martedì 29 novembre 2016

LA PACE INTERIORE di Monique Mathieu

Come si fa a rimanere nella pace interiore e nella serenità che sono necessarie per essere in pace con gli altri?
«Domanda molto importante!
La pace interiore si pratica costantemente. Come? Non lasciandovi destabilizzare emotivamente da tutto ciò che succede intorno a voi, altrimenti in quel momento è molto facile perdere la vostra forza interiore.
Parliamo di pace, ma ci riferiamo soprattutto alla serenità. Come praticare questa serenità? Quando sentite che il vostro emozionale comincia a destabilizzarvi, fermatevi un attimo, sedetevi. Per alcuni istanti, cercate di visualizzarvi come un Essere di Luce, e chiedetegli semplicemente che stabilizzi il vostro emozionale, che vi permetta di relativizzare ciò che ha causato questi disturbi.
Siate certi che se fate l’esercizio di sedervi, collegarvi e chiedere alla vostra Divinità di stabilizzare il vostro emozionale, ella farà discendere questa serenità in voi, potrete acquisire questa serenità. Naturalmente forse questo non succederà la prima volta perché la vostra personalità e soprattutto il vostro mentale sono molto forti, molto potenti, ma poco a poco vi renderete conto che il mentale si ritira, perché è impotente contro la forza spirituale della vostra anima e della vostra Divinità. Quindi fate così una, due, tre volte, e vedrete che sempre di più conquisterete il controllo del vostro emozionale.
L’emozionale è forza, l’emozionale è debolezza, a seconda di come lo utilizzate. Esso vi può spingere verso l’alto o buttarvi completamente a terra. Quindi è necessario che possiate comprendere qual è la parte del vostro emozionale che si attiva. È un emozionale che vi eleva verso la vostra anima, che vi fa comprendere, che vi aiuta ad evolvere, o è un emozionale che genera paura, impotenza o rabbia?
Se è un emozionale inferiore, chiedete ancora con più fiducia, fede e Amore alla vostra Divinità, all’Essere di Luce che siete, chiedetegli di venire in vostro aiuto per stabilizzare la parte di voi stessi che è disturbata.
Cosa possiamo ancora dire circa il vostro emozionale?
L’emozionale fa parte dell’uomo, quindi è una necessità. Un emozionale ben gestito è molto evolutivo, vi serve realmente.
Immaginate che il vostro emozionale sia come un trampolino. Vi può spingere verso l’alto, ma se è debole, se ha una falla, può farvi precipitare verso il basso. Dipende da voi fare in modo di avere un emozionale solido affinché possa spingervi verso l’alto.
In che modo un emozionale solido può spingervi verso l’alto? Questo può sembrarvi difficile da comprendere, ma vi apre delle porte; egli è lì, nell’inconscio, per aprirvi le porte che vi conducono alla vostra anima e ancora più lontano. È per questo che non dovete assolutamente mettere a tacere il vostro emozionale. Se questo è stato fatto, non potete evolvere perché vi private di un’importante carta vincente della vostra vita, siete un po’ come zombie, come robot.
Avete bisogno del centro emozionale, e in un certo modo lo dovete addomesticare, metterlo al servizio dell’umano, metterlo al servizio dello spirituale in voi."



Potete riprodurre questo testo e darne copie secondo le seguenti condizioni :
  • che non sia tagliato,
  • che non subisca nessuna modifica di contenuto,
  • che fate riferimento al nostro sito http://ducielalaterre.org
  • che menzionate il nome di Monique Mathieu.
CONDIVISO DA http://www.liberamente.co/cms/edl/messaggi/lavoro-su-di-se/la-pace-interiore

Nessun commento:

Posta un commento

I DESIDERI E LA LUNA NERA.....

Ti è mai capitato di studiare un tema e ad improvviso tutto ciò che ti capita sotto gli occhi sempre riguarda quello che ti interessa in...