giovedì 29 ottobre 2015

COSTRUIRE LA PACE CON L'AMORE KRYON


COSTRUIRE LA PACE CON L'AMORE




Amati figli di un solo Dio, io sono l'Angelo Kryon.

Eccoci ad un nuovo appuntamento. Ogni giorno mi giungono da parte vostra domande, suppliche e preghiere, ma né io e tantomeno il mio Entourage Angelico possiamo prendere su di noi i vostri involucri corporei per risolvere i numerosi problemi che vi opprimono, ma state certi che non stiamo a guardare, perché quando riteniamo di essere in grado di aiutarvi, noi lo facciamo e lo faremo sempre, proponendovi nuove direttive, consigli e insegnamenti che possono esservi di grande utilità per il prosieguo del vostro viaggio.

Ogni giorno è diverso, esseri angelici terreni, ma guai se così non fosse, perché è proprio variando la realtà e i contenuti dei vostri giorni e modificando taluni modi di vivere metodici e sempre uguali che riuscite a non soccombere alla routine quotidiana.

Pensateci e onoratevi per ogni vostro piccolo cambiamento interiore e, perché possiate raggiungere dei buoni risultati, vi do questo consiglio: giungete le mani e invocate la Forza Energetica che lo Spirito Divino esalerà nel loro interno e fermate tutta la vostra attenzione in quell'attimo, concentrandovi su questo incontro straordinario. Vi assicuro che le preghiere di anime dal cuore aperto saranno esaudite.

Un altro argomento di dolorosa attualità, sul quale desidero esprimermi, riguarda la dissoluzione e le guerre che affliggono alcuni territori del vostro Pianeta. Purtroppo, i tempi non sono ancora maturi per poter assistere alla cessazione dei vari conflitti e al ristabilimento della pace, ma tutti qui, in questo immenso cielo stellare, stanno pregando per l'Umanità. Inoltre, anime pie giungono a voi per essere di sostegno ed aiuto agli uomini e alle donne indifesi, costretti a subire ogni sorta di violenze.

Come molti di voi avranno appreso, le numerose guerre tuttora in atto non si risolveranno in breve tempo, in quanto l'odio e l'intolleranza che armano la mano e la mente di coloro che vogliono la lotta ad ogni costo sono così profondamente e saldamente radicati nel loro animo da perpetuarsi di generazione in generazione.

Voglio rivolgere una preghiera alle anime, la cui sensibilità si scontra con le immagini terribili di uomini, donne e bambini, le cui vite vengono spezzate in nome di antichi rancori. Ebbene, cari amati, le vostre reazioni emotive sono più che comprensibili, ma vi invito a mantenere sempre la vostra centratura alimentandola con pensieri positivi. Pregate pure per queste anime, ma non manifestate sentimenti di rabbia o, peggio ancora, di odio o ancora con delle parole che possono ferire la vostra anima.

Sappiate che nulla avviene a caso, in quanto l'evoluzione di tali eventi, anche se devastanti, fa parte di un progetto che è stato reso possibile grazie a voi, anime antiche, che vi siete prodigate per raggiungere un importante innalzamento di coscienza, tale da permettere al vostro Pianeta Terra - in un tempo ancora 'lontano' - di ritornare al suo splendore iniziale, molto simile alla nostra Dimensione, che voi, comuni mortali, definite Paradiso.

Quindi, amati, noi tutti vi ringraziamo per questo progetto di amore e altruismo, che rappresenta l'opera più grande a favore della pace sulla Terra.

Termino dicendo: NON DISPERATE !

E così è.

Io sono l'Angelo Kryon

CONDIVISO DA http://www.larosasenzaspine.ch/messaggi/costruire-la-pace-con-lamore

mercoledì 28 ottobre 2015

TU SEI L'UNIVERSO ED ESSO E' DENTRO DI TE

Tu sei nell’Universo ed esso è dentro di te
27 ottobre 2015 Beatrice
 


di Valentino Rocchi

Le religioni sostengono la stessa cosa: chi ha creato l’universo ha pensato che tutte le forme di vita, dai minerali alle più elementari molecole organiche, dalle cellule ai vegetali, dagli animali fino agli esseri pensanti, possano essere in grado di comunicare tra loro. Sembra un’affermazione banale, ma ora prova a pensare al tuo corpo: esso è rappresentato da miliardi di cellule che si manifestano in tutti gli organi, nella pelle, nelle ossa, nel sangue, nel sistema nervoso etc.

Queste cellule sono in equilibrio tra loro e comunicano continuamente. Sono in contatto vibrazionale, quindi sia a livello d’energia sottile (mentale) che a livello fisico (somatico). Queste tue cellule non litigano tra loro e non si fanno mai la guerra, eccetto quando c’è in corso una malattia degenerativa psicosomatica o tumorale, oppure per le cause naturali legate all’invecchiamento.

Se invece il tuo corpo sta bene, tutta l’armonia dell’incredibile “astronave” che l’universo ti ha donato ti permette di viaggiare nella vita e di relazionarti con gli altri. Il tuo cuore ha “sempre” bisogno del sangue, del sistema vascolare, dei polmoni, del cervello, dei muscoli respiratori, di tutti gli organi e di tutte le miliardi di cellule di cui tu sei composto. Il tuo cuore non può mai scioperare e chiedere l’autonomia dall’organismo, perché questo collasserebbe in pochi minuti portandoti alla morte, quindi è l’unità e la cooperazione continua ed ininterrotta del tuo “sistema” che ti permette di vivere.

Pensa ora che l’universo che ospita il tuo corpo ha le sue stesse leggi: esso non è disposto in maniera casuale e non presenta l’apparente dissociazione dei corpi stellari e planetari. Infatti tutti i sistemi planetari, le galassie ed i quasar, non sono “mai” dissociati tra loro. La nostra galassia subisce “costantemente” gli influssi della vicina galassia d’Andromeda, così come Marte e la Terra si condizionano a vicenda per effetto dei rispettivi campi gravitazionali. La Terra fa parte di un sistema quasi infinito di corpi planetari, così come il tuo corpo fa parte di un sistema quasi infinito di cellule.

Ricorda che le religioni ti hanno da sempre creato dei limiti e delle barriere alla vera conoscenza dell’universo e delle leggi che lo governano, e non hanno “mai” affrontato la ricerca della verità su come esso è stato originato e su come è stato realmente creato l’essere umano e tutte le forme viventi contenute nell’universo.

Dio, inteso come la creazione e tutte le leggi che la presiedono, è dentro e fuori di te, è all’interno di un pianeta come all’esterno di una zanzara, è nella tua donna come nel tuo uomo, in tuo fratello e nel tuo vicino di casa, lo vedi nella luce che ti permette di osservare tutte le cose, lo vedi in un libro, sul monitor di un computer e nell’auto che ti permette di  viaggiare. Tutto è Dio e tutto è creazione e creatore al tempo stesso.

Quando trovi qualcuno o qualcosa che tende a chiuderti, a ridimensionarti ed a farti vivere in un preciso schema, devi reagire e cominciare a ragionare con la tua testa.

Non limitarti mai a sentirti esclusivamente di un partito politico piuttosto che di un altro, esclusivamente di una religione piuttosto che di un’altra, esclusivamente di una squadra di calcio piuttosto che di un’altra, ma sentiti di appartenere al “tutto”, anche se in maniera ovviamente differenziata e preoccupati di non dissociarti mai dalle leggi della creazione che inevitabilmente porta l’uomo ad una conoscenza costante e continua delle leggi che governano l’universo. Se desideri che l’universo comunichi con te, tu devi essere in grado di comunicare con l’universo con la convinzione assoluta e costante di farne parte in maniere integrante.

Non è casuale che l’umanità, nonostante i blocchi imposti dalle religioni e dalle guerre, sia sempre progredita e tenda costantemente all’unificazione, ma ricordati, questo è un cammino che parte dalla coscienza individuale.

Lo dice un’antica frase tibetana: “l’uno è nell’universo e l’universo è nell’uno”.

Articolo di Valentino Rocchi

Fonte: http://www.nexusedizioni.it/it/CT/tu-sei-nelluniverso-e-lui-e-dentro-te-4424



CONDIVISO DA http://www.conoscenzealconfine.it/tu-sei-nell-universo-ed-esso-dentro-di-te/

DIANA COOPER ESERCIZIO ANGELICO PER PURIFICARE E RISANARE IL VOSTRO CUORE

Diana Cooper: Esercizio Angelico per Purificare e Risanare il Vostro Cuore
Postato da Mariu
Mettetevi seduti o sdraiati comodamente.
Fate un respiro profondo e, mentre espirate, concentratevi. Quindi, a ogni espirazione, dite a voi stessi: “Calma”, finché vi sentirete del tutto rilassati.
Sentite l’esterno del vostro cuore. È liscio e pieno di salute oppure è ruvido, ferito, incrinato, rovinato o rotto in qualche modo?
Sentite l’interno del cuore. È pieno d’amore o di dolore, di rabbia o di gelosia? Ci sono incidenti irrisolti bloccati al suo interno che aspettano di essere risanati?
Invitate gli Angeli Risanatori a venire e guarire il vostro cuore e sentite come giungono numerosi ad aiutarvi.
Lasciate che liscino, guariscano o risanino il vostro cuore in qualunque modo essi desiderino.
Lasciate che essi estraggano il vostro cuore e lo portino in alto fino ad una bellissima cascata. Mentre lo mettono in acqua, sentite e osservate tutte le vecchie ferite che vengono lavate via dall’acqua.
Ora gli angeli stanno portando il vostro cuore fino alla Sorgente perché esso venga benedetto. Rilassatevi e siate ricettivi e aperti a qualunque cosa possa accadere.
Ringraziate per tutto ciò che avete ricevuto.
Apritevi perché il vostro cuore, purificato e benedetto, possa essere restituito al vostro corpo.
Sentite gli angeli che accarezzano la vostra aura, in modo che voi siate chiusi e al sicuro.
Quando siete pronti, aprite gli occhi e concentratevi su pensieri pieni d’amore.
Tratto dal libro di Diana Cooper “Un Angelo con me”

CONDIVISO DA http://viverepositivo.com/m/group/comments?groupId=2164147%3AGroup%3A2323&maxDate=2013-06-15T07%3A34%3A47.142Z

sabato 24 ottobre 2015

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE, LO DICE LA FISICA QUANTISTICA

L’ANIMA ESISTE ED È IMMORTALE, LO DICE LA FISICA QUANTISTICA.
novembre 9, 2012 · di lospecchiodelpensiero · in Uncategorized. ·
Due scienziati di fama mondiale, esperti in fisica quantistica, dicono che si può dimostrare l’esistenza dell’anima, basandosi sulla fisica quantistica.

Lo studioso americano Stuart Hameroff e il fisico inglese Roger Penrose hanno sviluppato una teoria quantistica della coscienza, affermando che le anime sono contenute all’interno di strutture chiamate microtubuli che vivono all’interno delle cellule cerebrali (neuroni).

L’anima sarebbe composta da prodotti chimici quantistici, che nel momento della morte fuggono dal sistema nervoso per entrare l’universo.

La loro idea nasce dal concetto del cervello visto come un computer biologico.

La coscienza sarebbe una sorta di programma per contenuti quantistici nel cervello, che persiste nel mondo dopo la morte di una persona.

Le anime degli esseri umani sarebbero perciò molto più che la semplice interazione dei neuroni nel cervello: sarebbero della stessa sostanza dell’universo ed esisterebbero sin dall’inizio dei tempi.

Il dottor Hameroff, professore emerito nel Dipartimento di Anestesiologia e Psicologia, nonché Direttore del Centro di Studi sulla Coscienza dell’Università dell’Arizona, ha basato gran parte della sua ricerca negli ultimi decenni nel campo della meccanica quantistica, dedicandosi allo studio della coscienza. Con il fisico inglese Roger lavora sulla teoria dell’anima come composto quantistico dal 1996.

I due studiosi sostengono che la nostra esperienza di coscienza è il risultato degli effetti di gravità quantistica all’interno dei microtubuli.

In una esperienza di pre-morte i microtubuli perdono il loro stato quantico, ma le informazioni contenute in essi non vengono distrutte. In parole povere, l’anima non muore ma torna l’universo.

Con la morte, “il cuore smette di battere, il sangue non scorre, i microtubuli perdono il loro stato quantico”, ha detto il dottor Hameroff.

L’informazione quantistica all’interno dei microtubuli non è distrutta, non può essere distrutta, si distribuisce soltanto e si dissipa nell’universo in generale, ha aggiunto.

Se colui che ha avuto un’esperienza di pre-morte risuscita, rivive, questa informazione quantistica può tornare nei microtubuli.

In caso di morte è possibile che questa informazione quantistica possa esistere al di fuori del corpo a tempo indeterminato, come anima.

Il dottor Hameroff dice che gli effetti quantistici, che svolgono un ruolo in molti processi biologici come l’odore, la navigazione degli uccelli o il processo di fotosintesi, stanno cominciando a convalidare la sua teoria.

Fonte: http://www.in-dies.info/

Tratto da: http://www.astronavepegasus.it/


CONDIVISO DA https://lospecchiodelpensiero.wordpress.com/2012/11/09/lanima-esiste-ed-e-immortale-lo-dice-la-fisica-quantistica/

IL CAMBIAMENTO È UNIVERSALE

IL CAMBIAMENTO È UNIVERSALE
Fratelli e sorelle, oggi siete di fronte ad un grande cambiamento della vostra esistenza ma il cambiamento è universale.
Come la terra cambia i suoi cicli uscendo da un'era ed entrando in un'altra, così anche tutto il movimento cosmico cambia e sale di dimensione.
Ogni uomo che riesce ad entrare ed a far parte di queste vibrazioni, cambia modi e sistemi di vita. Ogni essere cresce secondo la propria evoluzione spirituale ed ogni creatura si pone al posto giusto, quello che tutti aspettano dai tempi lontani.
In tutto questo cambiamento cosmico, noi Angeli siamo schierati per la protezione spirituale.
Ogni uomo matura in sé, salendo prima di stadi e poi di gradi, la sua crescita spirituale entrando nella propria dimensione ed iniziando il suo cammino con l'affermazione della stessa. Tutto questo voi terrestri, che siete già consapevoli e immersi in questo nuovo cambiamento, lo conoscete già perché da anni siete condotti alla comprensione e alla conoscenza del Grande Libro di Dio.
Fratelli continuate a raccogliere tutti gli eventi che matureranno nel vostro cuore come un dono prezioso, e sappiate trasmettere ai vostri figli tutte queste nuove conoscenze che la vita ha riservato per voi. Vivete con lealtà, sincerità e umiltà e non fatevi intaccare le emozioni che sono vibrazioni pure.
Spero fratelli che tutto questo mio dire vi giunga nel libro che avete nel cuore, perché è lì che ad ogni fine giornata le vostre cellule immortali scrivono tutto ciò che vi accompagnerà per l'eternità.
Vi saluto fratelli della Grande Famiglia Cristica, con affetto abbracciamoci nella fede.
Noemi

CHIEDI AGLI ANGELI DI ABBRACCIARTI

Chiedi agli Angeli di Abbracciarti
Viviamo tempi intensi ed ormai lo sappiamo bene.
I grandi cambiamenti che si stanno verificando a livello mondiale possono essere sentiti anche a livello personale. La necessità e la voglia di cambiare si fanno sempre più forti e le decisioni da prendere per il nostro bene, per quello dei nostri cari e più in generale per il bene comune sono all’ordine del giorno. Questo può provocare ansia, dubbi, preoccupazioni e confusione.
Se restiamo troppo a lungo attanagliati da questi sentimenti potremmo anche ritrovarci privi di forze fisiche, in quanto si sa che le emozioni negative sono “mangia energie”, e finiscono con il privarci dell’entusiasmo e dello slancio necessari a dare il benvenuto a tutto il bene che Dio e i suoi Angeli sono pronti a donarci.
Ecco che oggi, voglio condividere con tutti voi una tecnica molto semplice da potere utilizzare quando le cose si fanno difficili e soprattutto quando vi sentite presi dall’ansia e dalla preoccupazione (ma anche dalla rabbia, biasimo, frustrazione etc…).
Cercate di rilassare quanto più possibile le spalle e il collo, e poi fate almeno cinque respiri profondi. Poi, coricatevi e mettevi nella posizione che più preferite, purché sia molto comoda e concili il sonno. Chiudete gli occhi. Ringraziate mentalmente il letto che vi sostiene e che si prenderà cura del vostro corpo mentre dormite. Ringraziate il cuscino che gentilmente cullerà il vostro capo e ringraziate la vostra casa che vi protegge durante la notte. Ora chiedete mentalmente o sussurrate queste parole:
“Angeli, per favore, venite ad abbracciarmi.
Scendete in questa stanza, riempitela con la vostra presenza, con il vostro amore, con il vostro calore, con la vostra luce.
Avvolgete il mio corpo, circondatemi e ricopritemi con le vostre soffici piume.
Placate il mio cuore, la mia mente e date sollievo al mio corpo.
Angeli, abbracciatemi per favore.
Grazie, grazie, grazie.”
Ora, con gli occhi della vostra mente, immaginate questi esseri di luce entrare nella vostra stanza da ogni angolo e radunarsi tutti intorno a voi. Sentite la loro amorevole presenza e poi lasciate che si avvicinino sempre di più, fino ad immergervi completamente in questa splendida luce miracolosa. Sentitevi profondamente amati.
Non passerà molto tempo prima di sentirvi in pace e sereni. Funziona sempre. Molto spesso non ve ne accorgerete nemmeno e passerete direttamente al sonno, risvegliandovi il mattino seguente in un corpo calmo e sereno, e con il sorriso sulle labbra.
Potete fare questo tutte le volte che volete, tutte le sere o tutte le volte che ne avete bisogno. Anche se siete fuori, al lavoro o in viaggio, immaginate che gli angeli si radunino intorno a voi per darvi un tenero abbraccio. Fate solo qualche respiro profondo e poi dite “Angeli, abbracciatemi per favore”. Potete usare parole vostre e creare la vostra invocazione, l’importante è che chiamiate gli angeli a voi per aiutarvi quando le cose non vanno.
Consiglio caldamente di passare questa semplice tecnica ai vostri bimbi e ai vostri ragazzi. Dite loro che quando si sentono confusi, paurosi e non sanno cosa fare possono subito chiedere un abbraccio agli Angeli. Farete loro un grande dono che resterà a loro disposizione tutta la vita.
Un forte abbraccio,
Mariù


CONDIVISO DA http://viverepositivo.com/m/group/comments?groupId=2164147%3AGroup%3A2323&maxDate=2013-06-15T07%3A34%3A47.142Z

OM, IL SACRO SUONO

OM, IL SACRO SUONO



La sillaba vibratoria ॐ (AUM) è il suono che origina tutti i suoni, è il mantra per eccellenza, è la voce di tutti gli elementi: terra, acqua, fuoco, aria, etere.

E' il boato dei vulcani, è il mormorio dei fiumi, è il rombo del tuono, è il soffio del vento, il canto degli uccelli, la parola dell'uomo.

E' la voce dell'Assoluto, l'energia del Cosmo, il verbo del Divino.

E' il simbolo dei tre diversi aspetti divini: creazione, conservazione, trasformazione.

E' il risultato delle tre essenze dell'universo: conoscenza, esistenza, felicità assoluta.

E' la perfezione senza principio, senza confini e senza fine.

E' la forza latente in ogni cosa, è la gioia di esistere, è la consapevolezza della beatitudine completa.

E' il nostro vero nome: l'AUM.

Ripetendolo giornalmente, vengono poco alla volta potenziate le qualità mentali e risvegliate tutte le energie e facoltà interiori latenti.


CONDIVISO DA http://libreriailvelodimaya.blogspot.it/2014/04/om.html

OGNUNO HA QUEL CHE SI MERITA............... OSHO

Ognuno ha quello che si merita… - Osho
Domanda: Non riesco a trovare una donna che davvero mi ami. Cos’è che mi manca ? Sono venuto fin qui per trovare l’anima gemella, puoi aiutarmi?

Forse… Ma prima di aiutarti a trovare l’anima gemella dovrò creare un’anima in te, che è molto più difficile! L’anima è solo un seme.
Voi non avete vere anime dentro di voi, ma soltanto delle possibilità.
E pur senza avere un’anima tutti sono alla ricerca dell’anima gemella.
Solo un’anima può attirare un’altra anima. Se hai un’anima, un’altra anima è destinata a essere attratta verso di te, e troverai l’anima gemella.
Ma è bene che tu sia venuto qui… Qualcosa è possibile, sempre. La cosa di cui hai bisogno, piuttosto che di cercare una compagna, è di diventare un’anima, diventare più consapevole.
L’amore è amore solo quando è consapevole. Ma quante sono le persone consapevoli? L’amore è amore solo quando è meditativo.
E un amore meditativo attirerà un’energia d’amore meditativo.

Ognuno ha ciò che si merita, ricorda, mai niente di più niente di meno.
Ognuno ottiene esattamente ciò che si merita. L’esistenza è incredibilmente giusta ed equilibrata. Quindi se non riesci a trovare una compagna, cercarla forsennatamente non servirà. Piuttosto cerca dentro di te. C’è qualcosa che manca in te.
Ti mancano le qualità d’amore, per amare. Magari non sei tenero, non sei sensibile, non sei consapevole.
E non sai come dare senza ottenere qualcosa in cambio. Il tuo amore è una richiesta, una pretesa, pone delle condizioni.

È una specie di sfruttamento. Vuoi usare l’altra persona…
Ogni essere ha una finalità in se stesso. Non usare mai una donna, non usare mai un uomo, non usare mai nessuno.
Nessuno è uno strumento per soddisfare i tuoi desideri. Porta rispetto.
L’amore è una condivisione, non usare l’altro, non è cercare di ottenere qualcosa dall’altro.
Al contrario, è dare con tutto il cuore, senza alcuna ragione, solo per la gioia di dare.

E un giorno inaspettatamente troverai qualcuno con cui la tua energia sarà in armonia, in accordo.
Ed è una bellissima esperienza trovare almeno una persona con cui si è in accordo.
Hai bisogno di entrare in sintonia con l’anima, con l’essere interiore, con l’interiorità dell’uomo o della donna.
Almeno con una persona è possibile e ne segue una grande gioia. E poi quando impari l’arte può accadere con più persone.

- Osho -

CONDIVISO DA http://leggoerifletto.blogspot.it/search/label/libert%C3%A0

venerdì 23 ottobre 2015

MESSAGGIO DALL’ARCANGELO HANIEL

MESSAGGIO DALL’ARCANGELO HANIEL

“Ti saluto, anima amata. IO SONO l’arcangelo Haniel. E’ estremamente importante che in questi anni di mutamento dei tempi ti connetta sempre di più all’energia divina femminile e al tuo lato femminile, indipendentemente dal fatto che tu sia uomo o donna. Solo in questo modo infatti torneranno in superficie tutte le facoltà extrasensoriali che hai acquisito nel corso di numerose incarnazioni. Se stai leggendo queste righe, puoi essere sicuro di aver vissuto un tempo in Lemuria, ad Atlantide, in Egitto e/o Avalon, poichè i ricordi risalenti a quelle incarnazioni, ora celati solo da un velo sottile, attendono di essere ridestati e ti conducono sempre come per magia nei posti giusti, dalle persone giuste e ai giusti principi di saggezza.
Per riappropriarti della tua vista interiore e della tua chieroveggenza, ti prego d’ora in avanti di sottrarti regolarmente al mondo, poichè solo così le immagini della realtà non si sovrapporranno alle tue visioni interiori causandone un’interpretazione distorta. In questi momenti di raccoglimento in te stesso connettiti ogni volta che puoi con l’energia della Luna, che simboleggia l’energia femminile, uscendo nella notte e assorbendo la luce lunare. L’intensa frequenza delle notti di luna piena ti aiuta particolarmente ad aprirti e ti prepara ad accogliere le frequenze luminose sempre più elevate che stanno affluendo sulla Terra. In queste chiare notti di plenilunio chiedimi di dirigere la luce iridiscente della Luna nel tuo tezo occhio per liberarlo gradualmente dai suoi innumerevoli veli, così che tu possa rientrare in possesso della chiaroveggenza che avevi al tempo delle tue grandi incarnazioni.
E’ molto importante sapere che questa apertura va di pari passo con una tua sensibilizzazione a tutti i livelli. Questo può significare che determinate cose che facevano parte della tua vita non ti saranno più possibili, poichè la tua frequenza s’innalza con un andamento a spirale, insieme all’attivazione del tuo corpo di luce, rendendoti sempre più luminoso. Per questo ti prego di usare molta attenzione nei tuoi confronti e in quelli delle esigenze del tuo corpo e della tua anima per vivere questo processo con delicatezza, leggerezza e grazia. Per essere protetto fino al livello più profondo, chiedimi ogni mattina e ogni sera di avvolgere l’essenza della tua anima in una luce argentea, che nel contempo ti connette anche con la parte femminile del tuo essere. In questo senso ti circondo con le mie ali e mando la pura essenza dell’amore in tutto il tuo essere.”
ISABELLE VON FALLOIS


CONDIVISO DA http://angeliclight.altervista.org/category/messaggi-angelici/

giovedì 22 ottobre 2015

COME UN UOMO PENSA NEL SUO CUORE COSI' EGLI E' (Lc 6:45) CONNY MENDEZ

Come un uomo pensa nel suo cuore, così egli è (Lc 6:45)
Se hai l'abitudine di pensare che sei di sana costituzione, puoi fare qualunque cosa e resterai sano. Ma se cambi il tuo modo
di pensare, e ti lasci intimorire dalla paura delle infermità, incomincerai ad ammalarti e perderai la salute. Se sei nato nella
ricchezza è possibile che rimarrai sempre ricco, a meno che qualcuno ti dica esiste un destino con i suoi rovesci e ti convinca
che il tuo possa cambiare e diventare miserevole. Se nella tua mente è radicata l'idea che gli incidenti stanno in agguato ad
ogni passo, subirai incidenti. Se sei convinto di avere una buona sorte, le cose ti andranno bene.
Qualunque cosa trattieni nella tua mente, questo è quanto vedrai manifestarsi nella tua vita e in tutto ciò che farai. Sono
infatti questi pensieri a creare ciò che viene chiamato "destino".
Noi, non siamo mai coscienti delle idee che riempiono la nostra mente. Queste si vanno formando in accordo a ciò che ci
insegnano o a quello che sentiamo dire. Siccome quasi tutto il mondo ignora la Legge della Creazione, che governa la vita,
quasi tutti trascorrono la loro esistenza fabbricandosi condizioni contrarie, vedendo peggiorare ciò che prometteva bene,
muovendosi alla cieca, senza bussola, timone, o progetti. Non solo, ma le varie disgrazie vengono attribuite ad un non meglio
definito destino mentre le lezioni sono apprese con molte difficoltà. Oppure si attribuisce tutto alla Volontà di Dio, volontà
che, comu nque, resta fuori dalla nostra comprensione.
Da quanto hai potuto leggere fino a questo punto, ti sarai reso conto che l'essere umano non è quello che ti hanno fatto
credere, ossia una povera creatura, sbattuta qua e là dalla circostanze della vita, come un turacciolo in un mare tempestoso.
Niente di tutto questo! La sua vita, il suo mondo, le sue azioni, tutto ciò che lui è, e tutto ciò che gli succede, sono solo sue
creazioni e di nessun altro. Lui è il Re del suo impero e se pensa di essere un turacciolo nella tempesta, sarà così perché il
suo pensiero creerà e manterrà tale condizione.
Nascere con libero arbitrio, significa esercitare la capacità di scegliere liberamente. Scegliere cosa? Di pensare negativamente
o positivamente, in modo pessimista od ottimista. Pensando il male e le disarmonie produrremo male e disarmonie, mentre
pensando il buono e il bello produrremo il buono e il bello, sia nel nostro mondo esteriore che in quello interiore.
La Metafisica, insegna da sempre che le idee di cui siamo convinti passano nel subconscio dove si stabiliscono, creando le
condizioni per cui possono generarsi problemi e malattie. Queste condizioni, prima o poi, si manifesteranno nel nostro corpo,
nell'ambiente o nelle situazioni della vita. Anche la psicologia moderna, con secoli di ritardo, sta scoprendo la verità di tale
insegnamento. Si pensi, a tal proposito, che la medicina ufficiale considera almeno l'80 per cento delle malattie di origine
psicosomatica, ovvero originate dall'influenza della mente (psiche) sul corpo (soma).
Quando l'essere umano si ritrova avvolto negli effetti della sua ignoranza, ossia, nelle calamità che lui stesso ha prodotto, si
rivolge a Dio e lo supplica perché lo liberi dalla sofferenza. Ciò generalmente si verifica quando i familiari, consolandolo gli
dicono: "Bisogna rassegnarsi alla Volontà di Dio". Com'è possibile affermare che la volontà del Creatore è malvagia, quando
da millenni la religione insegna che Dio è un Padre che ama le sue creature? Un Padre tutto Amore, Bontà e Misericordia,
tutto Saggezza ed Eternità.
Ti stai rendendo conto di come non siano attribuibili a Dio le sofferenze e le malattie? Ti pare pensabile che un padre tutto
Amore e infinitamente saggio, possa esprimere una volontà malvagia verso i suoi figlioli? Noi stessi, padri e madri mortali,
non saremmo mai capaci di tormentare i nostri figli con le miserie e le sofferenze che vediamo nel mondo e che vengono
attribuite ai misteriosi disegni di Dio.
Noi non saremmo capaci di condannare al fuoco eterno una nostra creatura per un errore fatto nella sua condizione mortale, e
consideriamo, invece, che Dio ne sia capace! Sarebbe come dire, senza rendercene chiaramente conto, che stiamo attribuendo
a Dio un ruolo di regnante capriccioso, vendicativo, animato da cattive intenzioni, e attento ad ogni nostra più piccola
infrazione per poterci punire con castighi molto pesanti. È comunque naturale questo modo di pensare perché nasciamo,
viviamo e moriamo, ignorando le regole e le leggi basilari della vita.

Abbiamo già detto quali sono i motivi delle nostre calamità: sono i frutti del nostro pensiero. È proprio in questo che troviamo
la nostra immagine e somiglianza con il Creatore. Noi stessi, infatti, siamo i creatori della nostra propria vita.


CONDIVISO E TRATTO DA http://www.rosacroceoggi.org/testi/mario_rizzi/Metafisica.pdf

mercoledì 21 ottobre 2015

ESERCIZIO DI CENTRATURA di Monique Mathieu.

Esercizio di centratura

5
Submitted by Walter on Thu, 30/01/2014 - 06:38

Esercizio di centratura

«Vi chiediamo di rimanere centrati, di restare il più possibile allineati. Questo è rivolto principalmente a ciò che siete nei vostri livelli di coscienza.
In voi avete due parti ben specifiche, una parte di energia positiva, una parte di energia negativa oppure una parte di energia femminile ed una parte di energia maschile. Bisogna che cerchiate di armonizzare il più possibile le vostre due parti, chiamate anche yin e yang. Se una di queste ha una maggiore attività o emette una maggiore energia rispetto all’altra, vi rende decentrati. Quando siete allineati rispetto a voi stessi, quando siete centrati, tutto il resto è equilibrato, tutti i vostri centri si mettono con forza all’unisono, in armonizzazione, e questo va molto al di là poiché tutte le vostre multidimensionalità si mettono anch’esse all’unisono.

Il vostro pensiero è creatore ma può anche essere considerevolmente destabilizzante per i vostri diversi corpi, proprio come per i vostri centri di forza. Il più vulnerabile, è il vostro centro di forza emozionale, è quello che gestisce la maggior parte della vostra vita, delle vostre relazioni con voi stessi e con gli altri.

Rimanere centrati richiede un lavoro molto consistente su di voi. Quando non siete centrati, vi sentite accantonati da voi stessi, con un malessere interiore o nei vostri pensieri.

In questo caso, eliminate tutto ciò che può agire da disturbo e visualizzatevi completamente ricentrati, le due parti che formano il vostro essere completamente nell’unità.

Per questo, bisogna lavorare al massimo allentando la presa, accettando tutte le esperienze che vi vengono date, occorre che siate tolleranti con voi stessi, tolleranti con gli altri, e prima di tutto occorre che abbiate molto Amore per voi stessi affinché possiate offrirne agli altri. Se ve lo ripetiamo è perché queste sono chiavi importanti che noi vi diamo!

Tutto ciò che abbiamo imparato, di cui vi abbiamo parlato e riparleremo di continuo, sono delle chiavi che vi permetteranno di rimanere il più possibile centrati. Se non mettete queste chiavi in pratica, non sarete centrati, sarete sempre in divario rispetto ad un centro di forza o ad un altro, sarete anche in divario rispetto alla vostra stessa dualità, sarete in divario rispetto alle vostre multidimensionalità. Dovete quindi prendere la vostra trasformazione dal verso giusto.»



Esercizio

Ecco il piccolo esercizio delle «bambole russe» molto semplice da eseguire, che vi permetterà di ricentrarvi, o almeno dopo aver evacuato tutte le turbolenze provenienti dal vostro mentale o dal vostro centro emozionale. Non potrete mai ricentrare, allineare i vostri centri di forza se il vostro centro emozionale o i vostri pensieri, emanano delle turbolenze.

Visualizzatevi appoggiati ad un immenso fascio di luce dorata. Questo fascio di luce affonda nella Terra e va anche lontano nel cielo fin dove potete vederlo.

Poco a poco, la luce dorata penetra nella vostra colonna vertebrale e in tutti i centri di forza come una colonna molto rigida e luminosa che li collega alla perfezione.

Riuscite a vedere il vostro centro di forza coronale, questa grande colonna di luce che si dirige verso le vostre multidimensionalità.

Come rappresentare le vostre multidimensionalità? Immaginate un altro voi stessi molto più perfetto e molto più luminoso del primo nella sua forma,  nei suoi pensieri, nel suo modo d’amare, che si trova proprio sopra di voi. Questa multidimensionalità è autonoma ma tuttavia totalmente collegata al vostro corpo fisico, alla vostra coscienza di incarnazione.

Al di sopra di questa prima multidimensionalità, visualizzate un altro voi stesso molto più bello, molto più luminoso del secondo (poiché il primo è il vostro corpo fisico) e continuate così finché la vostra coscienza non potrà più crearne talmente l’ultimo sarà così perfetto.

Poco a poco, riportate tutte le vostre multidimensionalità nella loro perfezione gli uni negli altri e fateli entrare al centro di voi stessi, e voi siete la perfezione.

La vostra parte più perfetta ha purificato e trasformato tutti gli altri fino ad entrare nel vostro corpo fisico per trasformarlo, per trasmutarlo.

Se non volete eseguire l’esercizio delle bambole russe (*), eseguite semplicemente l’esercizio della colonna luminosa, e lasciate penetrare in voi la luce dorata e visualizzatevi totalmente centrati rispetto ad essa.»
(*): le bambole russe o matryoshka sono delle bambole di legno vuote che si incastrano le une nelle altre.


Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :
che non sia tagliato,
che non subisca nessuna modifica di contenuto,
che fate riferimento al nostro sito http://ducielalaterre.org
che menzionate il nome di Monique Mathieu.

CONDIVISO DA http://www.liberamente.co/cms/edl/messaggi/esercizi/esercizio-di-centratura

martedì 20 ottobre 2015

COME CREARE ABBONDANZA NELLA TUA VITA Eckart Tolle

COME CREARE ABBONDANZA NELLA TUA VITA
Eckart Tolle
"Un nuovo mondo"


Il chi credete di essere è anche intimamente connesso con il come credete che vi trattino gli altri.

Molte persone si lamentano di non essere trattate bene dagli altri. Dicono di non ricevere abbastanza rispetto, attenzione, riconoscimento o considerazione, dicono anche di essere date per scontate. E quando la gente è gentile con loro, allora pensano a un secondo fine, di venire manipolate, o che ci si voglia prendere un vantaggio su di loro.

Che nessuno le ami.

Pensano di essere un “povero piccolo me” bisognoso, dalle necessità insoddisfatte. Questa confusione di base su chi sono, crea una disfunzione in ogni loro relazione.

Credono di non avere niente da dare e che il mondo o gli altri stiano negando loro ciò di cui hanno bisogno.

Tutta la loro realtà è basata su un senso illusorio di chi sono. Questo boicotta le situazioni e vizia le loro relazioni.

Se l’idea di perdere, sia che si tratti di soldi, di riconoscimento o d’amore, è diventata parte di chi credete di essere, allora sperimenterete sempre un senso di perdita.

Invece di riconoscere tutto il buono che c’è già nella vostra vita, tutto ciò che vedete è perdita.

Il riconoscimento di tutto il buono che c’è nella vostra vita è l’inizio di ogni abbondanza.
Il fatto è che qualunque cosa voi pensiate che il mondo vi stia negando voi la state negando al mondo.
Ve la state negando perché profondamente dentro di voi pensate che siete piccoli e che non avete niente da dare.


Provate questo per qualche settimana e vedrete come cambierà la vostra realtà: qualunque cosa state pensando che gli altri vi neghino -lodi, apprezzamenti, assistenza, cure affettuose- datela voi a loro. Non ne avete? Fate come se ne aveste e ne verranno. E non appena avrete cominciato a dare, comincerete a ricevere.

Non potete ricevere ciò che non date. Il flusso verso l’esterno determina il flusso verso l’interno.
Qualunque cosa pensiate che il mondo vi neghi, l’avete già, ma fino a che non ne permetterete il fluire verso l’esterno, non saprete neppure quello che avete.
Gesù ha espresso in questa potente immagine la legge che il fluire verso l’esterno determina un ritorno del flusso: “Date e vi sarà dato: ne riceverete in misura buona, pigiata, scossa e traboccante, perché con la stessa misura con cui misurate, sarà misurato anche a voi”. (Luca 6,38)

La fonte di ogni abbondanza non è fuori di voi.
È parte di chi siete.
In ogni modo cominciate vedendo e riconoscendo l’abbondanza al di fuori.
Vedete l’abbondanza della vita tutto intorno a voi. Il calore del sole sulla vostra pelle, lo spettacolo della magnificenza dei fiori in mostra davanti a un fioraio, mordete un frutto succulento, o lasciatevi inzuppare dall’abbondanza dell’acqua che cade dal cielo.

La pienezza della vita è li ad ogni passo.
Il riconoscimento di quell’abbondanza che è intorno a voi risveglia l’abbondanza interiore dormiente. E poi lasciatela fluire fuori. Quando sorridete a una persona che non conoscete, per un istante l’energia fluisce verso l’esterno.
Diventate qualcuno che dà. Domandatevi spesso cosa potete dare in quel momento, come potete essere al servizio di quella persona, di quella situazione.
Non avete bisogno di possedere nulla per sentire l’abbondanza, ma se la sentite vi arriverà certamente una grande abbondanza.

L’abbondanza arriva solo a coloro che già ce l’hanno.

Sembra quasi ingiusto, ma naturalmente non lo è. È una legge universale. Sia l’abbondanza sia la scarsezza sono stati interiori che si manifestano come la vostra realtà. Gesù lo ha espresso in questo modo: “Poiché a chi ha, sarà dato; ma a chi non ha sarà tolto anche ciò che ha”. (Marco 4,25)



Eckhart Tolle
"Un nuovo mondo"


CONDIVISO DA http://libreriailvelodimaya.blogspot.it/search/label/abbondanza

domenica 18 ottobre 2015

IL RISVEGLIO (TESTO INTEGRALE) Dr. Jorge Adoum

Tratto dal libro “Las Llaves del Reino Interno” del
Dr. Jorge Adoum – Ed. Kier – Buenos Aires

(Dice il Fr.: Jorge Adoum: “Questa Sapienza non è mia; questa Sapienza è in me”)

1. Il mondo è composto di energia atomica diversa, intelligente e infinita.

2. Ogni essere aspira e respira; solo l’uomo aspira, respira e pensa.

3. Il pensiero dell’uomo è la base delle sue aspirazioni e l’aspirazione forma il futuro dell’uomo.

4. Le intelligenze infinite e diverse che palpitano nella Natura aspettano, ansiosamente, l’aspirazione e la respirazione del Re della creazione per servirle e obbedirle.

5. Quando il pensiero entra nel mondo di queste intelligenze, esse si affrettano ad obbedire, consegnando la chiave di ogni comprensione.

6. II mondo di queste intelligenze (di 2° dimensione: elementali) è il mondo interno.

7. Quello che incatena l’uomo alla sua ignoranza è il suo pensiero e le sue aspirazioni nel mondo esterno.

8. Non c’è inferno ne cielo; non esiste ne il male ne il bene se non nel pensiero dell’uomo.

9. Nel pensiero si trova la verità e la falsità; quando l’uomo arriva a distinguere le due, riesce a disintegrarle e raggiunge l’unione con il suo vero Io Sono nel regno dei deli.

10. Il corpo è la 5° essenza di queste intelligenze che risiedono in tutti i suoi centri. Quelli inferiori (che altri chiamano cattivi) risiedono dall’ombelico in giù; quelli superiori (o buoni) dall’ombelico in su.

11. Lo scopo della vita è trasmutare (convertire) quelli inferiori in quelli superiori. E allora l’uomo si converte in Dio.

12. Lì dove passa un Uomo-Dio, purifica tutti gli atomi inferiori e riempie l’atmosfera di atomi superiori.

13. Pensare elevato e aspirare profondamente è attrarre verso se stessi le intelligenze più evolute.

14. L’atomo è un’intelligenza viva che circonda il pensiero, aspettando l’aspirazione e la respirazione per entrare in lui.

15. Gli atomi sono Angeli – Intelligenze che hanno, come gli uomini, gerarchie.

16. Il corpo dell’uomo è la miniatura del cosmo: tutto quello che è sopra cosi è sotto e tutto quello che contiene il Macrocosmo lo contiene il Microcosmo.

17. Lo scopo dell’uomo è salvare i propri atomi inferiori che si trovano nella natura inferiore; una volta salvati scompare ogni afflizione: questa è la missione del Cristo nell’uomo.

18. L’uomo che aspira e concentra apre una strada dritta verso la sua meta.

19. Gli Angeli – Atomi, che risiedono nel mondo interno dell’uomo, sono i padroni (detentori) di tutta la sapienza.

20. Gli angeli interni rispondono ad ogni domanda diretta a loro attraverso una concentrazione sostenuta.

21. Iniziazione vuoi dire “andare dentro in cerca del Cristo”, impulso che è l’iniziatore in tutta la sapienza: ogni uomo è il proprio iniziatore e il suo proprio salvatore.

22. Chi cerca nell’ulteriore del proprio tempio troverà Dio che dimora in lui.

23. La nostra età attuale è la più consona per la ricerca attraverso la concentrazione, l’aspirazione e l’ispirazione.

24. Aspirare, concentrarsi e respirare atomi di luce ci conduce alla illuminazione.

25. Pensare e aspirare la bellezza equivale ad acquisire la Bellezza.

26. II pensare e l’aspirare, nella nostra nuova età, significa liberare i nostri sensi dalla schiavitù dei nostri atomi inferiori per raggiungere il futuro sviluppo.

27. Ogni centro nel corpo dell’uomo è un grado di conoscenza speciale e tutti uniti formano una università.

28. Ogni grado è diretto da un Dio Maestro. Tutti questi insegnamenti sono interiori. Solo l’uomo può far parte di questi corsi attraverso l’aspirazione e impararli con la concentrazione.

29. Ogni sezione del corpo ha una vibrazione e una legge individuale; ma la Legge delle Leggi emana dall’Assoluto Intimo.

30. Aspirare e respirare meditando è l’unica via che ci porta all’unica legge del regno interiore.

31. Il motivo della nostra unione con l’intimo è dare libertà di azione più in là del nostro corpo oggettivo ed essere cosciente delle sue opere.

32. La concentrazione è il ponte teso dal nostro corpo verso l’intimo infinito il cui obiettivo è metterci in comunicazione con lui.

33. Respirare è vivere. Meditare è creare.

34. Il corpo fisico è come un paese governato da varie gerarchie di governo. Il suo rè è il pensatore, i suoi ministri sono i pensieri, i suoi operai obbedienti sono gli atomi.

35. Il Pensatore è il Rè che vitalizza e stimola tutte le dipendenze governative ed operaie.

36. Un pensiero sano, un’aspirazione pura e una respirazione completa e perfetta rivitalizza tutto il corpo.

37. La valle che separa la nostra mente dall’Io Sono si può saltare o superare con una meditazione guidata (ispirata).

38. Una meditazione nella purezza, nella giustizia, regolarizza l’atmosfera dei nostri angeli lavoratori nella nostra intimità.

39. Una concentrazione volontaria e perfetta unisce gli elementi della mente con la coscienza della Natura.

40. Quando l’uomo medita ed aspira, tutto il suo corpo si converte in un filtro: assorbendo molta forza verso il proprio interno, e questa forza forma attorno al suo corpo un’armatura protettiva che impedisce la penetrazione di forze distruttive.

41. bisogna meditare fino ad ottenere un pensiero proprio e una forza propria e non chiedere ad esseri esterni protezione.

42. Il pensiero proprio viene dall’interno ed è questo che ci guida nel cammino dell’evoluzione: è la liberazione.

43. La meditazione nell’Intimo interiore lacera l’atmosfera che copre la Sapienza Divina che è l’eredità di tutti gli uomini.

44. Gli Archivi della Sapienza Divina sono nelle mani di Angeli della Luce che vivono dentro al nostro corpo e attorno a noi. Per possedere questa sapienza dobbiamo conquistare gli Angeli per mezzo della contemplazione e dell’aspirazione.

.45. L’uomo attuale lavora con meno della metà dei suoi Angeli (o atomi) e quando arriverà a stimolare l’altra metà (o parte mancante) la sua unione sarà cosciente e perfetta con Dio e si convertirà in una Colonna del Regno del Tempio Interno.

46. La Sapienza Divina è unica. Soltanto i suoi propositi variano a seconda degli Angeli Atomici che le insegnano.

47. L’uomo è buono o cattivo a seconda della qualità degli Angeli che prevalgono in lui.

48. Si deve tenere in conto, una volta per tutte, che ogni atomo del nostro corpo è un Angelo buono o cattivo, superiore o inferiore. Una intelligenza superiore può comunicare con la mente umana attraverso i suoi angeli superiori elevati, e una intelligenza inferiore attraverso gli Angeli inferiori.

49. La salute fìsica, psichica e mentale è l’unico potere al quale si sottomettono gli Angeli buoni interni, mentre la malattia è quasi sempre uno strumento degli Angeli inferiori.

50. Ogni eccitante stimola il sangue e attraverso di esso gli atomi inferiori che si trovano sotto l’ombelico. Questi, eccitati, ostruiscono la strada che conduce al Regno Interno e ci comunicano istruzioni false e maligne.

51. Pensiero e aspirazioni pure aprono la porta del cuore e ci conducono ai diversi stati emozionali del Regno. La frase “Porta del Cuore” non è un termine poetico ma una realtà: nel cuore ritrova una piccola porta di fuga che è custodita da un Atomo Figlio o Logos (il guardiano della soglia) che la chiude e la apre a seconda della qualità del pensiero.

52. Un pensiero di sacrificio e salvezza può aprire la porta del cuore per discendere come Cristo all’inferno, salvare gli atomi di luce ivi incatenati e salire con loro nuovamente verso la testa (ossia verso il cielo).

53. L’Atomo Demonio o Nemico, che risiede nella parte inferiore del Sacro dell’uomo, tende sempre ad inviare i suoi angeli maligni o atomi al cuore; ma la porta del cuore è sempre chiusa per loro.

54. Tutte le cellule dell’uomo pensano e ogni cellula pensante si alimenta con gli atomi che penetrano attraverso la respirazione.

55. Il miglior alimento per le cellule è il pensiero puro.

56. Un pensiero puro e una respirazione solare, assorbendo l’aria dalla narice destra, bruciano tutti i residui impuri che l’uomo possiede dal lontano passato.

57. L’aspirazione, la respirazione, la meditazione e le operazioni alchemiche continue e pure, comunicano all’uomo con le più elevate vibrazioni dell’Assoluto Intimo, e allora acquisisce un potere mentale ingente per dirigere (essere al servizio dell’umanità).

58. L’iniziato ha molti nemici segreti che lo disturbano durante le sue operazioni, per vincerli deve dirigere il pensiero al plesso solare; in questo plesso risiedono le forze luminose che aprono la strada al pensiero e lo conducono verso l’alto attraverso il midollo spinale fino ad arrivare alla coscienza interna dove dimora tutto il sapere e tutta la felicità.

59. Nel midollo spinale e nelle sue ramificazioni si trovano tutte le scienze del mondo dal principio della creazione. Ogni intelligenza angelica risiede in questa regione come un archivio del sapere: inventori, poeti, artisti, geni,… Se i pensieri sono buoni ricevono l’ispirazione della parte superiore e se sono cattivi da quella inferiore.

60. Il libertino e l’amorale non possono penetrare in questa università perchè il loro plesso solare è carente dell’energia di luce e degli angeli luminosi che aprono loro la strada.

61. L’energia creatrice dell’eros deve riempire con il suo potere tutti i centri magnetici e convertirli in soli nella densa oscurità del corpo. Questa forza di luce creatrice mantiene la salute del corpo, dell’anima e degli atomi dentro e fuori del corpo.

62. Ogni centro del potere tiene una comunicazione diretta con l’Intimo per mezzo dell’energia creatrice. E nel momento in cui questa energia decresce si taglia la comunicazione.

63. Dentro dell’uomo esistono 2 principi o 2 forze che le religioni chiamano buone, e cattive, ma che gli iniziati chiamano invece positive e negative, invece gli alchimisti le dicono rapide e lente oppure armoniche e disarmoniche.

64. Il principio del bene è rappresentato da un Atomo Divino chiamato dai metafsici ATOMO NOUS che non è altro che la Coscienza Divina e risiede nel cuore i cui impulsi sono costruttivi. Questo atomo è l’Incarnazione del secondo Attributo della Divinità che si trova nella ghiandola Pituitaria. E’ la divinità manifestata della Causa che rimane occulta.

65. Il principio del male risiede in un altro atomo che si trova nella parte inferiore della spina dorsale e il suo impulso è distruttivo; lo chiamerei il re del Male o il re degli Inferi.

66. Ambedue le entità hanno legioni di angeli atomici ai loro ordini e tanto l’una come l’altra lottano per portare l’uomo a sé.

67. L’impulso dell’Atomo Nous o Cristico domina il mondo interno e si occupa di attirare (assorbire) il pensiero dell’uomo verso questo mondo; l’impulso di Lucifero, capo degli angeli ribelli, domina il mondo esterno e conduce il pensiero dell’uomo verso questo mondo.

68. Il Regno di Lucifero risiede dall’ombelico in gùi e la memoria del passato è scritta in questa parte. Invece il Regno dell’Atomo Nous si trova nel petto dove è registrato l’archivio del presente. Nella testa regna il Padre e nel suo dominio si trovano gli archivi del futuro. Con lettere di fuoco stanno scritte le vite del passato nel Sacro; con lettere di luce stanno scritte le vite future nella Testa; il Fuoco del Sacro e la Luce della Testa si uniscono nel Cuore, centro di vita e residenza del Salvatore.

69. Non c’ né bene né male, tale come lo comprende l’umanità: solo una differenza di vibrazioni.

70. Le vibrazioni diventano rapide o lente a seconda dell’impulso e dell’indole del pensiero.

71. Lucifero è l’impulso che limita i nostri pensieri e imprigiona la nostra mente nell’atmosfera del mondo esterno.

72. Il NOUS è l’impulso che ci libera da questa limitazione e da questa prigione per convertirci in signori del mondo esterno.

73. L’Atomo Lucifero evoca tutti gli atomi captati male dai nostri pensieri cattivi, da quando siamo apparsi in questo mondo, per formare con questo esercito il suo regno inferiore (inferno) e dominare il mondo esterno.

74. L’energia Cristica attraverso l’Atomo Nous, dove risiede questo impulso, evoca tutti i buoni atomi per elevare l’uomo dalla parte inferiore e farlo penetrare nel regno interno dell’Intimo dove non esiste né il male né il bene.

75. Non esiste cielo né inferno, come non esiste né il male né il bene, ma esistono vibrazioni rapide e vibrazioni lente. E l’insieme delle vibrazioni rapide formano un’entità chiamata Io Superiore. La riunione delle vibrazioni lente, invece, si chiama Io Inferiore o Natura Inferiore.

76. Quando un uomo trasforma le proprie vibrazioni dense e lente in sottili e rapide si dice che è un Salvatore del mondo o un Cristo; e quando trasforma le sue vibrazioni rapide in lente diventa un Anticristo.

77. Il pensiero è ciò che trasforma l’Uomo in Cristo o Anticristo o, per meglio dire, il pensiero è ciò che manifesta il Cristo o l’Anticristo nell’Uomo.

78. Il mistero dell’uomo consiste nel dovere di impiegare la Coscienza della Realtà che si trova dentro di sé e non il proprio volere che chiama “volontà”. Per questo il Cristo disse “Si faccia la tua volontà. Padre mio”. Questa è la Coscienza della realtà chiamata da Gesù: “Padre”"‘ e non la sua.

79. Ogni volta che Lucifero con il suo esercito dell’Anticristo ci chiama l’attenzione per liberare le battaglie, la religione in questi casi consiglia la preghiera ai santi. Ma c’è un altro metodo molto efficace che consiste in: elevare il pensiero alla testa, Cielo del Padre; con questa elevazione si strappa all’Anticristo una parte dei suoi angeli atomici che sono rimasti aderenti al pensiero e, al loro passare attraverso le sfere della Luce Centrale, si bruciano e si trasformano in Angeli di Luce; allora si dice: “Il Demonio stato vinto”.

80. Gli esseri superiori, molte volte, provocano queste guerre volontariamente: dirigono il pensiero al mondo inferiore e quando comincia la battaglia, loro, col pensiero, iniziano a salvare gli Atomi o Angeli di vibrazione densa che desiderano lavorare sotto lo stendardo del bene. Questo è il significato della tentazione di Gesù nel deserto. Dice il vangelo: “Quando trionfò il Cristo in Gesù, il Demonio lo abbandonò”. Gesù per esperienza conosceva i pericoli, ai quali molti non sapevano resistere, e che insegnò dopo (“Non ci indurre in tentazione”),

81. Non si deve provocare la tentazione prima di riempire i centri con la Forza Cristica Solare. Perché la Forza Solare nell’uomo è il potere della fede che trionfa. E questo trionfo si ottiene con la pratica dell’Alchimia e del Sermone della Montagna.

82. La forza anticristica non può mai arrivare al di sopra dell’ombelico. Ma può attrarre atomi e pensieri distruttivi verso la parte inferiore. Tutte le invenzioni delle guerre attuali sono pensieri utilizzati dall’anticristo nel mondo oggettivo.

83. In principio ci fu una grande battaglia nel cielo (nella testa dell’uomo). Michele (Io Superiore) e i suoi Angeli litigavano col Drago (Io Inferiore); alla fine quel grande Drago, quell’antico serpente che si chiama Diavolo o Satana, colui che inganna tutto il mondo, fu lanciato via, fu gettato in terra, e i suoi Angeli furono scaraventati con lui. (Apocalisse XII, 7-9). Quando l’Io Inferiore (Diavolo) disobbedì alla chiamata dell’Assoluto e si “ribellò contro il Signore”, fa buttato da Michele (Io Superiore) all’Inferno (parte inferiore del corpo umano) dove brucia il fuoco dell’istinto e del desiderio.

84. Quando il Drago (Diavolo, Io Inferiore, principio della disarmonia) precipitò, poiché era stato scaraventato in terra (nella parte inferiore del corpo), perseguitò la donna che partorì il figlio maschio (perseguitò la materia che ha generato l’uomo, figlio di Dio e della sua mente – Apocalisse XII, 11-13).

85. Tutti gli archivi si trovano nelle energie atomiche del Sacro dove si può leggere, per mezzo della concentrazione, l’origine di questa guerra nel cielo (testa), e dove sono anche registrate le vite passate e le loro conseguenze nelle vite future.

86. Per potere penetrare fino a quel punto dovete liberarvi del bene e del male (dualità) e operare secondo la coscienza divina (unicità).

87. Nessuno può ascendere al suo cielo, se non discende prima al proprio inferno o parte inferiore del corpo. Da questo punto può scalare la materia come fece il Cristo (cio l’energia sale per la spina dorsale) per salvare quegli Angeli che furono attratti dal pensiero dell’uomo in quelle regioni.

88. Ogni uomo deve arrivare alla statura del Cristo per poter liberare questi Angeli in catene (la nostra coscienza), altrimenti avrà come nemico terribile il Guardiano della Soglia (Io Inferiore) che può far impazzire colui che non sia arrivato alla statura del Cristo. L’unica arma contro questa entità, creata dallo stesso uomo, quando scendiamo agli inferi portati dalle nostre stesse tentazioni, è l’elevazione del pensiero alla Testa dove risiedono le tre manifestazioni dell’Assoluto.

89. Il Guardiano della Soglia è formato dalla somma del male accumulato nelle vite passate ( è come fosse il luogotenente del Demonio) e la sua residenza è nell’osso Sacro.

90. L’Io Superiore invece, nemico terribile dell’Io Inferiore, è rappresentato da Michele e risiede nella pineale, parte superiore della spina dorsale.

91. Il campo di battaglia attuale di questi due nemici si trova nella parte superiore dell’ombelico. Al principio Caino uccise Abele e trionfò il principio attivo (il male trionfò sul bene). “Furono date alla donna due ali di grande aquila dove è riposto per un tempo, due tempi e la metà di un tempo della presenza del serpente” (Apocalisse 12-14). L’anima, vita, durante tre giri (ronde) e mezzo (durante il periodo di Saturno del Sole e della Luna e per ultimo la metà del Terrestre) accompagnò l’involuzione dell’uomo e il suo discendere nella materia, quando prevalevano in lui gli atomi densi e lenti; ma dopo la nascita del Cristo nella metà del quarto tempo, periodo attuale dell’ascensione, l’uomo si incammina verso la sua unione cosciente con l’Assoluto da dove è venuto.

92. Lucifero può attrarre al cervello sinistro tutti gli atomi che incatenano il pensiero agli istinti animali; ma non può farli ascendere nuovamente; mentre l’Atomo Nous, nel cuore, può far scendere gli atomi del cervello destro, pieno di luce, fino agli inferi per salvare i suoi fratelli prigioni



CONDIVISO DA http://mikeplato.myblog.it/2009/10/19/il-risveglio/

venerdì 16 ottobre 2015

ENTITA' INVISIBILI -RISVEGLIARSI ALLA LORO PRESENZA Omraam Mikhael Aivanhov

 Entità invisibili - risvegliarsi alla loro presenza
"Dalla mattina alla sera gli esseri umani si dedicano alle loro occupazioni; sembrano svegli, ma in realtà i più non fanno che dormire.
Attraversano la vita con gli occhi chiusi, calpestando il santuario della natura.
Non sentono intorno a sé la presenza invisibile di altre creature vive e intelligenti e di altre forze che circolano, ma si limitano a ciò che è immediatamente accessibile ai loro cinque sensi.
Essere svegli significa prendere coscienza di tutte le esistenze che popolano lo spazio e rimanere in contatto con esse.
Per stabilire questo contatto occorre iniziare ponendosi in uno stato di armonia, di purezza e di luce. E sono proprio queste le condizioni che avete al mattino quando andate ad assistere al sorgere del sole.
Allora, lungo la strada che percorrete, pensate a tutti gli esseri invisibili che vi circondano.
È grazie a loro se la natura è viva e ci offre tutto quello che possiede. Rivolgetevi a quegli esseri e dite loro: «O voi, amabili figli della terra, dell'acqua, dell'aria e del fuoco... voi, gnomi, ondine, silfi e salamandre... vi amo, siate ringraziati e benedetti per il vostro lavoro»."
Omraam Mikhael Aivanhov

giovedì 15 ottobre 2015

LA MALATTIA E' UN CONFLITTO TRA PERSONALITA' E L'ANIMA Alejandro Jodorowsky

La malattia è un conflitto tra la personalità e l’anima - Alejandro Jodorowsky -
Il corpo grida ... Quello Che La Bocca Tace...
Molte volte…
Il raffreddore “cola” quando il corpo non piange…
Il dolore di gola “tampona” quando non è possibile comunicare le afflizioni.
Lo stomaco “arde” quando le rabbie non riescono ad uscire.
Il diabete “invade” quando la solitudine duole.
Il corpo “ingrassa” quando l’insoddisfazione stringe.
Il mal di testa “deprime” quando i dubbi aumentano.
Il cuore “allenta” quando il senso della vita sembra finire.
Il petto “stringe” quando l’orgoglio schiavizza.
La pressione “sale” quando la paura imprigiona.
Le nevrosi “paralizza” quando il bambino interno tiranneggia.
La febbre “scalda” quando le difese sfruttano le frontiere dell’immunità.
Le ginocchia “dolgono” quando il tuo orgoglio non si piega.
Il cancro “ammazza” quando ti stanchi di vivere.
Ed i tuoi dolori silenziosi? Come parlano nel tuo corpo?
La malattia non è cattiva, ti avvisa che stai sbagliando cammino.
Mi sembra bello condividere questo messaggio:
La strada per la felicità non è diritta
Esistono curve chiamate Equivoci
Esistono semafori chiamati Amici,
Luci di precauzione chiamate Famiglia.
E tutto si compie se hai:
Un cerchione di risposta chiamato Decisione
Un potente motore chiamato Amore
Una buona assicurazione chiamata Fede
E abbondante combustibile chiamato Pazienza.
(Alejandro Jodorowsky)



CONDIVISO DA http://leggoerifletto.blogspot.it/search/label/Alejandro%20Jodorowsky

mercoledì 14 ottobre 2015

CORSO DI SAGGEZZA N ̊ 68 LA VOSTRA RELAZIONE CON LA MORTE Monique Mathieu.

CORSO DI SAGGEZZA
Corso N ̊ 68


«Affronteremo un argomento che pensate sia molto importante. La vostra relazione con la morte.

Bisognerebbe imparare a bandire questa parola. Sulla vostra bocca la parola morte è come una mannaia, significa la fine; la parola molto più appropriata sarebbe la vita dopo, ma non figura ancora sul vostro vocabolario.

Questo tema è molto importante per gli umani! Ciascuno di voi, prima o poi, è stato o ha rischiato di essere di fronte a questo problema, a questo aldilà. Comunque ciascuno di voi dovrà affrontare questo passaggio; poco importa il modo in cui lo si vivrà, che sia al momento di quella che voi chiamate la separazione dal proprio corpo o quando il proprio corpo verrà trasportato su un'altra sfera d'esistenza (se così dovrà essere).

Parleremo di quella che chiamate impropriamente morte. Ciascuno di voi reagirà in modo diverso all'altra faccia di questo problema. Cercheremo di farvi comprendere.

Supponiamo che ognuno di voi passi nello stadio dell'aldilà. Quando abbandonate il vostro corpo, ignorate il cammino spirituale percorso. Infatti da quando vi siete incarnati nella terza dimensione, l'involucro del vostro veicolo di manifestazione vi nasconde la maggior parte di ciò che siete.

Quando, in un modo o nell'altro, vivete questa separazione, ognuno di voi arriva su una sfera diversa che dipende dal cammino spirituale che avete percorso. Alcuni di voi non avranno bisogno di nessuna preparazione per andare sul loro piano di esistenza, sul loro vero mondo, sul loro mondo di appartenenza.

Il passaggio da un mondo all'altro si può compiere in modo fulmineo. Questo dipende dalla consapevolezza che avete di ciò che siete e soprattutto che avrete nel distacco quando abbandonerete questo piano di terza dimensione.

Occorre che siate convinti che la vita è eterna. Il problema è che gli umani non sono attualmente consapevoli dell'eternità della vita. Per loro, la parola morte significa la fine di tutto, la fine di ciò che conoscono e di ciò che hanno amato. Questo è il mistero, un mistero che del resto non amano del tutto capire.

Un essere che parte improvvisamente senza preparazione spirituale ha maggiori difficoltà ad andare sui piani della Luce di colui che ha beneficiato di un tempo di preparazione, durante una malattia per esempio. Tuttavia emetteremo un avvertimento: alcune persone soffrono a lungo per una malattia e si ribellano completamente contro questa sofferenza, questa ingiustizia. Ovviamente chiedono di non soffrire più e di essere liberati, ma questo non cambia nulla per il loro problema di rifiuto, per il loro problema di paura. Esse saranno dall'altro lato dello specchio ma non saranno avanzati di più di colui che è partito all'improvviso perché avranno portato con loro molte paure, molti rifiuti, molte incomprensioni.

In linea di massima, è per questo che noi veniamo, qualcuno in questo mondo deve essere liberato. Se dovete abbandonarlo o se certe persone che amate devono abbandonarlo siccome devono lasciare il loro corpo fisico, le dovete aiutare affinché possano essere totalmente distaccate da ciò che è stata la loro vita nella materia di terza dimensione. In caso contrario, per un periodo talvolta molto lungo, esse si aggireranno vicino a coloro che hanno amato rimpiangendo molto profondamente la loro vita precedente perché non possono essere consapevoli di quello che realmente è la vita.

Una volta, nelle vostre chiese, veniva sempre chiesto di pregare per coloro che oltrepassavano la grande porta, per coloro che vivevano nell'aldilà. Attualmente, in questo mondo moderno, vi dimenticate troppo spesso di pregare per coloro che vi hanno lasciati, che sono partiti. Una preghiera può essere abbastanza semplice e molto veloce! Una preghiera è un pensiero d'Amore che inviate a coloro che hanno lasciato questo mondo, un pensiero d'Amore e di Luce che illumina la loro strada. Alcuni esseri che non hanno necessariamente percorso un cammino spirituale come il vostro arrivano molto rapidamente a vedere la luce della loro guida, dei fratelli di Luce che li aspettano per portarli sul loro nuovo piano di esistenza.

È molto difficile rispondere correttamente alle domande di coloro che soffrono per la perdita di una persona cara, perché la risposta può essere totalmente diversa da persona a persona, in funzione di ciò che esse hanno compreso, della loro non accettazione della partenza o di una totale incredulità.

La cosa più importante è ciò che fate in questa esistenza, il modo in cui conducete la vostra vita, le vostre priorità, il modo in cui reagite di fronte ai problemi esistenziali o relazionali, il modo in cui reagite di fronte ai vostri stessi comportamenti affettivi e alle vostre paure. Tutto questo ha un'immensa importanza su questo piano di terza dimensione ed anche sui piani dell'aldilà.

Vi diremo anche alcune parole che riguardano l'esperienza della piccola parte dell'anima, o della piccola parte dell'energia dell'anima che sperimenta la materia e che torna a fondersi all'energia dell'anima iniziale.

Quello di cui potete essere sicuri, è che il ritorno verso quest'anima, che contiene tutte le esperienze delle molteplici vite, si può realizzare in modo molto rapido a seconda dell'evoluzione e della consapevolezza della persona che viveva in terza dimensione. Questa fusione si può realizzare quasi immediatamente dopo la partenza.

Come hanno affermato alcuni testi, vi è la pesatura dell'anima, vale a dire che per un momento più o meno lungo, si fa la sintesi, l'analisi di tutto ciò che è stato vissuto da questa piccola particella di quello che veramente siete. La fusione nelle vostre multidimensionalità può essere effettuata anch'essa molto rapidamente.

Quanto vi diciamo non può avere risonanza in voi perché non avete ancora la capacità di poter comprendere e sentire quello che non appartiene alla terza dimensione.

Ovunque andiate nell'aldilà, con o senza il vostro corpo, il passaggio dalla terza dimensione alla quarta, alla quinta oppure alla sesta dimensione si realizzerà. La cosa molto importante, nella vostra vita presente, è quella di imparare ciò che siete, imparare a diventare completi, a fare l'unità tra il Divino e l'umano, a creare il ponte che vi unisce a ciò che siete realmente!

Il lavoro che potrete realizzare attraverso questa fusione sarà di considerevole importanza. Quando passerete dall'altro lato, nell'aldilà, non avrete nessuna attesa, saprete subito tutto ciò che siete veramente e sarete rapidamente operativi; non pensate che dopo aver lasciato il piano della Terra sarete nell'eterno riposo o in una beatitudine un po' ingenua! Voi sarete riattivati per nuove missioni, per operare in base a ciò che siete realmente.

Tutto quanto vi diciamo diverrà sempre più chiaro in voi; finché i veli rimarranno, non potrete comprendere, assimilare, accettare certe cose. Appena questi veli cadranno per far apparire la vostra vera realtà, la vostra comprensione della vita e dell'aldilà, dei piani, dell'Universo sarà totalmente diversa.

Per quanto riguarda gli esseri che partono nel dolore, diremo che quando la sofferenza è troppo importante per il corpo fisico vi è un'interruzione e la sofferenza non esiste più perché il corpo secerne una sostanza che l'anestetizza.

Non esiste nessuna ingiustizia! State vivendo un periodo cruciale, un periodo di grande raccolto. Quello che avete vissuto da migliaia di anni, essenzialmente su questo mondo ed anche forse su altri mondi di terza dimensione dove esiste il libero arbitrio, è soggetto alla legge di causa effetto.

Il libero arbitrio non è stato dato solamente al pianeta Terra ma è stato dato anche ad altri mondi, pochi però. Quindi tutto ciò che trovate così difficile, così ingiusto ha la funzione di purificarvi. Le anime venute ad incarnarsi in questo preciso periodo si sono incarnate per purificarsi, per pulire tutti i loro errori, tutte le loro incomprensioni ed anche tutte le loro azioni commesse in altre esistenze.

Non vi è assolutamente nessuna ingiustizia, la legge di causa effetto è la legge più giusta; essa fa parte delle leggi dell'Universo. Un essere che si è aperto, che ha cominciato a creare il ponte che unisce la sua umanità alla sua Divinità, non dovrà più vivere delle grandi sofferenze nel suo corpo, non avrà delle gravi malattie perché la Divinità che è in lui ripara il suo corpo fisico, perché la Divinità in lui può dargli di continuo il corpo perfetto così come dovrebbe essere e come sarà su altri mondi.

Il Divino in voi, l' «Io Sono», può anche riuscire a trascendere tutti i veleni che ingerite, tutto il cibo cattivo che assorbite. Lui ha ogni potere sulla materia, egli può riparare il corpo in modo straordinario, lo può ricostruire, rimodellare.

Se attualmente avete delle difficoltà e delle sofferenze nel corpo fisico, è anche perché la Divinità di ciascuno è in azione, attivata dalle immense energie provenienti dall'Universo. Non dimenticate che siete in mutazione, non dimenticate che da voi nascerà l'uomo spirituale, l'uomo nuovo. Non ne siete necessariamente consapevoli ma è così.

Ogni rinascita mal compresa può generare una sofferenza.

Quando una donna mette al mondo un bambino vi è sofferenza. Perché? Un bambino può nascere senza sofferenza ma non è questo il caso perché la madre non chiede aiuto al Divino, ella non comprende che potrebbe dare la vita senza nessun dolore. Spesso la madre si contrae, contrae il suo corpo su questa sofferenza.

Ed è la stessa cosa per tutti gli episodi della vostra vita! Non riuscite a comprendere il tesoro che è in voi, le vostre immense potenzialità, non riuscite a comprendere il modo in cui funzionate realmente. Non siete sufficientemente all'ascolto della vostra umanità né sufficientemente all'ascolto della vostra Divinità. Siete all'ascolto del vostro ego, del vostro mentale che vi inganna raccontandovi spesso delle storie, ed anche in questo vi inganna.

Più sarete all'ascolto del vostro corpo, più sarete all'ascolto del vostro «Io Sono», del vostro Divino, più vi trasformerete e meno soffrirete!

Abbiate semplicemente molto Amore e compassione per coloro che soffrono e chiedono aiuto per loro.

Siate certi che la preghiera è magica, essa può aiutare ampiamente la vostra stessa trasformazione, perché potete pregare per voi e aiutare le persone che amate a trasformarsi, a guarirsi e soprattutto a non essere ammalati.

La parola «malattia» non è appropriata ma la utilizziamo. Pregate il più possibile. Pregare non significa recitare delle parole una dopo l'altra.

Per noi la preghiera è costante, è l'omaggio che rendiamo al Creatore. La preghiera è un dialogo tra voi, dei piani di terza dimensione, e noi dei piani che per ora sono invisibili a voi.

La preghiera può anche essere un dialogo fra voi e Voi, voi in quanto umano che si rivolge alla sua Divinità. La preghiera può anche volare via nell'Universo verso Dio il Creatore di ogni vita. Siate certi che Dio che è in ogni cosa e anche in voi, sente automaticamente le vostre preghiere e spesso le realizza.

Non avete una consapevolezza sufficientemente sveglia, sufficientemente profonda che Dio è in voi, lo sapete intellettualmente ma non riuscite ad integrarlo totalmente. Se riusciste a comprendere questo, onorereste costantemente la vita, onorereste la natura, onorereste i vostri fratelli, non vi sarebbe divisione, vi sarebbe unicamente della comprensione, accettazione, sareste sempre nel ringraziamento, sareste sempre nell'Amore perché inviereste continuamente l'Amore tutto intorno a voi poiché tutto intorno a voi vi è Dio nelle sue molteplici manifestazioni.

Se riuscite a comprendere che Dio è in tutto come è dentro di voi, potete stare sicuri che non vi sarebbe più dualità, vi sarebbe semplicemente una grande fratellanza, una condivisione, un ascolto, un dono. Sui nostri mondi, non abbiamo tutti la stessa relazione fra di noi, siamo fusionali, ci comprendiamo ben oltre ciò che potete immaginare poiché comunichiamo tramite telepatia. Alcuni di noi possono anche comunicare con il suono. Niente viene nascosto all'altro, tutto è chiaro e così va molto bene!

Bisognerebbe che imparaste ad essere liberi, ad essere chiari, ad ascoltare gli altri e soprattutto , soprattutto che imparaste ad onorare Dio e ad amarlo continuamente in ogni vita.

Più amerete Dio in voi, più diventerete consapevoli della Sua presenza, più vi sentirete uniti al Tutto e non avrete più delle carenze, non più delle sofferenze, più nessuna domanda, voi sarete, voi saprete!

Sappiamo che potrete riuscirci, sappiamo che potrete creare il ponte tra l'umano e il Divino. Sappiamo che potrete essere molto più attenti a coloro che vi circondano e alla vita intorno a voi. Vi sono ancora alcuni piccoli sforzi da compiere riguardo al lasciare la presa, alla tolleranza, alla comprensione, e a livello della vostra personalità, del vostro ego.

Se vi chiediamo questo lavoro di depurazione, di pulizia, di indagine in quello che potrebbe essere la vostra esistenza, è semplicemente per facilitare la fusione tra l'umano e il Divino in voi, per facilitare la transizione ed anche per facilitare la vita nella terza dimensione.

Tutto è collegato, non esiste nessuna separazione se non la separazione che mettete tra voi e gli altri, tra voi e il vostro «Io Sono», tra voi e la vita!»

Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :
che non sia tagliato,
che non subisca nessuna modifica di contenuto,
che fate riferimento al nostro sito  http://ducielalaterre.org
che menzionate il nome di Monique Mathieu.



CONDIVISO DA http://ducielalaterre.org/fichiers/cours_de_sagesse/cours_n__68_PP9___IT.php

martedì 13 ottobre 2015

LA CASA SI PULISCE ANCHE ENERGETICAMENTE. UNA SECOLARE TRADIZIONE RUSSA PER CHI VUOLE STAR BENE IN CASA.








E’ brutto se in una casa non c’è nessuna energia, ma peggio ancora se una casa è piena di energia negativa.  Induce la stanchezza e l’irritabilità dei membri della famiglia, provoca gli attriti, le liti, la perdita di denaro e persino le rotture dei rapporti.
Ecco perché la casa periodicamente va pulita, e, secondo i russi, i mezzi migliore è l’acqua e il fuoco della candela. Una pulizia generale energetica della casa va fatta 3-4 volte all’anno, un po’ come quella normale...


Passo 1.
SI INIZIA DALLA PULIZIA DELLA PERSONA.

si fa una doccia con il sale.  Il sale diluito nell’acqua ci aiuterà a lavare via delle energie negative accumulatesi nel corso degli anni. Dunque, il corpo va frizionato, senza troppa pressione, con il sale da cucina; tutto il corpo tranne i capelli. Fatto questo, si fa una doccia, chiedendo all’acqua di portare via dal corpo tutto ciò che è meglio togliere. Le parole rivolte all’acqua devono essere convinte: state parlando con un essere vivente. Il corpo diventerà subito leggero, vi sembrerà di aver tolto un brutto peso dalle spalle.

Passo 2.
LA PREPARAZIONE ALLA PULIZIA ENERGETICA DELLA CASA.

E ora è arrivato il momento di fare una pulizia. Vestitevi con semplicità, e non indossate nessun tipo di bigiotteria o i gioielli.  Se possibile, aprite tutte le finestre. Non abbiate paura delle correnti; porteranno via la negatività.  E’ meglio allontanare i membri della famiglia (potrebbero andare a fare una passeggiata per un paio d’ore).
-       Specchi: puliteli con uno straccio umido, in senso orario, facendo tanti giri quanti anni ha lo specchio (se ve lo ricordate). Se non lo sapete, fate 9 giri, con lo straccio.
-       Tutto ciò che non usate da più di un anno, accoglie le energie negative; date via tutto ciò che non serve.
-       Non tenete mai in casa i piatti/stoviglie rotti o scheggiati (quelli sono le peggiori  fonti della perdita delle energie positive).


Passo 3.
LA PULIZIA.

Serviranno  alcune candele sottili e alcuni ramoscelli di iperico o di erica, e un catino con

l’acqua.  L’acqua potrebbe essere strutturata o scongelata (potete caricarla anche con il programma di Lenni Rossolovski “L’acqua strutturata” che  dà all’acqua una forte carica energetica e la struttura, mettendo il barattolo con l’acqua in mezzo alle casse dello stereo.
 https://it.advanced-mind-institute.org/negozio/meditazioni-generiche/l_aqua-strutturata.html

Non usate l’acqua del rubinetto se non  trattata prima.
Prima  spruzzate ogni angolo della casa con questa acqua, poi bagnate la vostra faccia e le mani e fatele asciugare all’aria.
Accendete i ramoscelli delle piante e passatele  tutta la casa  tenendoli in mano, e muovendovi in senso orario.  Visualizzate come lo sporco”sottile” se ne va.
Mettete attorno alla candela un cerchietto di carta bianca o cartone, serve per proteggere le vostre mani dall’energia negativa  che la cera fusa assorbirà.  La cera non deve macchiare le mani!  Solo dopo averlo fatto, accendete la candela.
Andate sul pianerottolo e passata la candela accesa lungo tutto il perimetro della porta, da sinistra a destra.  Prestate  una particolare attenzione all’occhiello, fate con la candela una croce sopra, tre volte.  Trattate anche le maniglie e il campanello.
Poi fate lo stesso trattamento  dell’altra parte del portone.
Fatto questo (avete messo l’ostacolo sulla via dell’entrata dell’energia negativa da fuori), iniziate a trattare la casa.
Muovetevi  da sinistra a destra, senza dimenticare le prese e gli interruttori (è meglio staccare le valvole prima). La candela deve muoversi in senso orario. Trattate i mobili, la scarpiere, le scarpe, i vestiti (ovviamente, con prudenza).
Trattare  i muri con movimenti sinusoidali, dall’alto in basso e viceversa.  Ascoltate il vostro intuito.

Il bagno. lo specchio assorbe sempre molta energia negativa. Trattate le maniglie, gli interruttori. Fate una croce sopra ogni antina dei mobiletti da  bagno,  e fatelo anche dentro gli armadietti. In pratica, nel bagno non ci deve essere nessun oggetto  non trattato: qui non solo ci togliamo la sporcizia, ci togliamo anche molta sporcizia  sottile che poi si deposita ovunque.  Attenzione al WC.


Il computer e la TV  accumulano una grande quantità di energia negativa; trattateli molto bene.
La camera da letto: il letto va pulito con il segno della croce (3 volte), a partire dal cuscino.
Le candele, man mano che le adoperate, si consumeranno; lasciatele su un piattino ma non toccate con le mani la cera fusa. Potrebbero servire fino a 4 candele.
Fatto tutto, tornate alla porta d’ingresso e pulitela di nuovo.
Le candele consumate buttatele via subito,  depositando il sacchetto con la spazzatura nel cassonetto. Non risparmiate il vostro tempo!

Passo 4.
LA PULIZIA DELLE MANI.

Lavatevi le mani con il sapone e  con l’acqua corrente. Lavatele ancora una volta con il sale. Stringete le dita alcune volte e fate un massaggio di ogni dito,  strofinate i palmi in senso orario e poi scuotete bene  le mani. Serve una decina di minuti per una buona pulizia delle mani.

Passo 5.
LA RIPETIZIONE DELLA PULIZIA.

Si ripete tra circa 6 mesi. Se fate la pulizia del genere per la prima volta, è meglio ripeterla tra 3 giorni. Per capire se vi serve un’altra pulizia energetica, accendete la candela e aspettate che bruci a metà. Osservate la cera fusa nel piattino e sulla candela.
Se la cera è scura e le forme sono disarmoniche, significa che la sporcizia è rimasta, se invece la cera è chiara e scende con flusso regolare, la  casa è pulita.

E’ utile lavare i pavimenti aggiungendo nell’acqua delle erbe (decotti, infusi): iperico, assenzio, pino ecc. E almeno una volta all’anno, lavate il pavimento a mano, malgrado lì abbondanza in ogni casa di vileda e varie... questo creerebbe un’aura particolare, un tocco personale. Anche in questa acqua si può aggiungere qualche goccia di essenze (lavanda, pino, eucalipto, arancio).

Cercate di fare più spesso la pulizia umida, specialmente sotto il letto, dietro agli armadi, negli angoli, nei soppalchi. Controllate gli scarichi, un intasamento può anche indicare la presenta di un accumulo delle emozioni negative. Il rubinetto che gocciola porta via il benessere e la salute. Chiudete il coperchio del WC.

Aerate la casa: aprite le finestre e i finestrini almeno una volta al giorno, con qualsiasi tempo.
Usate le campane eoliche.


QUALI COSE NON SI DEVE TENERE IN CASA?


Visto che la casa è una proiezione del nostro corpo e della nostra anima, per non abbassare la sua energia, secondo alcune fonti russe, in casa non si deve tenere:
- i vestiti strappati, scarpe rotte
- le stoviglie screpolate e rotte. Simboleggiano la famiglia e il loro stato riflette i problemi nei rapporti tra i membri della famiglia
- gli specchi rotti, elettrodomestici guasti
- la sporcizia in generale: le forze oscure l'adorano, come adorano i corpi sporchi e le anime poco pulite…
- le cose regalate che non vi piacciono; portano male perché date senza buoni sentimenti
- i quadri che non vi piacciono, che disturbano l'occhio
- i dipinti con i musi degli animali ringhianti: influenzano negativamente creando l'aggressività
- le cose con un passato negativo, comprate nei periodi negativi o che ricordano cose spiacevoli
- alcuni oggetti africani o orientali (maschere, statuine, simboli) possono avere una carica di magia nera
- oggetti d'antiquariato con l'energia sospetta
- i mobili con angoli sporgenti
- le piante rampicanto
- il giunco in casa è molto negativo, attira le malattie e la morte
- gli alberi di natale sono ammessi in casa solo nei periodo delle feste natalizie.

Posso aggiungere: adoperate, chi desidera, il programma di Lenni Rossolovski “L’armonizzazione e purificazione degli ambienti. I campanelli con frequenza alfa”

https://www.youtube.com/watch?v=tssPJI51FBk&list=UUwjS5zwIV6rt4nCQzVminig

COME PROTEGGERSI CON IL SALE (DALLA TRADIZIONE RUSSA)


Gli antichi slavi pensavano che il “malocchio” viene gettato su una persona quando questa è distratta, oppure impegnata in una conversazione: per evitarlo sul tavolo si metteva sempre una saliera scoperta, il sale doveva “spegnere” le energie negative e farle tornare, tramite il mondo sotterraneo, a chi le manda.

Per capire se in una casa c’è un entità maligna e per cacciarla via, serve una padella di metallo (non smaltato o di teflon). Su questa padella si mette un sottile strato di sale, e si accende un forte fuoco. Se in una casa dovesse esserci della sporcizia energetica, il sale si coprirà di macchie scure. Man mano che questa se ne va spaventata dal sale, le macchie si schiariscono. Dopo si prende la padella in mano e si fa il giro di tutte le stanze. Nelle città si consiglia di fare questa pulizia una volta alla settimana.

Se pensate che in casa vostra esista una maledizione o qualcosa di “forte”, ripetete la procedura descritta sopra; sentirete dei piccoli boati e “spari” di sale.

Il sale combatte i cattivi sogni e cura l’insonnia. Coloro che sono nati sotto il segno di Cancro, Scorpione, Pesci, Gemelli, Bilancia, Acquario, devono diluire tre manciate di sale nel’acqua e mettere due ciotole: una vicino alla testa del letto e l’altra nei piedi. I segni restanti devono mettere accanto al letto due ciotole con del sale (secco). Al risveglio si butta tutto nel water. Questa procedura si ripete per tre giorni di seguito.


Sale in cucina: quando salate i vostri piatti (sughi, salse, pasta, minestre) cercate di PENSARE POSITIVO, i russi credono che ciò che si pensa venga registrato nell’aura del piatto. La parole cattive pronunciate dal cuoco/a possono far male allo stomaco. Alcune signore arrivano persino a recitare il “Padre Nostro” salando le loro pietanze, per conservare la salute fisica e spirituale.


CONDIVIDO DA http://radionicaesoterico-scientificarussa.blogspot.it/2015/09/la-casa-si-pulisce-anche.html

KRYON LA VERITA' SUGLI ANGELI

La verità sugli angeli

Voglio parlarvi degli angeli. Non ne ho davvero parlato molto in passato. Kryon non è un angelo, ma piuttosto un aiutante. Il mio partner mi ha definito un angelo benevolo della New Age, ma non è proprio così. Io sono un aiutante. Credetemi, se vedeste un angelo notereste la differenza.

Gli angeli esistono?

Assolutamente, sì!

Chi o cosa sono gli angeli?

Esiste un sistema, miei cari, di aiuto benevolo a questo pianeta. È un sistema così complesso da essere molto difficile parlarne con voi perché avete un preconcetto su ciò che pensate esso sia. Dove stanno gli angeli? Cosa fanno? Chi sono e da dove vengono? Vi darò ora delle informazioni, e alcune vi piaceranno e altre no.

Visite fisiche – Gli angeli arrivano quando ce n’è bisogno e provengono dalla Fonte Centrale. Generalmente, ciò avviene in vari momenti del tempo Umano sia per l’umanità in generale che per singoli individui. Ogni volta la loro venuta è spettacolare. Nessuno di loro ha consistenza materiale. Lo dico nuovamente, gli Umani hanno deciso che quando un’entità angelica li visita, al fine di rendere questo incontro credibile o spiegabile, li rivestono di una pelle, gli mettono le ali e danno loro un nome. Gli Umani colorano quelle loro vesti di bianco [purezza], li dipingono con un alone intorno e li registrano nella loro storia spirituale. Ma il loro aspetto non è quello. Gli angeli sono esseri multidimensionali, non corporei.

Mosè è quello che probabilmente ha meglio descritto l’apparizione di un angelo come un roveto ardente. Un fuoco che non si consuma o una sfera rotante iridescente è una buona descrizione dell’energia angelica. Di fatto, il roveto ardente era un angelo. La cosa impressionante delle energie angeliche è che compaiono quando meno le si aspetta come una sfera di energia che vi viene incontro. A volte arrivano attraversando le pareti! Sono iridescenti, e alcune sembrano di fuoco e tendono a spaventare gli Umani! Nelle scritture, tutte le registrazioni che descrivono la venuta di un angelo dicono che la prima cosa che l’angelo dice è: “Non temere!” Ora, perché mai si dovrebbe aver paura di una bellissima figura femminile vestita di bianco e circondata da un alone?  [Kryon  ride] Il motivo per cui l’angelo vi dice questo è perché non ha quell’aspetto! Miei cari, non vengono per spaventarvi, ma per presentarsi in tutto il loro splendore e la loro maestà... a tal punto grandiosi che qualcuno non può posare gli occhi su di loro. Sono veramente grandiosi.

Ecco ora la parte che non vi aspettavate. Gli angeli sono un collettivo. Non esiste “un angelo”. Potete vedere un singolo angelo come vedete il vostro corpo come una singola entità, ma voi non siete consapevoli del brodo di energia angelica. Gli angeli parlano con molte voci, ma parlano dentro la vostra testa, non nell’aria come vibrazioni sonore. Gli angeli solitamente non parlano alle folle. Parlano individualmente a un Umano o l’altro, ma la loro voce è il collettivo di molte, percepite e “udite” come una.

“Ma Kryon, e l’Arcangelo Michele, allora? Conosco persone che canalizzano questo meraviglioso singolo Angelo. Cosa mi dici?” Il messaggio dell’Arcangelo Michele viene da un gruppo. È un gruppo potente, ma pensatelo come a “un gruppo di coscienza percepito come uno”. Anche Kryon è così. Tutti noi dell’altro lato del velo abbiamo questi attributi. Non siamo corporei o non siamo singoli.

Questo che segue è ancor più difficile da capire, e non è quello che vi è stato insegnato. Non esiste una gerarchia angelica. Nessuno di loro sta sopra o sotto gli altri in un sistema di “chi è più potente o ha la responsabilità di...”. Fanno tutti parte, invece, del brodo di Dio e hanno tutti la stessa identica maestà. Alcuni hanno il compito di essere ambasciatori per gli altri, ma non stanno più in alto degli altri. Sono qui per progetto e danno messaggi che aiutano ad accelerare la benevolenza e l’amore di Dio nell’umanità.

Probabilmente, il più citato è l’Arcangelo Michele, che è visto come il più alto di tutti. Comunque, Michele è – tecnicamente – un gruppo e non ha una posizione gerarchica. Sembra così solo perché i messaggi sono trasmessi in una specifica area d’importanza per il pianeta. Michele vi dirà: “Io sono uno di molti, tutti maestosi, tutti pieni dell’amore di Dio, tutti splendidi, tutti benevoli, tutti al vostro servizio, al servizio dell’umanità.” Ma gli Esseri Umani vogliono una gerarchia: ... questo è importante; questo lo è meno; questo lo si può eliminare.

Qual è la gerarchia dei vostri organi? Di quale non avete bisogno? Quali sono quelli che vi fanno vivere? Tutti quanti! Ma voi spesso isolate il cuore come quello più importante. È davvero così o semplicemente “parla per tutti”? Oh, e quale organo si è ribellato agli altri e ha lasciato il corpo? [Kryon sorride]

Parliamo del mito di Lucifero. Abbiamo un angelo a cui non piaceva come stavano andando le cose, quindi se ne andò. O forse fece qualcosa di sbagliato e venne cacciato dalla casa di Dio. Carissimi, notate qui il preconcetto Umano? Questa storia è ridicola e viene dall’”umanizzazione di Dio”. Non potete prendere gli attributi Umani di giudizio, guerra, lotta e dramma e collegarli alla maestà del Creatore. Tuttavia gli Umani lo hanno sempre fatto.

Nulla lascia il brodo di Dio! È pura energia che rappresenta la totalità dello Spirito. È finita, ha sempre la stessa quantità di parti [detto in termini 3D per voi]. Dio è l’energia della creazione e sta insieme in una sorta di nebbiolina che non si muove mai da un contenimento quantico d’amore. Non è possibile separare una parte di questa nebbiolina o non esisterebbe! È ciò che è e sarà sempre perfetta, sempre la stessa, sempre integra. Nulla può essere aggiunto o sottratto alla maestà di Dio.

In tutto il corso della storia troverete degli angeli. Rappresentano l’energia della creazione. Non hanno genere sessuale, perché sono energia. Non sono maschio o femmina, e sono tutti ugualmente forti. Sono degli stupendi messaggeri multidimensionali che offrono aiuto all’umanità. L’unica cosa che li distingue è il tipo del loro “servizio”, o la loro “specialità”. Ma essi fanno sempre parte di noi, anche quando vi parlano e sembrano separati. Io li conosco, e ho osservato il loro lavoro. Sono un messaggero anch’io, ma non un angelo.




TRATTO E CONDIVISO DA Demistificare la New Age, 3  http://www.stazioneceleste.it/kryon/127K_2014.htm

LA PREGHIERA DEI MIRACOLI DELL'ARCANGELO HAMIED......

La Preghiera dei Miracoli dell’Angelo Hamied Prendi coscienza dei miracoli nella tua vita.  Annota tutti i piccoli e i grandi miracoli avv...