giovedì 31 agosto 2017


Ciao a tutti agosto ormai sta finendo e io vi lascio con qualche consiglio sui prodotti che ho adorato in questo mese.
Buona visione!!!

GUARIRE CON L'ARCANGELO HANIEL......

Guarire con l’Arcangelo Haniel - Doreen Virtue


Il nome di Haniel significa “gloria di Dio” o “grazia di Dio”. Nell’antica Babilonia alcuni uomini definiti “sacerdoti-astronomi” lavoravano con l’astrologia, l’astronomia, l’energia lunare e diverse divinità per compiere divinazioni e opere di guarigione. Uno degli arcangeli con cui conducevano queste attività era Haniel, associato al pianeta Venere.


Alcuni testi cabalistici affermano che sia stato Haniel ad accompagnare Enoch nel mondo dello spirito. Enoch è uno dei due soli esseri umani a essere stati trasformati in arcangeli, diventando Metatron. L’altro fu il profeta Elia, che ascese al Cielo e fu mutato nell’Arcangelo Sandalphon, come leggerai più avanti.


Haniel ci sostiene nel recuperare i segreti perduti dei metodi naturali di guarigione, in particolare quelli che utilizzano l’energia della luna imbrigliandola in pozioni, polveri e cristalli. Haniel inoltre ci aiuta ad avere più grazia nella nostra esistenza. Per arricchire la tua vita di bellezza, di armonia e della compagnia di amici meravigliosi, invoca Haniel. Questo arcangelo ti aiuterà anche a restare equilibrato e centrato prima e durante eventi importanti, come un discorso in pubblico, un’esibizione, un primo appuntamento o un colloquio di lavoro.

L’Arcangelo Haniel ha l’energia di una divinità della luna: eterea, pacata, paziente e mistica. La saggezza di Haniel deriva da molti eoni di esperienza nel lavoro con gli esseri umani. Haniel spiega: Sì, sono paziente con gli esseri umani perché riesco a vedere le cose buone che hanno creato. Per ogni momento d’intolleranza, ci sono centinaia di piccole gentilezze che rischiarano l’oscurità. La luce dell’umanità oggi splende più fulgida che mai. Se potessi vedere gli uomini dal mio punto di vista, capiresti perché ho un rispetto e un amore così profondo per tutti voi. Sono felice di offrire il mio aiuto in ogni causa che porti l’umanità oltre gli scontri dell’ego e che possa elevarti al livello da cui sei venuto: la grazia e l’eterna bellezza di Dio.


Tratto dal libro “Arcangeli e Maestri. Una guida per lavorare e per guarire con le divinità” di Doreen Virtue.


CONDIVISO DA http://viverepositivo.com/group/numeridegliangeli

GUARIRE CON GLI ANGELI GUARITORI..........

GUARIRE CON GLI ANGELI

Il desiderio del nostro Angelo Custode di venirci in aiuto è assai più grande di quello che noi abbiamo di essere aiutati: è l'obbedienza che Egli deve al compito che Dio gli ha affidato.

San Giovanni Bosco.

L'aiuto degli Angeli Guaritori, sotto le guide dell'Arcangelo Raffaele, loro Capo, può essere ottenuto con la preghiera per tutti coloro che soffrono. Gli ospedali e le case di cura, potrebbero essere piene di Angeli col potere guaritore, se l'uomo volesse solo spiritualizzare la sua arte di guarire ed invocare regolarmente l'aiuto spirituale ed angelico per la guarigione degli ammalati.

Se la mentalità umana potesse solo aprirsi a questi fatti, l'Angelo accanto al letto di dolore potrebbe diventare una più viva e maggiore realtà, sia in una casa privata come nei nostri grandi ospedali e tutto il lavoro di guarigione e di ricerche mediche potrebbe ricevere un fortissimo impulso, se chiamassimo l'Arcangelo Raffaele ed i suoi eserciti tra di noi, per assisterci nelle cure degli ammalati e nelle ricerche mediche.

La preghiera, "Possa il potere salvifico di Cristo Signore scendere su... (nome e cognome) e gli Angeli della Guarigione abbiano misericordia di lui", detta con profonda convinzione, riesce sempre a portare aiuto ad un ammalato.

CONDIVISO DA http://www.viviamoinpositivo.org/angeli/mr_angeli/mr1_05_03.htm


mercoledì 30 agosto 2017

ARCANGELO GABRIELE CONNY MENDEZ

 L'AMATO GABRIEL, Arcangelo della Resurrezione dice così:





"La Religione non è solo un insieme di cerimonie, è invece parte della vita quotidiana e di ogni ora che viviamo; fa parte delle COSE COMUNI, semplici e ordinarie. E' una questione di disciplina, di dominio di se stessi e contemplazione. E' anche lo sviluppo di un atteggiamento d'amore e di gratitudine per la Vita Tutta e per il Dio che ti ha dato questa Vita ed ha sostenuto la tua Presenza nell'Universo per milioni di anni, aspettando di compiere attraverso di te un destino che non può essere compiuto da nessun altro; un tessera del Grande Mosaico Cosmico che solo tu puoi riempire".

 AMATO GABRIEL, Ti amo, Ti benedico e Ti ringrazio per tutto quello che significhi per me e per tutta l'umanità. Ti prego carica questi miei decreti con la tua Energia Cosmica di Amore. "IO SONO" la Resurrezione e la Vita di tutto il Bene presente in ciò che concerne la mia vita. "IO SONO" la Resurrezione e la Vita della mia Eterna Gioventù e Bellezza, perfetta vista e udito, forza illimitata, energia e salute. "IO SONO" la Resurrezione e la Vita della mia provvigione illimitata di denaro e di ogni cosa buona e perfetta. "IO SONO" la Resurrezione e la Vita di ogni perfezione nel mio mondo e nel Piano Divino che in me si sta compiendo qui e ora.


MEDITAZIONI  QUOTIDIANE DETTATE DAI MAESTRI A CONNY MENDEZ


martedì 29 agosto 2017

DALL'OSCURITA' ALLA LUCE KRYON

LEE CARROLL // KRYON

Vi saluto, miei cari. Io Sono Kryon del Servizio Magnetico.

Voglio che poniate una bolla intorno a questo luogo, bloccando fuori tutti i suoni, i concetti. Qui c'è un'energia per voi e per alcuni oggi è un’energia di "Ah-ha!".

Non è una nuova energia: è un ricordare. Avrete molte rimembranze, mie cari. Questo è ciò che aspettavate: che avreste iniziato a ricordare le cose dei tempi antichi, che avevano un significato, che avete imparato, le energie che alcuni di voi hanno sperimentato in quanto esseri sciamanici. Gli Antichi eravate voi, Anime Antiche. C'è molto da ricordare. Ricorderete le varie profezie alle quali partecipaste anche voi, sapendo - a un certo livello - che sareste stati lì un giorno. E adesso eccovi qui. Tutte queste cose iniziano ad assumere un significato attraverso le vostre sensazioni. Questa particolare canalizzazione pone una domanda: come farete a spostarvi dall'Oscurità alla Luce? Quando un'Anima Antica è stata sul Pianeta letteralmente tanto quanto gli Esseri Umani, dalla stessa Sorgente Creatrice che vi ha dato la storia della Creazione, quando siete stati permeati con la conoscenza della Luce e dell'Oscurità, voi c'eravate; a un certo livello, civiltà dopo civiltà - persino alcune delle quali i vostri libri di storia non sanno niente... non ancora... - voi ne siete stati parte. Ecco quanto siete antichi. E ogni volta, miei cari, non siete mai usciti dall'area giochi! Ciò che intendo è che su una scala da 1 a 10, laddove 1 è letteralmente la nascita e 10 è la laurea, voi siete circa a 3 e mezzo. E questo è il massimo che si è raggiunto in ogni civiltà su questo Pianeta. Oh, ce ne sono state alcune con inizi illuminati, che poi si sono corrotte abbastanza velocemente.

Ed eccovi qui, con l'idea di trovarvi in una civiltà che è stata profetizzata e che sta iniziando l'evoluzione della coscienza Umana, dello Spirito, di tutto ciò che è grandioso. Perciò voi avete vissuto magari migliaia di anni con un'energia più vecchia ed eccovi qui con un'energia in mutamento, in cui la Luce sta iniziando a mostrarsi, in cui l'Oscurità sta cominciando ad agitarsi, perché sta perdendo, perché gli stessi attributi di ciò che era solitamente il Pianeta non saranno più il Pianeta. E tutti i sistemi che si basavano sul controllo, la mancanza di integrità e l'avidità stanno iniziando a crollare. Prima alcune parti del Pianeta, altre seguiranno, ma crolleranno, perché la Luce sta vincendo. Come farete? E come sarà camminare nella Luce dopo migliaia di anni di Oscurità? Quali abitudini porterete con voi, che vi terrà nell'Oscurità? Voglio condividere con voi solo pochi attributi in questi pochi istanti. Cibo per la mente, Anime Antiche.

Voi siete la speranza del Pianeta, siete la Luce del Pianeta, siete gli esperti del Pianeta eppure così tanti di voi sono ancora nell'Oscurità. Come farete? Perciò farò una lista, come faccio spesso, e non è lunga, degli attributi del muoversi dal vecchio al nuovo. E proprio come gli altri di cui vi abbiamo parlato e delle altre liste, il numero 1 recita così: voi ci credete? Ci credete? Vi abbiamo trasmesso canalizzazioni riguardo alla salute e alla vostra abilità di osservare l'Akash, di parlare con le vostre cellule, di lavorare con il vostro Innato. E il numero 1 è sempre: voi ci credete? E la ragione di ciò è primaria e la più importante: è perché, a meno che la vostra coscienza non lo interiorizzi come verità, il resto del vostro corpo non ha alcuna possibilità. Voi siete il boss delle vostre cellule, la vostra coscienza parla al vostro Innato e voi dovete essere concordi con tutto questo. Dovete farlo vostro. Ci credete? Credete davvero che stia accadendo un mutamento? Quando osservate il Pianeta e vedete tutto ciò che sta succedendo, nel business, nei governi, è tutto strano. Non si supponeva accadesse nella vecchia traccia. State ancora annaspando in questa nuova energia che nessuno ha mai testato e nessuno ha mai visto. Accadono cose strane. Prendete dei pesci dal mare e metteteli in acqua dolce: moriranno. A meno che non abbiano un meccanismo per affinare il loro metabolismo, cosicché non abbiano bisogno del sale. Voi vi state muovendo dall'Oscurità alla Luce e c'è così tanta freschezza qui e voi la vedete come cambiamento.

Numero 1: dovete crederci. E questa è la prima domanda che vi pongo: quando siete da soli nell'armadio, ci credete? Sta davvero accadendo sul Pianeta, oppure è qualcosa che avete udito in un seminario durante una canalizzazione? È solo una pia illusione con la quale non concordate? Oppure ne siete parte? Quanti di voi hanno detto a sé stessi "Lo vedo. Wow! Sta succedendo davvero! Mi trovo nel posto giusto al momento giusto. Io sono parte del cambiamento, una delle cose più imponenti che sia accaduta sul Pianeta. Sto vivendo nel tempo giusto, sono venuto per questo". Alcuni di voi potrebbero essere super-analitici e dire "Non posso essere venuto qui per questo. Sono troppo vecchio". Oppure "Questo o quest'altro non funziona in me, non posso procedere". Senza capire che la creazione della Luce, Anime Antiche, è la cosa che fate meglio, a prescindere da chi siete, dalla vostra età, o da che cosa stia accadendo nel vostro corpo. La creazione di compassione e Luce è creazione della coscienza e tutti voi lo potete fare. Ci sono così tanti che hanno detto "Non tornerò la prossima volta, ho fatto il mio lavoro". Siete qui [Kryon ride]. E ve l'ho ripeterò sempre: non vi sareste persi la festa. Miei cari, non commetterete gli stessi errori questa volta. Siete arrivati con una nuova energia. Ecco che cosa succederà, ma per ora abbiamo bisogno di voi, esattamente come siete, per vincere letteralmente questa guerra tra Luce e Oscurità, mentre siete ancora vivi e qui. Ed è per questo che vi offriamo vite più lunghe, quando iniziate a capire come potete guarire il vostro corpo, parlare alle vostre cellule, creare quello che la medicina ha dichiarato impossibile! Alcuni sono seduti proprio qui ora e lo avete fatto! Io so chi c'è qui, io so chi c'è di fronte a me. I miracoli sono legati a voi, ci sono sincronicità tra il pubblico. Non ne avete parlato con nessuno, non ne avete parlato con molti o con nessuno, [ma] io le conosco tutte. Io so che cosa è successo. Voi siete così maturi per queste informazioni. Una volta che abbiate deciso che è reale e deciso di farlo vostro, vostro, allora potete cominciare.Allora potete cominciare.  

E quindi, il numero 2 è: che cosa ne farete? Che cosa cambia in voi per via del fatto che avete riconosciuto e vi siete appropriati del fatto che sta avvenendo un cambiamento dall'Oscurità alla Luce, che è la profezia dei tempi? Che vi trovate in tempi straordinari, maturi per il cambiamento? Qual è il vostro passo successivo? Che cosa farete?  Potreste mantenere le vecchie abitudini e non è niente di cui vergognarsi o sentirsi in colpa. Le abitudini sono abitudini. Avete fatto ciò che avete fatto per sopravvivere per tutta la vostra vita e ora comincia a cambiare. Perciò, che cosa accadrebbe se analizzaste le vostre reazioni alle cose, i vostri atteggiamenti verso le cose? Siete lamentosi? Potreste addirittura non saperlo, ma lo siete per via del fatto che altri lo sono, magari perché vi aggregate a loro. Lo sapevate che questa è un'abitudine? È un'abitudine culturale. Potreste, in effetti, non credere nelle cose che dite, ma è un'abitudine. Avete un approccio positivo al futuro? Quando parlate con gli altri, aderite a quello che vi dicono annuendo con la testa "Sì, siamo tutti spacciati. Sì, questo è orribile. Sì, non migliorerà mai. Sì... Sì... Sì". Ma, senza essere bastian contrario o antisociale, piuttosto ci pensate su e dite "Non ne sono così sicuro. Ho udito alcune cose positive. Sono un po' più positivo". Senza perciò affermare qualcosa che li farebbe sentire a disagio o sbagliati. Avete compreso la diplomazia del buon senso e della gioia? E di come potete essere in disaccordosenza essere visti come dei marziani, dei guastafeste, ma come qualcuno che ha un pensiero illuminato e aggredisce con la gioia. C'è una differenza.

Come vi cambierà il fatto che tutto questo è vero? Comincerete a guardare le cose in modo diverso? A ciò che è possibile e che prima pensavate che non lo fosse? Nella vostra stessa vita inizierete a fare scorta di ciò che potrebbe essere, anziché di ciò che avete già deciso che non può essere? Sto parlando ad alcuni qui, che hanno deciso chi sono e che niente cambierà. Semplicemente, questo non è vero, miei cari. Una volta ho dato una canalizzazione riguardo alle illusioni dell'Oscurità, alle grandi menzogne e questa è una di esse: che voi non potete cambiare, o che non cambierete mai, o che la natura Umana sarà sempre la stessa. Potete a uscire dalla scatola del passato e iniziare a confidare in qualcosa che non vi aspettate? Quando qualcuno vi dice "Questi sono i fatti. Questi sono i fatti! Non può succedere. Non può succedere! Guarda, questi sono i fatti, questo è ciò che è accaduto nel passato!". Riuscite a dire "Non so come accadrà, ma mi sento così fiducioso nel fatto che le cose possano cambiare, e che il futuro non è quello che ci è stato detto". Vedete... noi non sappiamo tutto. Non potete sapere ciò che non sapete. E perciò c'è speranza. Non solo speranza: c'è una promessa. Chi siete voi? Quelli che credono nel cambiamento? E come cambierete allora per mostrarlo? Questo era il numero 2.

Numero 3. Ci sono delle energie molto vecchie nella vostra società, nella vostra cultura, che sono state sempre le stesse, che rappresentano la natura Umana, e dovete decidere che cosa farne. Potreste non essere i grado di cambiarle, ma potete scegliere che cosa fare al riguardo. Se vi avete aderito, a questo cambiamento, se state cominciando a pensare in modo positivo, allora lasciate che vi dica una cosa. C'è della Luce su questo Pianeta di cui non è stata data notizia. C'è della Luce su questo Pianeta che sta iniziando, alcuni sono solo semi, altri stanno crescendo, alcuni sono belli e gioiosi e non ne avete mai saputo nulla. La ragione? Lasciate che vi ponga una domanda. Ha senso per voi l'essere la persona positiva che siete, aspettarvi compassione e gioia nella vostra vita, cominciare a lavorare con ciò che vi circonda, che è ancora Oscurità, resistere contro l'Oscurità e poi arrivare a casa ed essere stanchi? Che cosa fate dopo? Beh, alcuni di voi diranno che "Sarebbe un'ottima idea accendere la TV e guardare tutte le orribili cose che sono accadute sul Pianeta quel giorno. E se ci stanchiamo delle notizie, ci guardiamo un po' di intrattenimento, o di litigi di famiglia". Ciò che vi sto dicendo, miei cari, è che i vostri media sono corrotti. In questo momento si trovano nella vecchia energia e pensano di sapere che cosa volete e sdoganeranno Oscurità su base regolare. E se non c'è niente di oscuro, lo creeranno. Ecco con che cosa vi confrontate. Questo è il mio consiglio: selezionate con attenzione i media che volete ascoltare e che credete siano veritieri e accurati. Non preferireste piuttosto guardare cose divertenti? Magari vi va di guardare degli animali buffi, degli animali che fanno cose divertenti, dei bambini che compiono i loro primi passi, atti eroici sul Pianeta, le meraviglie della natura. Potete vedere tutto questo a volontà, senza pubblicità. Oggi questo è fattibile. Perciò, il numero 3 è: non ascoltate le trasmissioni. Ve lo dico perché le trasmissioni non solo sono corrotte, ma non sono ancora connesse con tutto ciò che sta accadendo sul Pianeta, non ancora. Persino i canali che trasmettono qualcosa di apparentemente educativo e storico sono tendenziosi in modi che voi nemmeno vi aspettate. Selezionate ciò che ascoltate, molto molto attentamente. Questo è il numero 3. Rivediamolo. Non hanno afferrato la magnificenza del cambiamento che sta accadendo su questo Pianeta, non hanno afferrato chi siete voi, non sanno niente delle Anime Antiche, non sanno che cosa accadrebbe se iniziassero a mandare in onda le cose che le persone vorrebbero davvero vedere. Ciò che accadrebbe è esattamente quello che vogliono: il fatturato crescerebbe. Spero che stiano ascoltando. Ed è questo che le persone vogliono davvero vedere, non ciò che stanno dando loro. Arriverà davvero un giorno, miei cari, in cui ci sarà più di un 'Canale delle Buone Notizie'. Vi sintonizzerete e sentirete le cose più belle che sono accadute quel giorno sul Pianeta, magari bilanciate da altre cose che sono ugualmente accadute, ma in un equilibrio che non avete ancora visto, da nessuna parte oggi... mai! 

Lasciate che ve ne dia un altro [ndt attributo numero 4]. Miei cari, alcuni di voi hanno amici, una famiglia, un lavoro. È difficile essere lì, perché ogni volta che vi ci rapportate, tutto ciò che trovate è il dramma. Ferisce il vostro cuore, a volte vi spaventa, vi stanca e non ci potete fare niente. È la natura dell'Oscurità. Il dramma ruota spesso nelle famiglie ed è il motivo per cui, così tanti di voi, Operatori di Luce, in questa stanza e in ascolto, si sono distaccati dal nucleo famigliare. Siete diventati la pecora nera e non hanno alcuna idea che voi siete la pecora bianca [Kryon sorride]. E il nero è il dramma in cui loro ruotano. È per questo che le vacanze sono difficili: perché dovete tornare dentro il dramma per qualche tempo. Ci sono luoghi in cui andrete, e in cui siete sempre andati nella vecchia energia, che sono drammatici e che scateneranno il loro dramma. Voglio dirvi qualcosa che non ho mai detto prima: vi tornerà utile, Anime Antiche, trovare una strada al di fuori dal dramma. Qualsiasi cosa significhi per voi... Qualcuno lo ha appena compreso, qui [Kryon ridacchia]. Questa è la risposta che volevi, amico mio. Distaccatevi dal dramma. E quando lo farete, vi accorgerete che vivrete più a lungo, che entrerà la Luce, che riderete di più, che la gioia vi appartiene e che non dovrete mai più occuparvene nel modo in cui lo dovete fare adesso. Operatori di Luce, ascoltatemi. Anime Antiche, ascoltatemi. Uscite dal dramma! Non permettete che nessuna situazione torni continuamente in spazi drammatici, mentre voi state lì e lasciate che accada. Se non la potete controllare, se non riuscite a contribuire a cambiarla, allontanatevi. Perché vi sedete vicino al veleno? Perché continuare a ingerire cose che vi uccideranno? Non lo fareste. E allora perché rimanere con il dramma? Individualmente, ognuno di voi, saprà di che cosa sto parlando. E questo era il numero 4.

Il numero 5 è l'ultimo. Ci sono 5 passi, perché tutto questo ha a che fare con un cambiamento imponente. Voglio invitare di nuovo il bambino interiore nella vostra vita. Riuscite a ricordare, miei cari, quei tempi in cui non avevate nulla di cui preoccuparvi? Quando la cosa principale nella vostra mente era quanto a lungo avreste potuto giocare e quando sareste dovuti rientrare. Tutto questo è ancora lì. E non è un invito a essere irresponsabili; è un invito a ritrovare la gioia del bambino e di applicarla alla vita per come la conoscete, cosicché ci siano per voi amichevolezza, equilibrio e gentilezza, che arrivano con l'innocenza del bambino, che è capace di mitigare tutto ciò che lo circonda e rimanere gioioso. Questo è fondamentale, sebbene sia il numero 5. Dev'essere così, perché è forse il più difficile. Con tutto quello che vi circonda, le situazioni che vi circondano, la battaglia tra Luce e Oscurità, vi sto chiedendo di trovare la gioia. E per poterlo fare, ci sono le memorie delle cose più gioiose che vi siano mai capitate e che spesso hanno a che vedere con la vostra infanzia: la vigilia di Natale, o il vostro compleanno, il giorno precedente un evento che aspettavate da così tanto tempo, l'emozione che provavate e la vostra innocenza, per cui volevate saltare su e giù e semplicemente essere. Un tempo in cui siete così innamorati della vita. E ho un’affermazione da fare, care Anime Antiche: che l'Essere Umano evoluto ha l'opportunità di vivere questo ogni giorno della propria vita, fino all'ultimo respiro. Non appartiene ai bambini; appartiene a un Essere Umano evoluto. Ecco che cosa fa la differenza tra il vecchio e il nuovo. La compassione farà la sua parte qui, in modo naturale, in modo auto-evidente. L'amore farà la sua parte, in modo naturale. Il buon senso sarà auto-evidente. Non dovrete cercare di amare, non dovrete cercare di essere compassionevoli, è semplicemente chi voi siete. Riuscite a riconoscerlo?

Numero 1: sta accadendo davvero? Il cambiamento sta succedendo? Se così è, il vento è a vostro favore. Lo abbiamo già detto prima: questa è la nuova energia. Benvenuti sulla nuova Terra!

Andate via da questo luogo cambiati. Ci sono alcuni che ascolteranno tutto questo e diranno "Quel Kryon è pazzo! Non è ciò che vedo nei notiziari". Esattamente! Perché guardarli? Ci sono cose bellissime su questo Pianeta, che stanno accadendo proprio adesso e che non vengono viste. Voglio che lo riconosciate, che lo sappiate, che ci crediate e che lo comprendiate. La Luce sta vincendo.

E così è.



BUFFALO, NY - 24 GIUGNO 2017

traduzione di Deva Mati

revisione di Pierluigi Tozzi


CONDIVISO  DA https://www.entourage-di-kryon.it/kryon-lee-carroll-dall-oscurita-alla-luce-24-giugno-2017

LA MEDITAZIONE "IL FOGLIO BIANCO"

LA MEDITAZIONE "IL FOGLIO BIANCO"
Seduti comodamente, rilassatevi, chiudete gli occhi.
Immaginate un'ampia stanza, e voi che siete seduti girati di schiena verso uno dei muri. Alla vostra sinistra c'è una porta: là c'è il vostro PASSATO.
A destra c'è un'altra porta: il vostro FUTURO.
Di fronte a voi, un ampia finestra illumina bene la stanza.
Siete qui ed ora.
Il passato non esiste, è dietro quella porta chiusa.
Anche il futuro con c'è ancora, non è ancora stato creato.
C'è solo il momento presente dove siete ADESSO.
CHE COSA SENTITE?
Avvertite la luce che viene dalla finestra, morbida.
Se avete avvertito l'ansia, pensate: che cos'è l'ansia? E' un concetto legato al passato, avete ricevuto un'esperienza che vi ha insegnato il senso di allarme. Ma non siete nel passato. Il passato è dietro la porta. Non è con voi. Voi adesso non sapete che cosa vuol dire l'ansia o la sicurezza. Ci siete semplicemente.
E' così semplice, essere.
Questo stato assomiglia ad un foglio bianco dove non c'è scritto nulla.
Il corpo sente la pace, il benessere. E' il vostro stato naturale.
Nessun senso di colpa. Solo leggerezza.
Potete stare in questo stato quanto volete.
Se arriveranno dei pensieri, aprite la porta e accompagnate fuori tutto ciò che non serve. Rimanendo puliti e calmi.
Quando vi calmerete abbastanza, guardate la porta del futuro.
Createlo con i vostri pensieri ed ologrammi.
Potete riempire il vostro foglio quando vorrete e come vorrete.
Qua ed ora ,state creando, da zero, la vostra vita.
A tutti, buon lavoro e bellissime sensazioni!


CONDIVISO DALLA PAGINA FB https://www.facebook.com/advancedmindinstituteitalia/


GRAZIE OLGA SAMARINA

NON SOFFRIRE MA CAPIRE......

Quando nella Nostra Vita capitano Situazioni che giudichiamo troppo pesanti per Noi, dobbiamo pensare che siamo stati comunque Noi ad attirarle.
Non possiamo pensare che siano dovute al Caso, ma soprattutto non dobbiamo pensare che si tratti di una Punizione.
La Vita non punisce: ci invita solo a Riflettere.
Ci sono delle Situazioni che sembrano Enormi, ma che si sciolgono come Neve al Sole quando capiamo perché abbiamo attirato proprio quella Situazione e non un’Altra.
Molto spesso la attiriamo perché ne abbiamo accantonate Altre che ci rifiutavamo di capire, che non abbiamo voluto metabolizzare sviscerandole fino in fondo.
Accantoniamo, accantoniamo… e poi attiriamo la Situazione che fa esplodere tutto.
Noi purtroppo arriviamo stanchi per affrontare quella Situazione, proprio perché non abbiamo digerito tutte quelle Precedenti, e allora questa che le fa emergere – in Modo a volte violento e plateale – è un’Altra di quelle che vorremmo rifiutare.
Cosa fare in questo Caso?
Innanzitutto cominciare ad accettare di averla attirata, non vedendola come una Punizione e neppure come l’Opera di Qualcuno che abbia deciso di farci soffrire.
L’abbiamo attirata su di Noi e, siccome sappiamo di non avere nessuna Voglia di soffrire, sappiamo anche di averla attirata per Capire.
Dopodiché dobbiamo farci piccolissimi, senza metterci ad analizzare la Situazione in quanto tale, ma pensandola come il Compendio di tante Altre Situazioni che hanno Necessità di essere messe a posto dentro di Noi.
Qui vale il Consiglio di non ostinarsi a voler capire con la Mente: bisogna lasciare che tutte le Situazioni che affiorano in Noi vengano sì prese in Carico dalla Mente ma… dobbiamo attuare un Processo inverso, facendoci Piccoli e mettendoci nelle Mani della Vita, lasciandoci veramente “fluttuare” nelle Emozioni e nei Sentimenti, sapendo che verremo assaliti ora da un Sentimento, ora da un Altro.
La Mente si farà Carico di questi Sentimenti per farci capire perché proprio quel Sentimento – e non un Altro – è arrivato a Noi.
Non dobbiamo cercare però di capire, ma di “sentire”.
Lasciare che in Noi si manifesti la Capacità – che l’Energia ha – di farci emettere le Vibrazioni giuste.
Dopodiché la Soluzione arriva inaspettata, incredibile, perché la Vita ha una Fantasia immensa.
Una volta che abbiamo capito, la Situazione – per pesante che possa essere – si scioglie, trova la sua Soluzione.
Il Primo Passo da fare davanti alla Situazione è dunque quello di accettare di essere stati Noi ad attirarla nella nostra Vita.
Ribadire quindi che non vogliamo soffrire, ma semplicemente capire.
La Mente non può capire poiché rifiuta la Situazione, e perciò ci facciamo Piccoli, Piccolissimi, e diamo ascolto alla nostra Parte Interiore.
Questa Parte, liberata dai Condizionamenti della Mente, fa affiorare in Noi Sensazioni, Emozioni e Sentimenti che il più delle Volte ci spiazzano.
Dobbiamo però tenere a freno la Voglia di scacciare questi Pensieri e questi Sentimenti.
Per dolorosi e pesanti che possano essere, Essi rappresentano il Nocciolo della Questione.
Dobbiamo accettare questi Pensieri e non dipanarli o accantonarli come abbiamo sempre fatto, ma lasciarli fluire in Noi fino in fondo, consapevoli di avere la Capacità di poterli gestire.


CARLA PAROLA

CONDIVISO DA http://www.carlaparola.com/?p=7838


Il PERDONO Un pensiero del maestro Omraam Mikhael Aivanhov



  Chi è povero e debole spiritualmente non è capace di perdonare ma cerca di vendicarsi. Per perdonare chi vi ha fatto del male dovete diventare grandi, ricchi, forti, luminosi; dovete dirvi: "Devo perdonarlo perché, poveretto, è privo di luce, di conoscenza, di nobiltà... E non sa neppure in quale situazione si mette facendomi del male, perché le leggi divine sono inesorabili e dovrà soffrire per il male che mi ha fatto. Io invece, anche se ne sono la vittima, ho il privilegio di lavorare per il bene, per il Regno di Dio, per la luce". Pensando così e paragonando lo splendore in cui vivete, per aver scelto il cammino del bene, alla miseria e all'oscurità di coloro che sono ingiusti e cattivi, un sentimento di pietà, di indulgenza e d'amore s'impadronirà di voi, Questa generosità, che non avreste potuto raggiungere con nessun altro mezzo, è facilmente raggiungibile in questo modo.

 Quando noi odiamo una persona siamo legati a lei da un legame emozionale più forte dell'acciaio. Il perdono è l'unico modo per rompere tale legame e ritornare liberi. La persona odiata diventa, pian, piano, il nostro padrone; ci viene in mente di giorno e di notte; ci toglie sonno e serenità e ci priva della gioia di vivere. Se consideriamo coloro che ci hanno fatto del male come delle persone che (in un momento particolare) hanno agito male nei nostri confronti ma sono pur sempre dei figli di Dio, il perdono non ci sarà difficile. Esse hanno attraversato il nostro cammino per un appuntamento fissato dal Creatore. Dobbiamo ricordare che quando qualcuno ci ferisce lo fa perchè la sua anima sta cercando di accaparrarsi la nostra divina attenzione e la nostra benedizione. Se gliela offriamo cesserà di intralciare il nostro cammino.

 Qualcuno può pensare di non aver nulla da perdonare. Se nella sua vita compaiono però: confusione, sofferenza, infelicità, miseria, o dei bisogni di qualunque tipo egli è nella necessità di dover perdonare. Vi è un vecchio proverbio che dice: "Colui che non riesce a perdonare agli altri rompe il ponte su cui lui stesso deve passare". Quando la nostra salute od il nostro benessere, tardano ad arrivare, è necessario concedere il nostro perdono. "Il perdono può spazzare via tutti gli ostacoli che hanno impedito al benessere e alla salute di arrivare fino a voi. Il perdono è un potente magnete da cui nessun bene può evitare di essere attratto".

LA MEDITAZIONE Aïvanhov

« La meditazione è una respirazione, la preghiera è una respirazione, l’estasi è una respirazione; ogni comunicazione con il Cielo è una respirazione.

 Chi approfondisce il senso di quel processo che è la respirazione, a poco a poco sente il proprio respiro fondersi nel respiro di Dio. Perché anche Dio respira: Egli espira, e un mondo appare; inspira, e un mondo scompare… In certe giornate estive, la comparsa improvvisa di leggere nuvole bianche in un cielo azzurro, seguita dalla loro altrettanto improvvisa scomparsa, ci può dare un’immagine approssimativa di tale processo.

Le inspirazioni e le espirazioni di Dio avvengono, ovviamente, nell'arco di miliardi e miliardi di anni. Il libri sacri dell’India dicono che un giorno Dio inspirerà, e il nostro universo ritornerà in seno a Lui. Poi Egli espirerà di nuovo, e una nuova creazione apparirà… Attraverso l’uomo, Dio respira più rapidamente, ma nel cosmo i Suoi respiri sono lunghissimi. Dunque, più la nostra respirazione ha tempi lunghi, più noi ci avviciniamo alla respirazione divina.  »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

EDIZIONI PROSVETA

lunedì 28 agosto 2017

IL VIDEO DELLA SPERANZA!


Ciao a tutti! Sono tornata con un nuovo video dove realizzo un make up molto particolare.
Buona visione

NUTRI L'ANGELO CHE C'E' IN TE...........

Nutri l'Angelo che è in Te - Anteprima del libro di Doreen Virtue

La fisiologia dell’intuito

La fisiologia dell’intuito

Ognuno di noi utilizza l'intuito in maniera differente: per questo, leggere un libro sull'interpretazione dei simboli può risultare fuorviante. Se per un autore certi segnali ricevuti intuitivamente significano una cosa, per te potrebbero avere una connotazione del tutto diversa.
Esistono differenti definizioni di intuito, perché il concetto di intuizione cambia da persona a persona. Alcuni lo identificano con la capacità di sintonizzarsi con Dio e con i propri angeli custodi. Per altri significa semplicemente istinto o è una conoscenza interiore di ciò che devono fare. Per altri ancora è la guida che ricevono dalle letture psichiche. Tutte queste definizioni sono appropriate.
Questo non significa che certe persone siano più o meno intuitive, semplicemente è una differenza di stile che ha bisogno di essere riconosciuta. Quando ti rendi conto che le tue facoltà sono tanto potenti quanto quelle degli altri, non hai più bisogno di fare paragoni. È il momento in cui ti accorgi che la tua capacità intuitiva è perfettamente in sintonia con te.
Per spiegare cosa sia l'intuito nel modo più completo possibile, abbiamo invocato l'assistenza celeste. Abbiamo chiesto ai nostri angeli di condividere la loro definizione con te.
Ecco come ci hanno risposto:
"L'intuito è la capacità di ricevere e di interpretare la guarigione divina e i messaggi di aiuto utili al tuo percorso. Ti dona la chiarezza che ti permette di sapere che stai andando nella direzione giusta e di capire quali cambiamenti introdurre nella tua vita."
In sostanza, l'intuito è la connessione divina con gli angeli, lo Spirito, l'universo e con il Creatore. È quella "linea telefonica" che ti collega con la Fonte. Nel momento in cui affini i doni intuitivi, sarai in grado di riconoscere più facilmente cosa il Cielo cerca di dirti.
I sussurri di Dio e degli angeli che puoi sentire nei momenti di quiete e tranquillità sono il tuo intuito. Per questo motivo è molto più semplice accogliere le intuizioni quando sei rilassato e in pace e non quando ti trovi, per esempio, in un centro commerciale il giorno della vigilia di Natale. In quella situazione tantissime energie diverse si riversano da tutte le parti intorno a te. Le persone si fanno prendere dallo stress e dall'ansia. In quei momenti l'intuito non ti abbandona: diventa solo più difficile da percepire.
Bisogna essere consapevoli della propria salute, e noi ti insegneremo tutto ciò che abbiamo appreso in merito, nei molti anni di sintonia con Dio e con gli angeli. Comincerai a renderti conto che certe scelte che compi, nello stile di vita e nell'alimentazione, possono aumentare le tue doti intuitive in modo significativo. Sarai in grado di entrare in contatto con Dio e con gli angeli, perfino il giorno della vigilia di Natale all'interno di un centro commerciale.
Ricordati che quando la tua vita non è come la vorresti, hai il potere di cambiarla. Sei in grado di plasmare e di creare la tua realtà, perché quello che fai scatena un effetto a catena di cambiamenti in tutto l'universo. Che te ne accorga o no, l'universo reagisce a ogni passo che compi, e questa è considerata un'azione deliberata e consapevole da parte tua.
Chiediti: "Che direzione ho preso con le ultime scelte che ho fatto? Dove sto andando?". Se ciò che ti circonda non corrisponde alla visione che hai del tuo futuro, allora prendi un'altra direzione. Muovi i prossimi passi in direzione dei tuoi obiettivi, piuttosto che lasciarti sopraffare dalla paura.
Il tuo intuito è unico. È necessario che impari a rispettarlo e a fidarti di lui. Comincia concentrandoti sui piccoli passi che ti senti guidato a fare, così che quando l'intuito ti regalerà un messaggio importante, uno di quelli in grado di cambiarti la vita, non esiterai.
In questo volume ti indicheremo i cibi che possono aiutare le abilità intuitive a mantenersi sempre attive, perché crediamo che vivere una vita secondo la propria guida celeste ti condurrà sempre lungo un cammino di gioia e benessere.

Fidati dell'intuito

Forse ti chiedi perché il tuo intuito non sia già completamente attivo. Potrebbero esserci diverse ragioni: i condizionamenti (il modo in cui si comportava la tua famiglia), l'influenza della cultura in cui sei cresciuto o quella della società in generale. Anche la personalità può essere un fattore determinante. Se sei una persona che si focalizza sull'esteriorità e si affida alla ragione, potresti aver represso o rimosso l'intuito perché non ti fidi di ciò che non può essere spiegato con la logica.
Se la tua famiglia ha determinate credenze religiose, forse ti è stato insegnato a non fidarti dell'istinto: hai imparato a non esprimerti, specialmente se le tue idee e opinioni sono diverse da quelle degli altri. Magari la cultura in cui sei cresciuto ti ha incoraggiato a credere che accogliere le tue abilità psichiche sia pericoloso.
La società cambia e si evolve costantemente, e per un periodo di tempo la marea culturale ha diffidato dell'istinto. Ci è stato detto che tutto doveva essere scientificamente testato - con prove cliniche o studi medici dai risultati inequivocabili -, per poterci mostrare quali sono le scelte valide per la nostra vita.
Fortunatamente la società sta cambiando e le doti spirituali e intuitive sono tornate alla ribalta.

L'intuizione pratica

L'intuizione è una voce interiore che si esprime con l'essenza dell'amore. Quando entriamo in sintonia con l'energia che si sprigiona dall'amore, ci sentiamo sostenuti, rilassati e al sicuro, perché sappiamo che tutto quello che accade da quel momento in poi ha uno scopo superiore.
Tutto comincia con piccole spinte che ci stimolano ad agire, come quelle che ci dicono: "Oggi tendi la mano a un amico", perché non sai che cosa sta vivendo in questo momento. Se capisci quelle sensazioni di pancia e il senso di necessità che le caratterizza, potresti diventare di grande aiuto a una persona cara. Se opponi resistenza al messaggio, ti comporti come un postino che, preso in consegna un pacco, rifiuti di consegnarlo. Se lo tieni per te, ne trarrà beneficio soltanto una persona, cioè tu. Se invece decidi di condividere il messaggio - di avere il coraggio e la fiducia di comunicare quello che senti -, allora potresti cambiare le vite delle persone che ti sono care, permettendo loro di sentirsi più libere e felici e incoraggiandole a fidarsi delle proprie sensazioni. Quelle persone potranno a loro volta condividere le proprie sensazioni con te, innescando così un effetto a catena.
Se presti ascolto alla tua guida interiore, potresti ricevere semplici consigli, come quello di cambiare strada mentre sei al volante. Ma forse riceverai messaggi anche più complessi, che ti suggeriscono, per esempio, di lasciar andare una relazione, di cambiare carriera o di traslocare.
La capacità intuitiva può funzionare come una macchina della verità. Quando conosci qualcuno, puoi stabilire da subito se ti piace o se qualcosa di quello che dice ti suona falso. Ti rendi conto della sua energia nell'istante in cui si crea una connessione, e la tua personale macchina della verità può dirti: "Sì, questa è una persona meravigliosa!" oppure, all'opposto, consigliarti di fuggire il più lontano possibile.
A volte, quando si è a casa di qualcuno, si possono percepire energie diverse. Ti senti sollevato o hai la sensazione che la persona in questione stia solo cercando di impressionarti? L'energia è stagnante e negativa? Hai la capacità di sentirlo.
Quindi, per favore, fidati dei messaggi che ricevi quando incontri qualcuno o quando sei in un ambiente nuovo. Fallo soprattutto se ti stai recando da un medico o da un guaritore, perché, se ti senti insicuro o turbato, quello è il segnale che ti dice di allontanarti.
Noi abbiamo imparato a dar retta a questo tipo di sensazioni quando siamo stati invitati a partecipare ad alcuni seminari. Riteniamo che il nostro compito sulla Terra sia aiutare quante più persone possibile. Speriamo di poter diffondere messaggi benefici sulla spiritualità, sulla salute naturale, su Dio e sugli angeli. Ma dobbiamo comunque sempre fidarci del nostro intuito. Ci capita di essere invitati a eventi che sembrano meravigliosi, ma qualcosa ci dice "non farlo".
Quando ci fidiamo di quel messaggio, anche se al momento possiamo sentirci a disagio, e abbiamo poi la possibilità di guardare indietro a quell'evento, capiamo perché siamo stati guidati a non partecipare. Spesso non perché gli organizzatori o il pubblico non fossero brave persone o ci fosse qualcosa che non andava, ma semplicemente perché qualcos'altro di più urgente richiedeva la nostra attenzione e ci impediva di dare il cento per cento a quel particolare convegno. O forse eravamo stati troppo impegnati nel corso dell'anno e avevamo bisogno di riposo.
Se ascolti le tue sensazioni, imparerai che il modo in cui Dio e gli angeli comunicano con te è speciale e unico, perché tu sei speciale e unico. Piuttosto che sentirti come se dovessi adattarti a un contenitore, segui le tue percezioni.
Fidati delle intuizioni: sono le voci di Dio e degli angeli che arrivano in tuo aiuto.
Questo testo è estratto dal libro "Nutri l'Angelo che è in Te".  PER CHI VOLESSE ACQUISTARE QUESTO LIBRO BASTA CLICCARE SUL LINK IN AZZURRO

IL DIPLOMA Aïvanhov

« Quando uno studente supera gli esami, riceve un diploma che gli apre certe porte: può proseguire gli studi, trovare lavoro ecc. Allo stesso modo, quando riusciamo a superare con successo le prove della vita, riceviamo un diploma che ci offre maggiori possibilità e una maggiore sicurezza per continuare ad avanzare.

Direte: «Ma cos’è questo diploma?». In ogni caso non è un pezzo di carta come lo sono i diplomi delle università, che possono andare perduti o essere distrutti.

 Questo, invece, è una sorta di sigillo che la natura e le entità luminose del mondo invisibile imprimono sul nostro viso, su tutto il nostro corpo, e quel marchio è così profondo che niente e nessuno può sottrarcelo.

 Allora, anche gli spiriti dei quattro elementi, che sanno leggere quel genere di diploma, ci riconoscono. Attraverso lo spazio, ovunque andiamo, essi sono in grado di vederlo, ed è per loro il segno che devono accoglierci, proteggerci e aiutarci.  »

Omraam Mikhaël Aïvanhov


EDIZIONI PROSVETA

domenica 27 agosto 2017

I POTERI ANTICHI DELLA MADREPERLA

I poteri antichi della madreperla

La madreperla deriva dal rivestimento interno iridescente del guscio di alcuni molluschi. Può prendere varie sfumature di bianco, argento, giallo, blu-verde, bronzo, rosa, rosso, bruno e perfino nero.
Ampiamente usata fin dai tempi più antichi, è presente anche negli artefatti dell'antico Egitto e dei sumeri. Oriente e Occidente ne hanno apprezzato da sempre la bellezza e le proprietà.
La sua energia è simile alla sensazione calmante del suono delle onde su una spiaggia e riesce a sopire stress e ansia. Stimola dolcemente l'energia vitale delle cellule del corpo, aumentando la loro capacità di assorbire ossigeno.
Si dice per tradizione che la madreperla sia capace di attirare la prosperità. Molto presente nel lavoro mistico e negli usi antichi come stimolante dell'intuizione, della sensitività e dell'immaginazione, protegge dalle influenze nocive e trasforma l'energia negativa. E' per questo motivo che viene usata per purificare gli ambienti.
Richiamare le memorie sopite è più facile in sua presenza. I ricordi infantili possono riaffiorare con il suo aiuto e i traumi ad essi legati possono essere affrontati con un senso di fiducia. Per guarire antiche ferite legate al disamore o alla mancanza di cura abbiamo prima bisogno di rilasciarne il dolore, con tutto il rancore che ciò comporta. La madreperla può aiutare a fare questo passo con il suo potere guaritore. Inoltre può illuminare il suo portatore circa quella parte dolorosa del sé che rimane nascosta nel regno del subconscio. Con la madreperla si ottiene l'accesso alla fonte di amore universale che collega tutti gli esseri.
In effetti la madreperla è molto protettiva, capace com'è di salvaguardare dalle energie negative disperdendole o assorbendole dall'aura. Inoltre la sua energia materna la rende una forte protezione per i bambini.
La madreperla riporta le emozioni alla superficie della consapevolezza, rendendole più equilibrate. Le emozioni positive diventano così più facili da esprimere, mentre quelle negative si riducono e diventano più facilmente controllabili.
La tradizione popolare sostiene che la madreperla sia efficace per la pressione alta, per le vertigini, per migliorare la vista e per la guarigione della cataratta e delle ferite.


CONDIVISO DA http://www.spiritual.it/it/notizie/i-poteri-antichi-della-madreperla,3,108505

MALACHITE...CORPO...MENTE ...SPIRITO.....


Malachite, una pietra che vi aiuta a raggiungere l’obbiettivo!




La malachite è collegata a un grande numero di leggende, soprattutto per il suo legame simbolico con le figure femminili nelle varie mitologie. Dopo la pietra di luna quindi, torno a parlare di una pietra che apprezzo particolarmente sempre legata alla sfera del femminino.

In Egitto veniva utilizzata per onorare la dea Hathor, in Europa Freya e in Grecia Afrodite. Questa pietra non è legata solo alle dee. Le sono state attribuite anche altre proprietà, come ad esempio la capacità di stimolare il senso estetico, la sensualità e la bellezza.

Si dice che, indossando una malachite, le entità negative restano lontane. Questa pietra dal sistema cristallino monoclino, se indossata crea una sfera di protezione.

Viene utilizzata in gioielleria anche per il suo aspetto molto particolare. E’ una pietra verde dai colori e le tonalità bellissime e non è raro infatti trovare bracciali, anelli e collane di malachite. Il suo prezzo è un po’ superiore ai più classici cristalli di rocca o quarzi rosa, tuttavia un esemplare non troppo grande si può portare a casa a prezzi abbastanza contenuti.

A chi è rivolta la malachite?
Trattandosi di una pietra con sistema cristallino monoclino e una prevalenza di rame, la malachite ha una struttura energetica affine a quelle persone che tendono a non seguire mai una direzione precisa, a lasciarsi trasportare dagli stati d’animo. Si parla comunque di persone molto versatili, che riescono ad affrontare ogni problema grazie alla loro capacità di analizzarlo sotto molti punti di vista.

Allo stesso tempo molto probabilmente la persona non ama prendere impegni oltre la settimana in corso e vuole sempre mantenersi la libertà di modificare i propri piccoli appuntamenti. La malachite è rivolta a quelle persone che si lasciano convincere troppo facilmente dagli altri. Anche i sentimenti tendono a cambiare in fretta, tuttavia non lo ammette e cerca di attribuire agli altri il perché di queste emozioni altalenanti.

Altre pietre con sistema cristallino monoclino: giada, pietra di luna, selenite.

Proprietà della malachite
La malachite viene utilizzata da moltissimo sia in gioielleria che nel settore terapeutico. Sembra addirittura che venisse impiegata per processi di trasformazione. Le mamme facevano indossare ai propri bambini collane con malachite, perché prevenivano le cadute.

info

Corpo
In cristalloterapia la malachite viene utilizzata per alleviare i disturbi del ciclo mestruale e i dolori del parto. Può essere quindi un bellissimo regalo per una donna incinta, vicina al giorno del parto, giusto come portafortuna! E’ in linea generale collegata agli organi sessuali femminili. Sembra che possa contribuire positivamente anche a superare traumi di natura sessuale/intima.

Tra gli altri benefici a livello fisico che vengono attribuiti alla malachite troviamo quello di abbassare la pressione arteriosa. Dona energia dopo che il corpo ha superato una dura malattia. Si dice che sia utile anche per il sistema respiratorio in generale, le ossa fratturate e le articolazioni gonfie. Promuove l’attività nervosa. Infine, la malachite aiuta il fegato a liberarsi delle tossine e rafforza tutto il sistema immunitario.



Mente
Rafforza la volontà, aiutandovi a guardare dritti davanti a voi senza essere tentati da quelle distrazioni che vi portano solo problemi. Saprete finalmente come seguire quelle idee di cambiamento che vi consentiranno di dare una svolta alla vostra vita.

Indossate la malachite all’altezza del quinto chakra, vi aiuterà ad attingere a piene mani dalla vostra creatività. Se invece siete più interessati alla trasformazione interiore, portatela all’altezza del terzo chakra. E’ qui che tutta la volontà relativa al cambiamento si concentra.

Ogni informazione ricevuta, riuscirete a metabolizzarla più in fretta grazie a immaginazione, capacità di comprensione e consapevolezza superiore. Le decisioni vengono prese più rapidamente, ma senza superficialità. Solo che la mente essendo pronta a captare tutti gli stimoli, riesce a elaborare prima le cose.

La malachite rafforza anche le immagini interiori come le idee, i ricordi e i sogni. Aiuta a rimuovere le inibizioni ed esprimere i sentimenti con una maggiore autenticità.

La pietra malachite vi dona la forza necessaria non tanto per raggiungere gli obbiettivi, quanto piuttosto per liberare il campo al vostro duro lavoro. Si perché nonostante l’impegno che state mettendo nel lavoro o in qualsiasi altra sfera della vita, non riuscite a raggiungere i risultati sperati perché la strada che vi impedisce di fare il grande passo è piena di paure e ansie. La malachite vi aiuta a liberarvi di queste energie negative formate dalla vostra stessa mente.

Spirito
Vi protegge dalle energie negative inviate verso di voi. Rafforza il vostro campo energetico e vi avvisa con segnali dell’imminente pericolo. E’ “sontonizzato” con il chakra del cuore. Grazie alla sua energia sentirete un forte senso di stabilità. Aiuta a circondarsi di affetti veri, sia per quanto riguarda l’amicizia e l’amore. Aiuta ad aprire il proprio cuore a ogni tipo di relazione basata su affetto e fiducia.

Indossate la malachite, vi donerà il coraggio di stravolgere la vostra vita quel tanto che basta per farvi sentire di nuovo bene e in pace con voi stessi. Eliminerà tutti quei blocchi che impediscono il vostro progresso.

Impedisce di rimanere prigioniero di emozioni e vecchi traumi. Stimola la sete di conoscenza e aiuta a rimuovere la timidezza. Dona fiducia nella buona sorte. Chi la indossa diventa più consapevole di desideri e bisogni reali.

Usi della malachite
La malachite deve essere tenuta a contatto con la pelle per offrire il massimo. Quindi, se optate per una collana, ricordatevi di scegliere un modello che tenga comunque libera la pietra, così che vi sia il contatto fisico.

Se la utilizzate per una seduta di cristalloterapia, posizionatela sul terzo occhio. Si dice che stimoli la chiaroveggenza e incentivi la comunicazione con la guida spirituale. Un esemplare di malachite dovrebbe essere presente nelle case delle persone, perché aiuta a mantenere l’ambiente pulito sia a livello energetico sia dal punto di vista dell’inquinamento.

Fissare la malachite sembra aiuti a cadere in una sorta di trance, a ottenere alcuni segnali per il futuro. Viene infatti utilizzata a scopi divinatori. Eccellente supporto anche durante la meditazione. Aiuta a conoscere alcune verità su se stessi, anche quelle scomode. Ma l’utilizzo secondo me più bello, sempre riferito alla meditazione, è quello che permette di entrare in contatto con Madre Terra!

Combinazioni favorevoli
Potete indossare la malachite in combinazione con l’occhio di tigre, oppure con la tormalina verde, tormalina rosa o morganite. Rafforza l’effetto di queste pietre. Si può combinare anche con il turchese, il dioptasio, il crisocolla, l’azzurrite. Perfetto per aumentare la forza di volontà. Altre combinazioni favorevoli sono quelle con la sardonica, l’ematite, la corniola e la pirite.



CONDIVISO DA http://www.alchimiadellepietre.it/malachite-cristalloterapia/

IL SIGNIFICATO DEL NUMERO ANGELICO 27



Il numero 27 contiene le qualità e le vibrazioni del numero 2 e del numero 7.
Il numero 2 risuona con le qualità di intuizione, dualità e trovare l'equilibrio, mediazione e cooperazione, sensibilità e altruismo, servizio agli altri e il tuo scopo divino di vita e la missione dell’anima.
Il numero 7 riguarda le energie del misticismo, della consapevolezza spirituale, la perseveranza dello scopo, la comprensione e l'introspezione, l'illuminazione spirituale e le capacità psichiche. Il numero 7 riguarda anche la manifestazione e la saggezza interiore.
Queste energie si combinano per rendere il 27 il numero della compassione, dell’armonia, delle intuizioni spirituali e dell'amore incondizionato.
L’Angelo numero 27 è un messaggio dai tuoi angeli che nuove informazioni o notizie positive sono in arrivo: ascolta la tua intuizione e porta attenzione alla tua guida interiore per il tuo bene più alto.
L’Angelo numero 27 è un messaggio a credere in te stesso, nei tuoi messaggi intuitivi e nei tuoi suggerimenti interiori. Hai ricevuto messaggi relativi al tuo scopo di vita divina, e i tuoi angeli ti incoraggiano a seguire la tua guida interiore e le sue indicazioni. Sii certo che i tuoi angeli ti assistono nei tuoi sforzi spirituali.
La ripetizione del numero angelico Angelo 27 è un messaggio di fede, di fiducia e di fiducia in se stessi. I tuoi angeli ti chiedono di fare un passo avanti sul percorso di vita con fiducia e grazia. Mantenere un atteggiamento positivo, guardando avanti con fiducia, porterà risultati positivi, ricompense e benedizioni nella tua vita.

Joanne
Sacred Scribes
http://sacredscribesangelnumbers.blogspot.it/2011/06/angel-number-27.html

sabato 26 agosto 2017

POTENTE INVOCAZIONE ALLA FIAMMA VIOLETTA........


Salve, angeli della Fiamma Violetta ! Salve, esseri cosmici della trasmutazione !

Salve figli del Dio unico! E' giunto il momento di comprendere che la valente Fiamma della Trasmutazione è la risposta a tutti i dubbi e timori."

Le persone devono comprendere che il potere degli Arcangeli è qui a vostra disposizione quando lo invocate, quando in esso credete, quando confidano in Dio e comprendono che è la Sua essenza di fuoco che discende in risposta al suo appello."

"Bene amati, siate i Figli del Sole, siate i Figli dell'Uno! Tendete alla benedizione suprema del sapere come usare correttamente la Fiamma Violetta della Trasmutazione. Se il mondo potesse accettare la Fiamma Violetta della Trasmutazione, la maggior parte dei problemi che affliggono l'uomo sarebbero letteralmente dissolti; si, perchè gli uomini si infettano reciprocamente e ripetutamente con le proprie discordie e disarmonie."

"Dando ascolto ai messaggeri di tenebre e timori negativi creati dalle proprie menti, gli uomini generano un senza fine di opinioni negative sui più vari temi e che non gli permettono di accettare pienamente nè ricevere la pressione della magnifica fede di Dio, che dà sempre all'individuo la grande pace del sapere che la sua Presenza Divina gli invia incessantemente dall'alto la Sua grazia in risposta al suo appello..."

"Lo sforzo che trasmuta della Fiamma è realmente meraviglioso quando lo contempliamo nei livelli spirituali. Sì, perchè  una persona  quando quì arriva circondata di ogni tipo di pensieri negativi e contrari alla grazia divina, vediamo il magnifico potere della luce violetta con giganteschi raggi di energia cosmica che cominciano a prendere forma che avvolge tutto l'essere."

"E gli angeli che sono presenti, estendono su di essa le palme delle mani, e un arco di energia di luce cosmica penetra nel campo di forza dell'umano. Questo passaggio fa dissolvere gli stati negativi che scompaiono completamente dal cuore e dalla mente."

"Oh , Figli della Luce ! Se  riconoscerete che è Dio che dispone e governa il vostro essere e che il suo potenziale nell'Universo è pure il potenziale del vostro mondo personale, questo contribuirà grandemente per la vostra accettazione del potere della fiamma di trasmutazione del fuoco violetto."

"E quando questa fiamma arde con piena intensità nell'altare del vostro essere, vi dico che essa ha il potere di consumare tutti gli errori ed inganni volontari e involontari accumulati nel corso delle ere. E come può avvenire questo !?"

"L'intensa energia di questa forza penetra le preziose e piccole parti della materia facendo sì che le particelle contaminate dall'uomo ritornino al Sole Centrale. Così, non solo l'individuo ma anche il proprio universo sono purificati e liberati da questo stato."

"E Deus é glorificando e i nuovi raggi emergono dal Sole a misura che i vecchi vengono trasmutati."

"Preziose anime ! Invocate il fuoco sacro, voi che avete il senso del dolore e dell'amarezza. La legge  dice che per poter ricevere la Fiamma, dovrete invocarla.  E così, noi, obbediamo alla Leggi di Dio."

"Quando peserà su di voi una sensazione di tristezza o mancanza di valori, come se non foste capaci di fare niente di degno di essere presentato al Signore, ricordatevi del Fuoco Violetto. Dovete dirigervi a Dio attraverso Invocazioni come questa:"

"Oh poderosa Presenza di Dio, "IO SONO" nel Sole e dietro di esso !

Benvenuta sia la Tua Luce che inonda tutta la Terra - la mia vita e pensiero,  il mio spirito e anima !

Irradia e fai risplendere la Tua Luce ! Spezza le catene delle tenebre e della schiavitù che incontro !

Riempimi della profonda limpidezza del Tuo splendore di Fuoco Bianco !

"IO SONO" Tuo figlio ed ogni giorno è maggiore la Tua Manifestazione in me ! "IO SONO" grato per questo !"


TRATTO E CONDIVISO DA  http://narayanauno.altervista.org/La%20grande%20fratellanza%20bianca%20COPIA/dialog44.htm

venerdì 25 agosto 2017

BENEDIZIONE DELL'AMBIENTE




 Nel nome di nostro Signore Gesù Crísto io chiedo alla Luce blu del Padre di permeare le pareti di questa stanza, il soffitto ed il Pavimento, e di pulire, purificare e togliere qualsiasi negatività.

 lo affermo che la Luce blu del Padre sta pulendo e purificando le pareti di questa stanza. Ora sono bianche e pulite come la Neve. Amen.

 Nel nome di nostro Signore Gesù Cristo io chiedo alla Luce gialla del Figlio di permeare le pareti di questa stanza, il soffitto ed il pavimento, e di pulire, purificare e togliere qualsiasi negatività.

 lo affermo che la Luce gialla dei Figlio sta pulendo e purificando le pareti di questa stanza. Ora sono bianche e pulite come la Neve. Amen.

 Nel nome di nostro Signore Gesù Cristo io chiedo alla Luce bianca dello Spirito Santo di permeare le pareti di questa stanza, il soffitto ed il pavimento, e di pulire, purificare e togliere qualsiasi negatività.
 lo affermo che la Luce bianca dello Spirito Santo sta pulendo e purificando le pareti di questa stanza. Ora sono bianche e pulite come la Neve. Amen.

http://www.webalice.it/domenico.antonio.ven/verso_salute/la_preghiera.htm

ABBIAMO A CHE FARE CON I SINTOMI..........GRAZIE EMMET FOX

Dietro ogni problema o difficoltà giace la verità dell'essere. Questo significa che, nonostante
le apparenze, devi credere che la Mente Divina abbia già sanato la situazione e che, in realtà,
non esiste nulla a parte Dio, il bene. Gesù intendeva questo quando diceva che se preghi
con la convinzione di ricevere, poi ricevi realmente. In un'altra occasione disse: "Il padre ha
lavorato fino a qui e ora Io lavoro". Queste frasi di Gesù rendono chiaro il concetto che non
abbiamo a che fare con i sintomi, ma che dobbiamo lavorare oltre le apparenze per elevarci
verso l'amore e la bontà di Dio. Spesso, però, siamo così vicini ai problemi che, parlando
spiritualmente, accettiamo un giorno nuvoloso come se fosse il clima permanente,
dimenticando che il sole dell'amore e del potere divini non ha mai smesso di splendere,
benché fosse stato oscurato per un momento. Nella preghiera o nel trattamento ci
ricordiamo che indipendentemente da quanto la condizione esterna possa essere brutta,
crediamo che Dio abbia già sanato la situazione, che nella Mente Divina ci sia solo il bene e
che, pertanto, solo il bene possa esprimersi alla fine in quelle circostanze. Questa è la base
della preghiera scientifica. Le parole che usi o il testo che leggi dipendono solo da ciò che ti
attrae al momento. La cosa importante da fare consiste nell'elevare la coscienza oltre il
punto dove il problema sembra esistere. Quando avrai eliminato il problema dalla tua mente
e al suo posto ci avrai messo Dio, vedrai presto che il problema sarà scomparso dal mondo
materiale

EMMET FOX

giovedì 24 agosto 2017

RITUALE PER EVOCARE UNA FATA.....

Non prendete questo rito con leggerezza!!!



 Le fate vivono in un regno selvaggio e talmente diverso dal nostro che conviene essere gentili e cauti con loro. Comunque se il tuo approccio con loro è corretto lui/lei diverranno potenti e fidati amici. Se nel corso di un rito senti di non riuscire a gestire tutto il potere è meglio chiudere tutto. Nel caso in cui accidentalmente si contatti un entità non propriamente benevola o dispettosa conviene concludere immediatamente la visita e questo può essere fatto sia usandole buone maniere ma se è necessario anche senza essere troppo cortesi. Prima di passare al passo successivo è bene assicurarsi di aver terminato quello precedente:

1)Concentrati sull'oscurità che si crea automaticamente chiudendo gli occhi.

2)Immagina che l'oscurità lasci spazio ad una luce verde iridescente ...... questa è la luce del regno fatato...
.
3)Senti come quella luce sia carica di magia... immagina che inizi a vorticare intorno a te sempre più forte.....immergiti nella sua bellezza e nella sua magia.......

4)Gioisci di poter assaporare di quella magia fatata per qualche minuto............

5)Lascia che il potere delle fate ti rigeneri, ti purifichi e ti dia ciò di cui hai bisogno...lascia che la magia delle fate "lavori" in te.

6)Avvolta in quella nebbiolina verde carica di magia, invoca la fata; non domandare una visita (mai dare ordini a una fata!!) invitala gentilmente e con cortesia.

7)Da il benvenuto al tuo visitatore sempre con cortesia e dignità e domandale il nome. Se non ti viene dato nessun nome puoi anche terminare la visita (in fondo quando incontri una persona nella vita di tutti i giorni e questa non ti dice il suo nome quando glielo chiedi è perché ti nasconde qualcosa, giusto?)

8)Non fare mai promesse serie con le fate, loro prendono le promesse troppo seriamente, inoltre hanno un concetto completamente diverso di ciò che è giusto o sbagliato, bene o male per l'uomo.

9)Chiedile in modo chiaro e dettagliato ciò di cui hai bisogno.

10)Ringrazia della visita e per ogni aiuto dato, inoltre dì alla fata che lascerai un dono fuori dalla finestra o dalla porta nella notte (ricordati assolutamente di lasciarlo!!). Saluta il tuo visitatore.A questo punto la fata deciderà di diventarti amica e questa amicizia potrà riguardare o un breve lasso di tempo oppure tutta la vita. Potrai usare questo rituale per incontrarla tutte le volte che vorrai.Se nel corso del rito ti sei addormentata, lascia lo stesso un dono per la fata perché tutto può essere accaduto a livello inconscio.

11) Al termine del rito ricordati di prendere contatto con la realtà perché potresti essere in stati alterati di coscienza. Passa un pò di tempo a prendere contatto con il tuo corpo e se necessario fai un pò di esercizio fisico. Fai questo passo anche se ti senti super sveglio/a, al termine del rito.


CONDIVISO DA  http://antrodellamagia.forumfree.it/?t=73947270

mercoledì 23 agosto 2017

LAMENTARSI....Aïvanhov

« Qualcuno si lamenta: «Io cerco la luce, prego tutti i giorni, ma Dio non mi ascolta. Incontro solo difficoltà, sono infelice, malato, non trovo più un senso alla mia vita». Ma di chi è la colpa? Se si dibatte fra tante difficoltà, è perché le ha attirate.

 Dirà: «Attirate?... Ma come?... Non è ciò che avevo chiesto, non sapevo...». E invece sì, poiché anche solo chiedendo, ha trascurato alcune leggi. «Ah sì? Non lo sapevo». Forse, ma che lo sapesse o meno, ha trasgredito alcune leggi e ora ne subisce le conseguenze. L’ignoranza non è mai una scusante.

 Se non rispettate il codice della strada, arriverà un agente della polizia stradale a darvi una multa, ed è inutile dire: «Ma, signor agente, io non sapevo che…»; egli continuerà tranquillamente a scrivere la contravvenzione, non vorrà sentire se sapevate o non sapevate: per lui, dovevate sapere.
Sta quindi a voi armonizzare nel modo migliore la vostra condotta con le vostre aspirazioni spirituali. Non avrete più la scusa di non sapere; se sarete negligenti, sarete doppiamente colpevoli e soffrirete.  »

Omraam Mikhaël Aïvanhov


EDIZIONI PROSVETA

LE CARATTERISTICHE DEGLI ANGELI TERRENI


 Esistono caratteristiche proprie di tutti gli Angeli Terreni. I capitoli di questo libro descrivono sia le qualità specifiche di ogni singolo regno, sia i comuni denominatori che riguardano tutti i regni, che comprendono le seguenti caratteristiche: – sentirsi diversi o estraniati dagli altri.

 Quasi tutti gli Angeli Terreni che ho conosciuto e intervistato o ai quali ho sottoposto il questionario hanno dichiarato di sentirsi “diversi dagli altri”. Per tutti i regni eccetto i Saggi, questa caratteristica continua nella vita adulta. Avendo trascorso numerose vite sulla Terra, i Saggi si sentono a loro agio qui… anche in circostanze difficili. I Saggi sanno di essere diversi dal resto degli umani, ma chi appartiene agli altri regni si sente ancor più estraniato dal genere umano. Kelly, che è un Angelo Incarnato, descrive così questa sensazione: “Sento di non integrarmi. Ho sempre la sensazione di essere un’emarginata. Quando andavo alle scuole elementari, gli altri bambini mi dicevano che ero strana. Provavo un dolore profondo e pensavo: “Non piaccio a nessuno.” Restavo seduta a piangere per ore. Ero disperata e provavo pena per me stessa, perché non capivo il motivo per cui gli altri mi vedevano così diversa. “Ero determinata a integrarmi e volevo disperatamente piacere a tutti. Ma l’unica cosa che mi aiutava a provare un senso di appartenenza era rendermi utile agli altri. Poi ho cominciato ad  accorgermi di quante persone si approfittavano della mia disponibilità. “Adesso che conosco le mie origini di Angelo Incarnato, riesco a vedere le situazioni in un’ottica nuova. Non c’è nulla di male nell’essere diversi. È questo che sono. Ora non mi sento più obbligata a piacere a tutti.” Molti Angeli Terreni vengono scherniti o offesi verbalmente perché il loro aspetto, i loro interessi o i loro comportamenti li fanno apparire diversi.

 Come ha ricordato Terry, una Stella: “Mia sorella mi presentava sempre come ‘quella che è stata sganciata da un UFO’.” Ora Terry capisce che c’è un fondo di verità in quei commenti sarcastici e le parole di sua sorella non la feriscono più. – Un’acuta sensibilità nei confronti delle altre persone, delle sostanze chimiche o di ogni forma di violenza. Gli Angeli Terreni di tutti i regni hanno difficoltà a stare in mezzo a tanta gente, perché si sentono bombardati dalle travolgenti emozioni e sensazioni fisiche emanate dagli altri. Molti Angeli Terreni hanno imparato a evitare le sostanze chimiche negli alimenti, nei detersivi e nei prodotti per l’igiene personale, perché provocavano in loro reazioni allergiche. Ripudiano la violenza in ogni sua forma, compresi i litigi, le notizie negative dei media e i film violenti. Spesso gli altri li stuzzicano per questo, dicendo “sei troppo sensibile!”. Ma questa sensibilità è un dono sacro che gli Angeli Terreni portano sul nostro Pianeta e permette loro di sapere intuitivamente dove c’è  bisogno del loro aiuto. Non potrebbero disattivare la loro sensibilità neanche se ci provassero! Shelley, un Angelo Terreno, racconta: “Non mi è mai piaciuto stare in mezzo alla folla o in luoghi rumorosi e pieni di confusione. Spesso il mio livello di empatia è un problema, più che una benedizione. Mi sento persa e disorientata al minimo aumento di energia. Ho difficoltà a vivere con altre persone, perciò sto meglio da sola.” Un forte senso dello scopo. Anche se non sa quale sia precisamente il suo scopo, un Angelo Terreno sente sempre che la sua missione implica l’insegnamento e la guarigione. Come ha detto Stav, un Angelo Incarnato: “Ho sempre saputo che la mia missione era insegnare, guarire e servire, quindi faccio la mia parte aiutando il nostro mondo tormentato. Anche se non so di preciso per quale scopo sono stato chiamato, voglio offrire il mio aiuto.” 

 Schemi relazionali frustranti nella propria storia personale. Spesso gli Angeli Terreni sono stati cresciuti da genitori emotivamente indisponibili o violenti. Perché? Prima della loro incarnazione, gli Angeli Terreni si sono offerti volontariamente di portare amore e guarigione nelle famiglie disfunzionali. Alcuni Angeli Terreni sono “inviati” a queste famiglie nel ruolo di figli, perché agiscano da catalizzatori di guarigione. Questi piccoli Angeli Terreni hanno la sensazione di essere stati adottati, perché non si riconoscono nei propri genitori né nei propri fratelli e sorelle. 25 E in effetti queste sono le loro famiglie fisiche, non le loro famiglie spirituali.

 Altri Angeli Terreni si offrono di entrare in situazioni familiari problematiche in modo da progredire molto rapidamente nel giro di una vita sola. Sono letteralmente degli angeli in famiglie che hanno bisogno di loro. Purtroppo, le famiglie che hanno maggiormente bisogno d’amore sono quelle che più tendono a respingerli. Invece di riconoscere l’angelo che hanno in casa, si sentono minacciate dalla sua luce e dalla sua bontà

. Da adulti, gli Angeli Terreni possono attrarre amici e compagni violenti. Molti di loro hanno relazioni con compagni infedeli, fisicamente o psicologicamente violenti, tossicodipendenti, negligenti o indisponibili a impegnarsi. Solo una focalizzazione mirata sulla comprensione e sulla guarigione di questo schema può rompere il sortilegio sulle relazioni successive. – Gli estranei raccontano loro i propri problemi e altri fatti molto personali. Gli Angeli Terreni hanno numerose storie di approcci da parte di perfetti sconosciuti che chiedono il loro aiuto o confidano i dettagli più intimi della loro vita. Spesso gli Angeli Terreni si sentono dire: “C’è qualcosa in te che m’ispira fiducia.” Alisann racconta: “Mi succede da sempre. Magari sono in una stanza piena di gente e qualcuno arriva da me e mi racconta informazioni molto intime, senza che io gliel’abbia chiesto.” 

Questa tendenza coinvolge soprattutto gli Angeli Incarnati, perché i membri degli altri regni hanno  imparato a usare il linguaggio del corpo per scoraggiare questa pratica. Inoltre, gli Angeli Incarnati amano impegnarsi in lunghe conversazioni accorate. – Gli Angeli Terreni sembrano più giovani rispetto alla loro età anagrafica. Forse perché seguono un’alimentazione sana, praticano attività fisica e si prendono cura di sé più delle altre persone, o forse per la loro disposizione spirituale, gli Angeli Terreni spesso sembrano più giovani di quanto lo siano in realtà. Quasi tutti gli Angeli Terreni che ho intervistato dichiarano che le persone restano di stucco quando scoprono la loro vera età. Uno di loro mi raccontò che, fino ai trent’anni, aveva dovuto esibire la carta di identità ogni volta che comprava degli alcolici. Fanno eccezione i Saggi, che tendono ad avere presto i capelli grigi e le borse sotto gli occhi e per la postura corporea e l’espressione seria possono apparire più anziani di quanto non siano. – Possono avere storie personali o familiari di dipendenza. Alcuni Angeli Terreni cercano sostanze o influenze esterne – cibo, droghe, alcol, sigarette, relazioni o tutti questi elementi insieme – per attenuare il dolore che deriva dal sentirsi diversi e dalla paura che suscita la propria missione. Un Angelo Terreno lo spiega in questo modo: “Mi risultava molto più semplice affrontare la vita quando usavo alcol e droghe. Queste sostanze mi davano leggerezza, una sensazione di torpore, che mi permetteva di dimenticare perché sono qui e la missione che devo compiere. Il problema, a quel tempo, era legato soprattutto alla mia dignità.” 

 Un fischio nell’orecchio. La maggior parte degli Angeli Terreni (anche se non tutti) avverte un fischio acuto in un orecchio. Il suono può comparire in caso di situazioni stressanti o arrivare all’improvviso. Le cause mediche di questo suono (come la tendenza a contrarre le mascelle) sono state escluse. Molti Angeli Terreni lo considerano una fastidiosa distrazione, ma in realtà questo suono è un’informazione codificata che viene trasmessa dal regno degli Angeli Terreni per aiutarli a elevarsi al di sopra dei problemi materiali. Include anche istruzioni e direttive per l’adempimento della loro missione. Per fortuna gli Angeli Terreni possono chiedere mentalmente al Cielo di ridurre il volume o l’acutezza del suono in modo da non provare più fastidio.


ESTRATTO DAL LIBRO SEI UN ANGELO TERRENO? DI DOREEN VIRTUE

LA FRASE DEL GIORNO DEGLI ANGELI E IL NUMERO DI OGGI 15

La frase del giorno degli Angeli Venerdì 15 Dicembre 2017 Mi aspetto che tutto vada molto bene. La pace e l’armonia sono eccitanti per...