martedì 10 gennaio 2017

IL PROFUMO NEI SOGNI



IL PROFUMO NEI SOGNI

IL PROFUMO NEI SOGNI PROFUMI ED ODORI NEI SOGNI CON LA FORZA E IMMEDIATEZZA DELLE SENSAZIONI PROVOCATE, POSSONO COSTITUIRE IL NUCLEO PORTANTE DEL SOGNO STESSO. SONO PIUTTOSTO RARI, MA INTERESSANTI E SIGNIFICATIVI E VENGONO CHIAMATI SOGNI OLFATTIVI. Il profumo nei sogni è legato alla percezione più profonda ed “inconscia” della situazione onirica che si sta vivendo, a sensazioni che scavalcano il possibile ragionamento onirico e che si possono paragonare alle stesse sensazioni ed intuizioni che ci assalgono durante la veglia. Questo significa che nei sogni si elaborano immagini, sentimenti, emozioni, intuizioni come nel mondo diurno, e che, anche nei sogni, ci sono livelli di comprensione più accessibili al sognatore, ed altri che si rifanno a ricordi troppo profondi, o a Sé rinnegati di ordine sessuale o al contrario spirituale. Sognare di sentire un profumo o altri odori, provoca sensazioni molto forti che difficilmente vengono accantonate, perché collegate al cervello rettiliano, ad un sentire arcaico ed agli istinti primari di sopravvivenza. E’ un modo veloce ed efficace per creare una comunicazione con la coscienza. Dal punto di vista simbolico il profumo e gli aromi in genere, hanno una valenza legata al divino. Se pensiamo agli incensi o alle essenze bruciate nei rituali più antichi, all’uso di questi nell’Antico Egitto durante il processo di mummificazione, alle cerimonie greche e romane in cui venivano versati sulle statue degli Dei, fino al moderno utilizzo nelle liturgie cattoliche, capiamo il ruolo centrale del profumo nel rapporto con la divinità. Gli effluvi liberati creano un ponte fra la terra ed il cielo, ma nella loro immaterialità ed inafferrabilità, sono un simbolo perfetto della essenza dell’anima e delle sue virtù. Il profumo è associato alla pulizia ed alla purificazione, che da fisiche diventano spirituali: profumi dolcissimi vengono attribuiti alla presenza di alcuni Santi (intorno a Padre Pio pare aleggiasse profumo di gelsomino), ma anche nella tradizione buddista il profumo del fiore di loto è una manifestazione di perfezione spirituale. In generale profumo e odori nei sogni parlano del nostro approccio con lo spirito umano e la spiritualità, con la loro forza e potere di trasformazione. Profumo ed odori più o meno gradevoli che aleggiano intorno ad una persona, e che persistono anche dopo la sua partenza, fanno sì che vengano associati ai ricordi. Si pensi alla velocità con la quale una fragranza richiama forti sensazioni sinestesiche, coinvolgendo tutti i sensi e proiettando nel passato, in un vero e proprio viaggio nel tempo. Tempo che è stato segnato da quel profumo. Per questo ruolo nel richiamare il passato, odori e profumi nei sogni possono fare riferimento a ricordi sepolti e che cominciano ad emergere ed alla necessità di recuperare un contatto con questi ricordi che sono accessibili solo attraverso la chiave sensoriale del profumo. Il profumo, tuttavia, nei suoi usi più comuni è legato agli aspetti sociali del vivere.Ci si profuma per piacere, per mostrare di essere “puliti,” per attrarre gli altri, per rendersi gradevoli. Avere un buon profumo è qualcosa che “avvicina” o che seduce gli altri. Al contrario, il cattivo odore nei sogni, associato inconsciamente a qualcosa di adulterato o decomposto, è sgradevole ed inquietante per i sensi, e fa riferimento ad una sgradevolezza o ad un problema che tormenta il sognatore, che nella realtà forse non è stato ancora inquadrato, o di cui avverte solo “la puzza” (metaforica). Sognare di profumarsi può collegarsi al bisogno di rendersi gradevoli e di rivestirsi di un aura di piacevolezza, fascino e attrazione, forse per colmare un’insicurezza, una mancanza di visibilità, di autorevolezza, di appeal sessuale. In questa situazione onirica però è facile anche NON sentire il profumo, ma vedersi solo nell’atto di aspergersi, oppure vedere la bottiglia di profumo ed il nome di questo, tutti particolari che saranno importanti e da valutare nell’analisi del sogno. Sentire profumo nei sogni è forse più raro, ma può offrire sorprese la precisa origine del profumo: profumo di rose, profumo di incenso, profumo di mare o di aria fresca, profumo di cibo. Sono tutte variabili che, come sopra, influiscono nell’interpretazione del sogno. Il profumo di una persona nei sogni, parla dei sentimenti del sognatore nei confronti di questa e della possibile ammirazione o attrazione sentita. Può indicare qualità seduttive o spirituali che vengono attribuite a tale persona. Il profumo è sgradevole o ripugnante, farà emergere una diffidenza, un rifiuto istintivo, uno stop, l’ allarme di qualche parte di sé nei confronti di tale persona. (di Marzia Mazzavillani © Opera protetta da licenza C.C.)http://ragazzaindaco.blogspot.it/search/label/I%20profumi%20Soprannaturali

Nessun commento:

Posta un commento

IL TRADIMENTO Aïvanhov

« Quanti subiscono un crollo perché si sentono traditi! Ripetono: «Ma com’è possibile? Lui mi aveva promesso… Lei mi aveva giurato…».  D’a...