendere contatto con il tuo se più autentico lasciando andare i legami con L'ego.
RIPULISCE GLI AMBIENTI Quando hai una sensazione di malessere in un ambiente o percepisci presenze di energie basse, chiama L’arcangelo Michele.
Di tanto in tanto e’ buona cosa ripulire la propria casa per renderla un luogo fresco e pulito altrimenti diventa il deposito di tutte le nostre scorie energetiche.
In questo caso chiama l'Arcangelo Michele e chiedigli di ripulire la casa da tutte le tossine emozionali,energie di pensieri negativi,energie stagnanti di qualsiasi genere che non vibrano alla frequenza della luce e dell'amore.
Immagina proprio che Michele passi da una stanza all'altra ripulendo tutto lasciandosi dietro una scia di luce bianca.
ISABELLE VON FALLOIS


http://www.liberamentetuo.it/index.php/audio-corsi/angeli-audio




MEDITAZIONE DELL'ARCANGELO MICHELE



1 commento:

MANGIATE FUOCO E BEVETE LUCE....Omraam Mikhaël Aïvanhov

« È scritto nello Zend-Avesta che quando Zarathustra chiese al dio Ahura Mazda come si nutrisse il primo uomo, il dio gli rispose: «Mangia...